fbpx
CulturaNews

Olimpiadi Tokyo 2020: i risultati di sabato 7 agosto

Manca soltanto un giorno alla fine delle Olimpiadi di Tokyo 2020, ma il sacro fuoco sportivo che arde nel braciere della capitale nipponica continua a regalare risultati, storie ed emozioni. Andiamo a vedere come sono andate le cose in questo sabato 7 agosto.

Olimpiadi Tokyo 2020: Italia, una “pesante” medaglia anche oggi

Dopo le abbuffate degli scorsi giorni, per l’Italia oggi sembrava prospettarsi all’orizzonte per il primo “zero” – alla voce medaglie – dei Giochi, e invece. Abraham Conyedo compie un’impresa nella categoria dei 97 kg della lotta libera vincendo il bronzo dopo essere stato ripescato, in un match dai risvolti incredibili contro il turco Suleyman Karadeniz domato con lo score di 6-2, dopo che Conyedo si era trovato sotto 0-2.

E’ un podio storico per la pattuglia tricolore, perché consente all’Italia di: ritoccare il suo record assoluto di medaglie in un’Olimpiade, salendo a 39 (10-10-19), ottenere una singola medaglia dalla 18esima disciplina diversa in quel di Tokyo e di continuare la striscia di giorni consecutivi (15) con almeno un alloro.

Olimpiadi Tokyo 2020: gli Stati Uniti cercando l’aggancio alla Cina

Quando tutto sembrava scritto rispetto alla prima posizione nel medagliere a favore della Cina, ecco che gli Stati Uniti piazzano il “colpo di coda” che potrebbe riaprire i conti.

Gli americani sfondano il tetto delle 100 medaglie, 108 per la precisione, con un bottino fatto di 36 ori, 39 argenti e 33 bronzi: i cinesi non sono poi così lontani, 87 medaglie complessive, frutto di 38 ori, 31 argenti e 18 bronzi.

La lotta, nei vari quartieri della Top 10, rimane sempre viva: Russia (Comitato Olimpico Russo) e Gran Bretagna si giocano il quarto e quinto posto, mentre Germania, Olanda, Italia e Francia si dovranno spartire settimo, ottavo, nono e decimo posto.

Giappone e Gran Bretagna firmano due storiche doppiette

Due discipline salgono agli onori della cronaca: baseball/softball e il pentathlon moderno, collegate al Giappone e alla Gran Bretagna.

Lo “Sport del diamante”, declinato nelle sue versioni maschili e femminili, fortemente voluto dal Comitato Organizzatore (dal momento che nella Terra del Sol Levante è sport nazionale), dopo varie edizioni nel quale era stato escluso dal programma olimpico, è tornato a casa. Le nazionali del Giappone infatti si sono aggiudicate l’oro tanto nel baseball quanto nel softball battendo nelle due finalissime, in entrambi i casi e col medesimo punteggio (2-0), gli Stati Uniti.

Il Pentathlon moderno ha invece fatto registrare due incredibili vittorie britanniche: ieri, al femminile, la griffe più importante era arrivata da Kate French, mentre oggi a imporsi su tutta la concorrenza è stato Joseph Choong.

Una cosa mai successa: come tante di quelle “scritte” in questo enorme libro di storia sportiva che si sta dimostrando l’Olimpiade di Tokyo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button