fbpx
FeaturedTech

Ottimizzare il PC? Basta la giusta manutenzione

Grazie ad una delle guide di TechPrincess avete scelto i componenti per assemblare un desktop PC, oppure avete deciso che notebook comprare. Dopo un po’ di mesi di utilizzo, però, vi accorgete che il vostro personal computer inizia a dissipare meno il calore, oppure le ventole diventano più rumorose. È estremamente importante effettuare una manutenzione regolare. Come procedere quindi per ottimizzare il proprio PC? Ecco la nostra guida!

Gli strumenti giusti per iniziare

Per effettuare la manutenzione del vostro notebook o PC desktop dovete, prima di tutto, dotarvi degli strumenti giusti. 

strumenti ottimizzare pc

I nostri consigli sono: 

  • Una bomboletta spray ad aria compressa, oppure un compressore;
  • Dei pennelli per pulire al meglio le ventole;
  • Un plettro o qualcosa di fino per fare forza sulla scocca del notebook nel caso in cui sia ad incastro;
  • Un cacciavite, meglio se dotato di varie punte intercambiabili (alcuni notebook utilizzano le punte Torx);
  • Della pasta termica nuova, se si tratta di un desktop PC, e dell’alcol isopropilico.

Nilox NXA02061-1 Bomboletta Spray Aria Compressa per Pulizia...
  • Bomboletta aria compressa ideale per rimuovere facilmente e rapidamente detriti e polvere da qualsiasi superficie
  • Lo spray nilox è indispensabile non solo per tastiere, ma in svariati campi di applicazione per pulire tramite un...
  • Ideale per la pulizia di apparecchiature come notebook, stampanti, macchine fotografiche, apparecchiature digitali,...
Isopropanolo Alcool Puro al 99.9% Isopropilico Detergente -...
  • WoldoClean 1000ml di Isopropanolo Alcool purezza 99.9 % per la disinfezione e la pulizia.
  • Senza coloranti e profumi. Utile per pulire gli schermi di pc, laptop e smartphone.
  • L’isopropanolo viene di norma impiegato in molteplici applicazioni, che vanno dalla pulizia alla cosmesi.
VOXON 47 in 1 Set di Cacciaviti, Kit Cacciaviti Magnetici...
  • 47 Cacciaviti in 1 di Precisione: più tipi di cacciaviti che si possono usare nella normale riparazione degli...
  • Design Umanizzato: l’impugnatura antiscivolo e antistatica può essere presa con comodità per un prolungato uso. La...
  • Resistente & di Alta Qualità: realizzato in acciaio vanadio cromato di alta qualità, il quale è più robusto e...
Offerta
ARCTIC MX-2 (4 g) - Pasta termoconduttiva high professionale...
  • QUALITÀ COMPROVATA: Il design degli imballaggi è cambiato negli anni. La formula della composizione è rimasta...
  • PRESTAZIONI ECCELLENTI: La pasta termica ARCTIC MX-2 a base di microparticelle di carbonio garantisce una conduttività...
  • COMPOSTO TERMICO: MX-2 garantisce un'eccezionale dissipazione del calore dai componenti e supporta la stabilità...

Come ottimizzare al meglio il PC: notebook

ottimizzare pc_1Prima di tutto, bisogna individuare le viti che ci permetteranno di accedere ai componenti interni del notebook. Una volta fatto ciò, e dopo aver trovato la punta giusta per il cacciavite, procedete a svitare il tutto.

