fbpx
HotRecensioni TechTech

Panasonic vs Remington vs Dyson: chi vincerà il confronto?

Abbiamo provato tre piastre per capelli differenti e siamo pronti a dirvi la nostra: qual è la migliore tra le tre?

Qual è la miglior piastra per capelli tra Panasonic EH-PHS9KK825 Nanoe, Remington S6606B Curl & Straight e Dyson Corrale? Quando si tratta di acquistare una nuova piastra per capelli è sempre difficile trovare il candidato ideale ed è necessario tenere a mente vari fattori. In questo articolo analizzeremo insieme questi tre prodotti per scoprire le loro caratteristiche principali, i pro e i contro e tutto ciò di cui avete bisogno di sapere per decidere quale delle tre acquistare.

La miglior piastra per capelli: Panasonic, Remington oppure Dyson?

Iniziamo la nostra recensione con la piastra per capelli Remington S6606B Curl & Straight Confidence Special Edition, disponibile al prezzo di 60 euro. La piastra promette una funzione 2 in 1 che permette di fare sia capelli lisci che boccoli e capelli mossi. La piastra arriva in una confezione davvero elegante, una pochette argentata con riflessi color lilla che si srotola e contiene, al suo interno, una tasca con cerniera in cui riporre accuratamente la piastra per capelli.

Al suo interno troviamo anche il libretto delle istruzioni, la garanzia e il cavo girevole, utile per non avere difficoltà durante lo styling dei propri capelli.

Esteticamente la piastra è caratterizzata da un color lilla che riprende molto i riflessi della custodia in cui arriva. La piastra per capelli Remington è caratterizzata da lamine a spirale che permettono a chi la utilizza di realizzare i capelli che preferisce. Le piastre dal design Twisted a spirale permettono infatti di ottenere dei morbidi boccoli, ricci più definiti o anche capelli lisci come la seta.

Il prodotto è anche molto leggero e offre ben 5 temperature regolabili che vanno dai 150 a 230ºC. Il pulsante d’accensione si trova all’interno della piastra situato in una zona fredda, al di sotto del display. Questa zona rimane fredda anche quando la piastra è accesa, quindi non dovete preoccuparvi per eventuali scottature: siete al sicuro.

La piastra è anche caratterizzata da un rivestimento in ceramica di ultima generazione infuso di tormalina ad effetto antistatico. Questo elemento elimina l’effetto crespo del capello e permette quindi una chioma limpida e brillante. Inoltre, situato nella parte inferiore, troviamo un tasto che ci permette di bloccare la piastra qualora volessimo riporla all’interno dell’apposita pochette.

Tra le altre caratteristiche principali della piastra troviamo il tempo di accensione: Remington promette di raggiungere la temperatura scelta in soli 30 secondi. Inoltre è anche caratterizzata dallo spegnimento automatico: dopo un’ora di inutilizzo, il prodotto si spegne da solo. Adesso andiamo a scoprire se la piastra Remington ha mantenuto le sue promesse.

La piastra Remington Curl & Straight Confidence: la nostra prova su capelli lunghi

La prova è stata effettuata su due tipi di capelli differenti: capelli lunghi oltre le spalle e capelli corti fino al mento, prevalentemente lisci. L’unboxing della piastra è stato interessante: già dall’esterno della scatola si intravede la pochette argentata, che risulta essere estremamente elegante e utile per portare dietro la piastra qualora si volesse viaggiare.

Una volta tirata fuori dalla sua confezione, sono rimasta sbalordita dalla sua leggerezza: sembra quasi di tenere in mano una piuma. Questo è un vantaggio per chi ha i capelli lunghi e ha intenzione di passare del tempo davanti allo specchio per realizzare la propria acconciatura. Anche il design mi è piaciuto molto: lucido, color lilla e semplice.

La prima cosa da fare è accendere la piastra. Personalmente ho trovato abbastanza scomodo il pulsante di accensione riposto all’interno della piastra. Tuttavia non ho rischiato di scottarmi, il che è un vantaggio. Inoltre Remington raggiunge la temperatura prestabilita in poco più di trenta secondi, elemento utile se si va di fretta o si ha poco tempo per sistemare i capelli. Appena la piastra raggiunge la temperatura che desiderate, la luce verde smetterà di lampeggiare.

