fbpx
CulturaNews

Quali parole dell’anno scorso non vogliamo portarci nel 2021?

Wiko ha chiesto alla sua community Instagram di scegliere le parole più odiate e fastidiose del 2020, che vogliamo bandire dai social

Se Google ha elencato le parole più cercate del 2020, Wiko ha deciso di chiedere ai propri utenti Instagram quali sono le parole più odiate e fastidiose dell’anno scorso. Il brand franco-cinese di smartphone ha chiesto quali parole abusate nel 2020 non vogliamo più vedere comparire nei social in quest’anno appena iniziato.

Le parole più cercate (e odiate) del 2020 secondo gli utenti Wiko

Il brand Wiko ha proposto alla sua community su Instagram una serie di scontri fra parole ed espressioni troppo utilizzate nell’anno appena passato, che vogliono cancellare dai dizionari (almeno quelli dei social) per un po’. La parola che vorremmo poterci dimenticare (anche se ancora per un po’ dobbiamo sopportarla per la nostra sicurezza) è “lockdown”, che con il 62% dei voti batte “DPCM”, una sigla che abbiamo ormai imparato a conoscere (e accettare con rassegnazione).

Wiko-Black-Friday-Tech-PrincessLa frase da cancellare ha sempre a che fare con il tema Covid-19, una frase nata per dare speranza ma che gli utenti Wiko trovano ormai fastidiosa: “Andrà tutto bene“. Vince con il 78%, stracciando l’invito alla “Resilienza”. La parola più abusata viene dall’inglese e anche noi di TechPrincess siamo colpevoli di averla scritta almeno un milione di volte: “smart working”. Con il 70% dei voti travolge Dad (Didattica a distanza). Più vicino invece lo scontro fra “distanziamento sociale” e “nuovo bollettino”, che si conclude con una vittoria al 52% del primo.

In ambito tecnologico, “streaming e dirette social” battono con il 78% i podcast, che in Italia è un fenomeno ancora di nicchia (ma in costante crescita). Il termine “5G” è il miglior candidato a monopolizzare la discussione tecnologica di questo 2021 (dopo essere stato fra le parole più cercate del 2020). Almeno secondo il 76% delle persone che hanno risposto al sondaggio di Wiko. Fra gli hashtag, il 67% degli utenti vuole eliminare #instacool mentre il 33% #nofilter.

Infine, Wiko ha chiesto agli utenti cosa riserva il 2021: speranza o incertezza. Il risultato è spaccato esattamente a metà: 50 a 50. Chissà chi avrà ragione.

WIKO VIEW5
  • DISPLAY 6,66"
  • Andorid 10
  • 4G LTE

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button