Dopo aver rimosso e messo al sicuro tutte le viti, si può sollevare la scocca che vi separa dal luogo misterioso che è l’interno del vostro notebook. Questo è il momento in cui capirete che dentro a pochi centimetri può rifugiarsi un quantitativo di polvere mai visto. Come prima cosa, prendete la bomboletta spray ad aria compressa, o il compressore, e con cura spruzzate l’aria sul pc. State attenti a non esagerare con la forza dell’aria, quindi non state troppo vicini al PC. 

ottimizzare pc_2

Una volta rimossa la quantità più grossa di polvere, tirate fuori l’artista che è in voi e prendete un pennello. Con cura spolverate tutte le parti interne, rimuovendo al meglio la polvere. Le parti più importanti da pulire sono le ventole, poiché si occupano della dispersione del calore quando il notebook è acceso e soprattutto sotto sforzo. Dovrete avere molta pazienza, ma il risultato ottenuto alla fine del processo farà valere la pena tutto lo sforzo. Dopo aver pulito e spolverato accuratamente tutto, potrete procedere a richiudere il vostro notebook.

Oltre a diminuire l’efficienza del PC, la polvere e la scarsa manutenzione può provocare dei danni ai componenti. Infatti grandi quantitativi di sporco possono diminuire la velocità di una ventola o addirittura bloccarla . È quindi estremamente importante ricordarsi di rimuovere la polvere regolarmente e ottimizzare il PC.

pulizia ventola notebook
Una ventola prima e dopo la pulizia

Ottimizzare un tower PC

Effettuare la manutenzione di un case non è molto differente da ciò che abbiamo spiegato in precedenza. Ma all’interno del procedimento c’è un passaggio aggiuntivo, facoltativo ma necessario dopo un utilizzo prolungato del vostro PC. Se non ve la sentite, potete affidarvi ad un tecnico che effettuerà la manutenzione hardware al posto vostro.

pulizia caseMa vediamo i passaggi per ottimizzare il PC. Dovrete utilizzare l’aria compressa per togliere il grosso della polvere,
e vi assicuriamo che dentro ad un case in solo un anno se ne accumula moltissima. Prestate molta attenzione a tutte le ventole, sia la ventola del dissipatore del processore, che quelle del case, dell’alimentatore e della scheda video. Pulite anche la scheda madre e la ram, poiché la polvere si appoggia anche lì, soprattutto tra i pin inutilizzati della motherboard. Per aiutarvi, utilizzate un pennellino come abbiamo fatto vedere per la pulizia del notebook.

Come cambiare la pasta termica sotto al dissipatore

È arrivato il momento del passaggio più delicato. Come sapete, la pasta termica è responsabile della migliore dissipazione del calore, poiché si occupa di condurre il calore del processore alla ventola del dissipatore. Col passare del tempo, però, essa si consuma e come conseguenza il processore si scalderà di più. È quindi molto importante cambiarla regolarmente una volta ogni uno o due anni, oppure quando si nota un aumento della temperatura della CPU. Scoprirete che non è così complicato.

Per prima cosa, individuate il pin che collega il dissipatore alla scheda madre, per poi scollegarlo. Oltre al pin, ci saranno delle viti che tengono il componente in sede. Procedete a svitarle, mettendole da parte. La seconda scoperta che farete, dopo quella del quantitativo di polvere trovabile in un pc, è che perdere una vite è estremamente semplice. Rimuovete quindi con cura il dissipatore, scoprendo la CPU e la pasta termica rimasta. Utilizzate un panno e dell’alcol isopropilico per rimuovere i residui sia dal dissipatore che dal processore. Una volta che la zona sarà ripulita, prendete la pasta termica nuova e spremete una pallina di circa 1,5cm al centro del processore. Dopodiché appoggiate il dissipatore e non rimuovetelo più. Questo passaggio è molto importante, poiché se lo rimuovete dell’aria si infiltrerà nella pasta termica e renderà vano il processo appena compiuto.

applicazione pasta termica
Applicazione della pasta termica

Inserite nuovamente le viti rimosse in precedenza, ricollegate il pin del dissipatore alla scheda madre ed il gioco è fatto. Semplice, no?

Come avete visto, effettuare la manutenzione del vostro dispositivo non è così difficile e non impiega molto tempo. Inoltre, visto l’importanza dei PC oggigiorno, trattarli bene è un ottimo compromesso per ciò che loro sono in grado di offrire.

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button