fbpx
LifestyleLusso ConnessoNews

Pinterest: nuove opportunità di guadagno per i creatori di contenuti

Pinterest, nota piattaforma digitale per immagini e foto, mette a disposizione dei creator nuovi strumenti. Questi spalancheranno le porte a possibilità di monetizzazione per i creatori di contenuti.

Pinterest introduce strumenti per la monetizzazione

Pinterest è una piattaforma molto amata dalle persone creative, che lo usano per trovare idee e ispirazione. Proprio per questo il portale ha deciso di introdurre alcune novità con cui i creator potranno far crescere non solo la propria attività ma anche le proprie entrate sulla piattaforma. Viene infatti introdotta la possibilità di rendere acquistabili i propri Pin Idea e di guadagnare commissioni con i link affiliati. Garantita inoltre la possibilità di instaurare delle partnership con i brand sui contenuti sponsorizzati. Grazie al tag dei prodotti, i creator possono taggare i propri Pin Idea con qualsiasi Pin prodotto tra i milioni presenti su Pinterest.

Ecco i Pin Idea Acquistabili

Pinterest ha riscontrato che c’è l’89% di probabilità in più che gli utenti si dimostrino intenzionati ad acquistare i prodotti taggati in un Pin Idea rispetto ad un Pin prodotto. Oggi i creator possono sfruttare l’intero catalogo dei prodotti e la marcata propensione all’acquisto degli utenti taggando prodotti specifici nei propri Pin Idea. Novità che arrivano non troppo distanti dai nuovi incentivi per creator di Instagram e Facebook.

I creator presenti su Pinterest hanno la possibilità di raggiungere la più vasta community online di appassionati di bellezza, amanti della moda, buongustai, offrendo loro idee, consigli e ispirazione. Creator come Olive + Brown, Fall for DIY e UnconventionalSouthernBelle hanno già iniziato a rendere acquistabili i propri contenuti, trasformando lo shopping dei follower in un’esperienza ancora più ispirata. In altre parole, passare dall’ispirazione all’acquisto è ancora più semplice per gli utenti, che possono comprare direttamente dai Pin Idea dei propri creator preferiti. 

La possibilità di creare partnership con i brand

Un’altra novità introdotta è quella che consente ai creator di ufficializzare le partnership con i brand. Questo semplicemente aggiungendo al Pin Idea la nuova etichetta partnership a pagamento. La piattaforma è consapevole che molti i creator hanno avviato delle collaborazioni. Inoltre sa quanto sia importante per loro dare risalto ai contenuti che pubblicano sulla piattaforma. I creator che realizzano contenuti per i brand potranno quindi aggiungere il nome del cliente direttamente nel proprio Pin Idea. Dopo che il brand avrà approvato il tag, far apparire l’etichetta “partnership a pagamento”. Sarà quindi possibile dare maggiore visibilità alle proprie collaborazioni, guadagnandoci in termini di credibilità e instaurando relazioni più autentiche con gli utenti. 

A breve le funzionalità saranno disponibili per tutti gli utenti Pinterest

l tag dei prodotti con i Pin Idea è in fase beta e sarà inizialmente disponibile per tutti gli account business negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Nei mesi seguenti la funzionalità verrà rilasciata a livello globale. Attualmente lo strumento di partnership a pagamento è ora disponibile per un gruppo selezionato di creator nei vari Paesi del mondo.

Sulle novità si è espresso Aya Kanai, Responsabile partnership per i contenuti e i creator di Pinterest, che ha dichiarato: “Pinterest è il luogo dove si possono scoprire le idee più utili e interessanti dei creator più talentuosi. Con queste ultime novità, vogliamo dare ai creator la possibilità di raggiungere milioni di acquirenti e monetizzare il proprio lavoro. I creator offrono ispirazione quotidiana agli utenti e contribuiscono al successo dei brand, per questo meritano di essere premiati. Rappresentano un tassello fondamentale della nostra mission di offrire ispirazione alle persone per creare la vita che amano, perciò continueremo a collaborare con loro per aiutarli a consolidare la propria attività e ad avere successo su Pinterest”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button