Il primo aspetto che ho voluto testare sono state le piastre a spirale, ero curiosa di fare qualche boccolo e vedere il risultato. Remington fa quello che promette e offre boccoli davvero morbidi ed eleganti. La presa ergonomica e le piastre a spirale rendono il movimento veloce e semplice. Anche se non siete esperte, potete tranquillamente realizzare un boccolo perfetto e in pochi secondi.

Purtroppo sul mio capello, che risulta spesso ed è di natura liscio, sono durati poco ma il risultato mi ha soddisfatta. Nonostante ciò, ho comunque ottenuto un naturale effetto mosso, quasi da mare e per niente crespo.

Dopo aver ottenuto questo effetto ho voluto lisciare i capelli e sono rimasta piacevolmente sorpresa. Con un paio di passate, tre al massimo, i capelli erano tornati lisci come prima e l’effetto crespo è completamente scomparso. Tuttavia non è riuscito a scomparire per l’intera giornata. Nonostante i capelli fossero rimasti lisci per tutto l’arco della giornata, alcune ciocche risultavano leggermente disordinate.

In ogni caso mi ritengo particolarmente soddisfatta considerando che, di solito, dovevo legarli perché perdevano completamente forma.

Remington S6606B Piastra Capelli Curl & Straight, Design 2...
  • Styling 2 in 1: ricci definiti, morbide onde, capelli lisci
  • Piastre lunghe con sistema oscillante
  • Display digitale per regolare la temperatura su 5 impostazioni da 150 a 230C, adatte ad ogni tipo di capello

La prova di Remington sui capelli corti

La prova sui capelli corti è accaduta qualche giorno dopo perché i prodotti sono arrivati pochi giorni dopo aver fissato l’appuntamento dal parrucchiere. Nonostante fossi quasi certa del risultato, ero curiosa di provare la piastra sui capelli corti.

Il risultato non c’è stato ed era esattamente ciò che mi aspettavo. Ho fatto fatica ad utilizzare la piastra sui capelli corti, anche solo per lisciarli. Le piastre Twisted a spirale sono state realizzate appositamente per capelli lunghi ed è praticamente impossibile poterle utilizzare anche sui capelli corti.

In ogni caso Remington ha funzionato molto bene sui capelli lunghi: ho avuto modo di sperimentare i boccoli e i capelli lisci. Sono rimasta soddisfatta con il risultato ottenuto, nonostante il rivestimento in ceramica non sia riuscito a far scomparire l’effetto crespo completamente.

La piastra per capelli Panasonic Nanoe

Continuiamo la nostra recensione con la piastra Panasonic EH-PHS9KK825 Nanoe, disponibile al prezzo di 100 euro. Il prodotto arriva all’interno di una confezione molto semplice. Una volta aperta, troviamo il prodotto avvolto in una bustina di plastica e riposto all’interno di una confezione di plastica più dura, per evitare che si danneggi.

La piastra Panasonic è ben sigillata ed è anche dotata di una fascetta che tiene unite le due piastre di forma piatta. Esteticamente parlando il design risulta fine ed elegante: la piastra è caratterizzata da una superficie liscia e opaca di color grigio scuro, quasi nero. La parte interna e alcuni dettagli sono invece di un rosa antico.

La piastra ha una forma piatta, perfetta per lisciare i capelli. È caratterizzata da piastre in ceramica con distribuzione uniforme del calore e dalla tecnologia idratante Nanoe. Le microparticelle nanoe contengono circa 1000 volte più umidità di particelle di ioni tradizionali che idratano i capelli durante l’acconciatura.

Questa tecnologia promette di eliminare l’effetto crespo e di ridurre l’elasticità statica, offrendo un risultato brillante senza rovinare i capelli.

Anch’essa, come la Remington, possiede un sistema di sicurezza e risparmio energetico con spegnimento automatico dopo 60 minuti. Rispetto alla piastra precedente, Panasonic risulta più pesante (pesa 400 grammi). Tuttavia è dotata di una piccola conca, riposta nella parte inferiore del prodotto, grazie alla quale è possibile impugnare saldamente la piastra.

La piastra per capelli Panasonic offre 5 temperature regolabili che vanno dai 150 a 230ºC e promette di raggiungere i 100° in 30 secondi. Inoltre, rispetto al modello precedente, il potere lisciante è stato migliorato del 20% grazie allo stabile radiatore avanzato.

