fbpx

OPPO Reno 5G arriva finalmente in Italia


ROMA – Dopo l’arrivo in Svizzera e in Inghilterra, OPPO Reno 5G arriva finalmente anche in Italia, in collaborazione con TIM e subito pronto per collegarsi alla nuova generazione di reti mobili. Nel corso della presentazione, oltre che delle capacità di questo smartphone, si è parlato delle possibilità offerte dal 5G e dai piani di TIM per estendere nei prossimi mesi la copertura del territorio italiano.

OPPO Reno 5G: le specifiche

OPPO Reno 5G davanti

OPPO Reno 5G non è il primo smartphone dell’azienda dotato di questo tipo di connettività (l’azienda infatti aveva presentato una variante 5G del suo OPPO Find X), ma è il primo disponibile commercialmente. Lo stesso Reno 5G, sotto un certo punto di vista, non è altro che una versione 5G di uno dispositivo già esistente, ovvero di OPPO Reno 10x Zoom. Condivide infatti con esso l’aspetto estetico, il processore (Snapdragon 855), il triplo reparto fotografico posteriore e la fotocamera frontale pop-up ‘a pinna di squalo’.

Ma ripassiamo un attimo il listino delle specifiche: lo schermo, un AMOLED 2340×1080 da 6.6 pollici ricoperto da Corning Gorilla Glass 6, si estende praticamente da bordo a bordo, con cornici estremamente ridotte ed una copertura del 93.1%. La fotocamera frontale da 16MP, invece che essere ospitata in un notch, è per l’appunto inserita in una specie di ‘pinna’ pop-up, pronta ad emergere dalla cima del dispositivo in caso di necessità.

OPPO Reno 5G fotocamera frontale 2

Ad essere sicuramente più impressionate è il reparto fotografico posteriore, punto di forza del Reno 10x Zoom e ugualmente capace anche in questo modello. Parliamo infatti di tre sensori: un Sony IMX586 da 48MP come principale, un teleobiettivo ‘a periscopio’ da 13MP e un grandangolo a 120° da 8MP. Tutto questo si traduce in un’estrema flessibilità nelle varie modalità fotografiche: dallo zoom fino a 10x alla modalità notturna Ultra Night Mode 2.0 ai video 4K 60fps, è possibile catturare al meglio ogni momento.

OPPO Reno 5G varie

All’interno troviamo poi il SoC Qualcomm Snapdragon 855, il processore mobile top-di-gamma di Qualcomm, affiancato da 8GB di RAM, 256 GB di memoria interna ed il modem Snapdragon X50 5G. Infine, ad alimentare il tutto è una batteria da 4065mAh, capace di ricarica veloce VOOC 3.0, già vista su altri dispositivi OPPO.

Verso una nuova era grazie al 5G

L’evento di presentazione non si è concentrato solo sul nuovo OPPO Reno 5G, il quale, per quanto certamente dalle specifiche impressionanti, non è che un tassello della nuova era del 5G. Il lancio di questo modello, infatti, in collaborazione con TIM, marca la disponibilità commerciale per privatiaziende della prossima generazione di reti super-veloci.

OPPO Reno 5G Evoluzione Tecnica

Ne ha parlato innanzitutto la stessa OPPO, evidenziando come la sinergia tra 5G, Intelligenza Artificiale Cloud porteranno ad applicazioni e soluzioni fino ad ora inimmaginabili. Per sensibilizzare anche i consumatori a queste nuova realtà, l’azienda porterà avanti anche la campagna promozionale “An OPPO 5G Story“, con video-racconti di situazioni in cui il 5G potrebbe essere rivoluzionario per la vita di tutti i giorni.

TIM 5G

Ha parlato poi del 5G anche TIM, partner di OPPO nel lancio di Reno 5G e impegnata nella diffusione di questo tipo di reti in Italia. TIM ha già anche presentato le sue offerte per la connettività 5G, con cui sarà possibile avere incluso ad un prezzo speciale anche un cellulare capace di connettercisi (tra cui, ovviamente, anche il nuovo modello di OPPO).

OPPO Reno 5G TIM offerta

OPPO Reno 5G sarà disponibile anche da solo, al prezzo di 899.99 euro e nelle colorazioni Ocean GreenJet Black, a partire da fine luglio. Maggior informazioni disponibili sul sito ufficiale di OPPO.

[amazon_link asins=’B07KVW93P4,B07NDSTQ5L,B07P35FDSR’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f773716e-d5c9-4ee6-915b-c509a5bd9b67′]

Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione e alla divulgazione. Estremamente curioso e interessato a quasi tutto: scienza, tecnologia, società, ma anche fumetti, podcast, internet culture e videogiochi.