fbpx
MobileNewsTech

Svelato il design di Pixel 6A, lo smartphone economico di Google

Il dispositivo dovrebbe avere un display punch-hole e la disposizione delle fotocamere di Pixel 6

Arrivano online i primi render di Pixel 6A, la versione economica dei nuovi smartphone top di gamma di Google. La versione base di Pixel 6 ha già il prezzo di un dispositivo di fascia media, pur con il nuovo chip Tensor di Google e con la capacità di scattare fotografie davvero splendide. Pixel 6A promette di mantenere le caratteristiche migliori, abbassando il prezzo per chi vuole risparmiare. Andiamo quindi a vedere i render, per poi scoprire quali caratteristiche ci si aspetta dal prossimo dispositivo targato Big G.

Google Pixel 6A: il design dello smartphone economico svelato nei render

Basandosi sulle indiscrezioni finora trapelate, Steve Hemmerstoffer aka OnLeaks, ha realizzato alcuni render in 5K del dispositivo. OnLeaks ha negli anni dimostrato di essere particolarmente preciso e dettagliato quando si tratta dei render per smartphone. Quindi, sebbene non siano assolutamente fonti ufficiali, queste immagini possono darci un’idea piuttosto precisa di come saranno i prossimi smartphone di Google.

Come vedete qui sotto, il look ricorda da vicino quello dei ‘fratelli maggiori’, con la barra orizzontale posteriore che ospita le fotocamere. Davanti invece spicca un display piatto con il punchhole per la fotocamera dei selfie.

google pixel 6a render smartphone-min

Il linguaggio estetico dei Pixel 6A dovrebbe quindi restare lo stesso dei fratelli maggiori. Avremo un display OLED piatto da 6,2 pollici. Come quello dei fratelli maggiori, il display avrà un sensore ottico per la lettura delle impronte sotto lo schermo.

Sul retro troviamo lo stesso look bitonale visto nei Pixel 6 e 6 Pro, con la barra delle fotocamere che separa le due tonalità del retro in vetro. La barra offrirà due sensori per la fotocamera, con il flash LED ben visibile. Sui lati dello smartphone, che sembra essere molto sottile, troviamo i pulsanti del volume e per l’accensione e lo sblocco. In basso l’ingresso per l’USB-C e due griglie, una per gli altoparlanti e l’altra per il microfono. L’ingresso per la SIM è sul lato sinistro.

Secondo i dati di OnLeaks, il dispositivo dovrebbe misurare 152.2 x 71.8 x 8.7mm, con lo spessore che aumenta a 10,4mm se considerata anche il bump della fotocamera.

Caratteristiche inferiori rispetto ai “fratelli”, ma interessi

L’incognita più grande rispetto a questo dispositivo, specialmente se vuole mantenere il prezzo aggressivo dei suoi predecessori, riguarda il processore. I due Pixel 6 e 6 Pro sono entrambi arrivati con un chip Tensor, sviluppato dalla stessa Google per essere l’hardware perfetto per Android. Questo significa prestazioni grafiche sopra la media. Ma soprattutto chip in grado di velocizzare tutti i processi che richiedono l’intelligenza artificiale. In altre parole: sui Pixel 6 l’Assistente Google capisce più velocemente e con più precisione le vostre parole, gli effetti grafici (come lo sfocamento dello sfondo) sulla fotocamera avvengono con precisione assoluta e in fretta. E tantissime altre funzionalità interessanti, che migliorano ancora il software di Google, da sempre punto di forza dei Pixel.

Al momento, alcune fonti vicine all’azienda riportano la possibilità di sviluppare una versioneLite” del processore Tensor. Ma sembra più probabile che Google decida fra due strade: proporre il sensore Tensor (magari alzando un po’ il prezzo) oppure rivolgersi a Qualcomm, magari con uno Snapdragon 778G.

google pixel 6a-min

Anche riguardo la fotocamera ci sono molte incertezze. Da un lato, c’è la possibilità che Google punti sulla fotocamera (ottima) vista sui Pixel 6: un sensore Samsung ISOCELL GN1 da 50MP. In alternativa, per abbassare il prezzo potrebbe puntare sulle fotocamere già viste su Pixel 5A, un doppio sensore da 12+16MP. Tutto dipende dalla decisione di Google, se puntare sul processore o sulle fotocamere. Difficile poterle avere entrambe, non sotto i 400 euro.

La RAM dovrebbe invece aggirarsi sui 6 o 8GB, con 128GB di memoria interna. Ma quello che arriverà di sicuro è l’esperienza software dei Pixel. Android 12 senza nessuna app superflua, grande velocità e un’app per la fotocamera semplice ma completa. E poi gli aggiornamenti software che durano 3 anni e 5 anni di aggiornamenti per la sicurezza.

Google Pixel 6A: prezzo e data di lancio

Il prossimo Pixel 6A non arriverà presto. Google ha lanciato il 5A più tardi del solito, alla fine dell’estate. E il Google Pixel 6 deve ancora ufficialmente arrivare in Italia, con ogni probabilità dall’inizio del 2022. Con la crisi dei chip e il prezzo già molto competitivo del Pixel 6, difficile vedere la variante economica arrivare prima del luglio/agosto prossimo.

Per quanto riguarda il prezzo, gli analisti riconoscono che lo spazio di manovra non è molto. Google ha cercato di tenere la linea A sotto ai 400 euro negli ultimi anni. Anche perché salendo si avvicinerebbe troppo al prezzo di Pixel 6. Resta da vedere come riusciranno a mantenere un prezzo così competitivo. Vi terremo aggiornati man mano arriveranno novità a riguardo.

Bestseller No. 1
Google Pixel 6 16,3 cm (6.4") Doppia SIM Android 12 5G USB...
  • Prodotto di marca originale.
  • Garanzia di due anni contro i difetti di fabbrica.
Source
91Mobiles

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button