Offerta
Panasonic EH-PHS9KK825 Piastra per Capelli Stile...
  • Tecnologia idratante Nanoe per capelli più sani
  • Styling perfetto grazie ai 5 livelli di temperatura regolabili in base a tipo di capello
  • Piastre in ceramica con distribuzione uniforme del calore

La nostra prova di Panasonic su capelli lunghi e corti

La piastra Panasonic è probabilmente quella che più mi ha stupita. Una volta aperta la confezione, il prodotto è ben confezionato e protetto. Il primo elemento che salta all’occhio una volta tirata fuori dalla sua confezione, è il design. Da un punto di vista estetico Panasonic è meravigliosa: l’effetto opaco rende il prodotto moderno mentre i dettagli rosa antico danno quel tocco di eleganza che non guasta mai.

Rispetto alla Remington è più pesante ma grazie alle sue caratteristiche non dovete temere: passerete al massimo dieci minuti davanti allo specchio. Anch’essa possiede i tasti di accensione all’interno della piastra, riposti in una zona fredda che non si surriscalda. Questo particolare non mi ha entusiasmato, trovo abbastanza scomodo mettere i tasti all’interno.

Tuttavia, rispetto alla Remington, i tasti si trovano più al centro e risulta quindi più semplice impostare la temperatura. Inoltre ritengo che metterli all’esterno avrebbe stonato con l’intero design del prodotto.

Come ho accennato prima, Panasonic possiede 5 temperature regolabili: la più bassa è di 150° mentre la più alta è di 230°. La piastra impiega circa 40 secondi per raggiungere la temperatura minima e un minuto per raggiungere quella più alta. Aveva promesso di scaldarsi a 100° in trenta secondi e così è stato.

Sui capelli lunghi ho impiegato all’incirca quindici minuti a lisciare l’intera chioma (anche perché ho i capelli folti) e il risultato mi ha lasciata senza parole. Innanzitutto ho apprezzato molto la piccola conca che si trova nella parte inferiore della piastra. Questo dettaglio mi ha permesso di mantenere salda la presa, senza far scivolare la piastra.

La piastra scorre velocemente e facilmente sui capelli e con una sola passata si ha un risultato mozzafiato, sembra quasi di essere stati dal parrucchiere.

Panasonic riesce a lisciare alla perfezione il capello. Il fatto che ci riesca alla prima passata è importante: questo significa che i nostri capelli si trovano a contatto con alte temperature per pochi secondi e quindi non si rovinano troppo. Dopo aver piastrato la prima ciocca, il calore sul capello scompare in pochi secondi: al tatto i capelli sono tiepidi e non bollenti come potrebbe accadere con altre piastre.

Un altro aspetto interessante è che possiamo anche fare i boccoli o delle leggere onde. Di certo Remington è più adatta per questo lavoro ma Panasonic sa il fatto suo e con qualche manovra in più, è possibile ottenere capelli voluminosi e mossi.

La prova sui capelli corti, però, è quella che più mi ha soddisfatta. Sui capelli corti, grazie a Panasonic, è possibile sia lisciarli che realizzare delle piccole onde. Vista la lunghezza dei miei capelli (all’altezza del mento), le onde che sono riuscita a fare erano molto piccole ma esserci riuscita è comunque un ottimo risultato.

L’aspetto che più mi ha stupito è proprio la tecnologia nanoe, sia sui capelli lunghi che corti. L’effetto crespo scompare dopo la prima passata e dura l’intera giornata. I capelli hanno anche resistito ad una giornata passata al fiume. Non sono stati completamente immersi nell’acqua ma sono stati leggermente bagnati. Il risultato? Il crespo non è ricomparso e i capelli sono rimasti morbidi e lucenti.

La piastra per capelli Dyson Corrale

Dyson Corrale è un po’ la Ferrari delle piastre per capelli. Il prezzo infatti non è esattamente popolare: 499 € per un prodotto che però offre indubbi vantaggi rispetto alla concorrenza.

Partiamo dalla confezione che risulta particolarmente ricca: oltre alla piastra, abbiamo una comoda busta in velluto per il trasporto, l’alimentatore con cavo magnetico ed una base che vi permette sia di ricaricarla in modalità wireless sia di tenerla in piedi.

