fbpx
AttualitàCulturaNewsVideogiochi

Sony citata in giudizio per il monopolio del PlayStation Store

Tutti conosciamo il PlayStation Store, il servizio offerto da Sony ai suoi giocatori per scaricare contenuti di ogni genere. A quanto pare, proprio a causa del suo store online, la nota compagnia nipponica è stata citata in giudizio. L’accusa è quella di gestire un monopolio illegale limitando l’acquisto di giochi al proprio negozio online. In una class action, infatti, i giocatori sostengono che Sony abbia smesso di consentire a rivenditori di terze parti, come Amazon o Walmart, di vendere codici per il download dei giochi almeno due anni fa. Così facendo, il PS Store è diventato la sola risorsa di titoli digitali per la console.

PlayStation Store: Sony accusata di monopolio illegale

Il monopolio di Sony le consente di applicare prezzi super competitivi per i giochi digitali per PlayStation, che sono significativamente più alti delle loro controparti fisiche vendute in un mercato al dettaglio competitivo e significativamente più alti di quanto sarebbero in un mercato al dettaglio competitivo per i giochi digitali“. Così i consumatori si lamentano del comportamento assunto dalla compagnia nipponica, che li costringe a pagare le copie digitali fino al 175% rispetto a quelle fisiche. In fondo, trattandosi di un mercato privo di competitor, i giocatori si ritrovano a dover accettare il prezzo proposto dal PlayStation Store. Senza la possibilità di guardare altrove per il dowload delle copie digitali.

Riflettendoci bene, questo risulta essere a tutti gli effetti un caso di monopolio illegale. Ma per ora Sony non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione, per cui aspettiamo di sapere cosa ha da dire la compagnia prima ancora di farci un’opinione al riguardo. I consumatori potrebbero essere talmente arrabbiati da aver scatenato accuse tanto pesanti. In ogni caso, vi terremo aggiornati sull’evoluzione di questa vicenda, che potrebbe finire con l’essere piuttosto scomoda per Sony. Ma chissà cosa succederà davvero. Voi avete qualche idea al riguardo?

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button