Questo anticpa una delle funzionalità più apprezzate di Corrale: il funzionamento senza fili. La piastra per capelli di Dyson infatti non deve necessariamente rimanere collegata alla corrente. La sua batteria al litio permette l’uso in totale libertà per un massimo di 30 minuti, dopodiché dovrete metterla in carica oppure utilizzarla attaccando il cavo magnetico.

A caratterizzarla però sono anche il design, pulito e moderno, e la possibilità di scollegare la batteria per consentire il trasporto in aereo senza il rischio che si accenda da sola e riscaldi i vostri vestiti. Sul corpo centrale troviamo anche un piccolo switch – per aprire e chiudere le due piastre – e 3 tasti per l’accensione del prodotto e la gestione della temperatura. Tre i livelli previsti: 165°, 185° e 210°.

A disposizione infine un display LED che vi permette di verificare la temperatura mentre il tasto di accensione integra un ulteriore LED rosso che vi segnala – insieme ad un segnale acustico – quando Corrale ha raggiunto la temperatura desiderata. Il segnale acustico verrà emesso anche qualora dimenticaste accesa la piastra: un modo per attirare la vostra attenzione ed evitare di sprecare energia inutilmente.

La nostra prova di Dyson Corrale

Dyson Corrale è piuttosto diversa dalle piastre per capelli viste fino ad ora e questo perchè è strutturalmente diversa dalla concorrenza. Il prodotto dell’azienda britannica si basa infatti su una serie di piccole lamine flessibili in lega di rame e manganese che permettono a Corrale di adattarsi ai vostri capelli per garantire una tensione uniforme ed evitare che scivolino verso l’esterno.

Nella pratica tutto questo si traduce in un maggior controllo sia per styling complessi che per acconciature più ordinarie.

Ma andiamo con ordine. La prima cosa che noterete è la rapidità con cui viene raggiunta la temperatura selezionata. In pochi secondi Dyson Corrale sarà calda e pronta all’azione. Con i capelli lunghi i benefici sono immediati: il tempo necessario ad acconciarvi i capelli è nettamente inferiore rispetto alle altre piastre. Il crespo viene eliminato alla prima passata e in una decina di minuti potreste già essere pronti ad uscire.

Corrale si adatta anche a styling più complessi. Potete infatti sfruttare le rotondità della piastra per fare qualche boccolo, ottenendo risultati assolutamente interessanti.

La piastra di Dyson si comporta bene anche con i capelli corti. Qui però diventa più difficile darsi a styling più complessi poiché il corpo abbondante della piastra rende i boccoli un po’ più complessi da realizzare, soprattutto in autonomia.

Attenzione anche al peso: i suoi 500 grammi la rendono meno maneggevole rispetto ad altri prodotti. Una volta abituati però vi sembrerà la normalità.

Nel complesso comunque Dyson Corrale si comporta molto bene e porta con sé un importante vantaggio: la particolare struttura di questo prodotto riduce la quantità di calore necessaria e di conseguenza il danno ai capelli. Un elemento che, insieme alla tecnologia contenuta in questa piastra e alla nota longevità dei prodotti Dyson, giustifica la spesa.

Offerta

In conclusione, qual è la miglior piastra per capelli?

Quindi, qual è la miglior piastra per capelli? Iniziamo con il dire che sono tutti e tre ottimi prodotti ma, ovviamente, dipende dalle vostre esigenze. Quella che mi sento di consigliare a tutti, in generale, è senza dubbio la piastra per capelli Panasonic: ha tutte le caratteristiche che si cercano in una piastra, è adatta sia ai capelli corti che lunghi e ha un prezzo economico, considerando ciò che offre.

Per quanto riguarda Remington, ci troviamo dinnanzi ad una piastra per capelli adatta principalmente a persone con capelli lunghi e che prediligono uno stile mosso e ondeggiato per le loro chiome. Se avete i capelli corti, non è un prodotto in grado di soddisfare le vostre esigenze.

Infine Dyson, come accennato prima, è la piastra che noi tutti vorremmo. L’unica cosa che ci ferma è ovviamente il prezzo. Tuttavia, se avete la possibilità di poter effettuare una spesa simile, di certo non rimarrete deluse e Corrale vi accompagnerà per un lungo tempo, coccolando i vostri capelli e assicurandovi risultati perfetti.

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button