FeaturedRecensioniTech

Recensione Acer Nitro XV273K: il monitor di fascia alta dedicato ai videogiocatori

Acer Nitro XV273K ha tutto ciò di cui un videogiocatore ha bisogno, ma a che prezzo?

Risoluzione, frequenza di aggiornamento, tempi di risposta e tipo di pannello: i parametri da considerare per la scelta di un monitor sono ormai parecchi e spesso bisogna trovare qualche compresso. Spesso, ma non sempre. È questa la filosofia che ha portato alla nascita di Acer Nitro XV273K. Attenzione però: tutto questo ha un costo. Portarvi a casa il monitor LED UHD della società taiwanese vi costerà 999 euro.

Solido e aggressivo

Non immaginatevi un monitor sottile e fragile. Nitro XV273K non è nulla di tutto questo. Il monitor di Acer infatti è solido, robusto e pre-assemblato. Questo significa che non dovrete usare un cacciavite per attaccargli la base o fargli assumere strane posizioni per congiungerlo allo stand. Una volta estratto dalla scatola sarà già pronto a servirvi ma, soprattutto, a stupirvi.

A sorprendervi prima di tutto sarà il look generale: Nitro XV273K è piuttosto massiccio, con una base metallica e il giusto mix tra un corpo quasi totalmente nero ed una serie di inseriti piacevolmente rossi. Insomma, basterà uno sguardo per capire la sua vocazione: il gaming. A renderlo poi assolutamente ergonomico è la possibilità di regolarne altezza ed inclinazione, inclinazione che può andare da -5° a 25°.

E la connettività? In realtà è assolutamente soddisfacente: avete 2 HDMI, 2 DisplayPort, ben 4 USB (due posteriori e due laterali) e il jack da 3,5 mm per le cuffie.

Il retro ospita anche lo stick e i 4 tasti che vi permettono di gestire il menù. La soluzione adottata da Acer però non mi ha eccessivamente entusiasmato. L’abbondanza di pulsanti – che, vi ricordo, si trovano dietro e quindi non potete vedere – vi obbliga ad andare praticamente a tentoni, sbagliando spesso e volentieri. A questo poi aggiungetevi un’interfaccia OSD non proprio reattività e non sempre intuitiva. Niente panico però: dopo qualche giorno vi abituerete, gli errori diventeranno sempre meno frequenti e alla fine ricorderete come raggiungere le voci di menù che vi interessano, inclusa la gestione dei LED inferiori. Ebbene sì, Acer Nitro XV273X è uno di quei monitor con illuminazione RGB che possono animare la vostra scrivania. Tranquilli, potete spegnere i LED in ogni momento o semplicemente optare per una configurazione rilassante, ideale soprattutto quando dovete lavorare.

Ma com’è questo Acer Nitro XV273K?

Acer Nitro VX273K, come vi accennavo prima, si presenta con un pannello LED IPS da 27 pollici, una risoluzione di 3840 x 2160 pixel e una frequenza di aggiornamento di ben 144 Hz. A questo aggiungete un tempo di risposta di 1 ms con Visual Response Boost, una luminosità di 400 Nits e l’immancabile supporto alla tecnologia NVIDIA G-Sync e all’Adaptive-Sync.

Le caratteristiche di Nitro XV273K però non terminano qui. Il monitor vanta anche la certificazione VESA DisplayHDR 400, che garantisce la qualità HDR in base a luminanza, gamma di colori, profondità di bit e tempo di salita, mentre lo spazio colore sRGB risulta coperto al 125% e quello DCI-P3 al 90%.

Tutto questo cosa significa? A conti fatti lo schermo di Acer garantisce un’ottima resa con qualsiasi tipo di videogioco: i colori sono spettacolari, l’input lag è davvero minimo e le immagini scorrono sul display sempre fluide e definite. L’azienda asiatica ha pensato anche al benessere degli utenti, integrando le tecnologie BlueLightShield e Flickerless che riducono l’affaticamente degli occhi. Per chi invece tende a distrarsi ci sono i paraluce rimovibili, utili anche a proteggere lo schermo da sguardi indiscreti.

Acer Nitro XV273K: comprarlo o non comprarlo?

A conti fatti Acer Nitro XV273K ha tutto ciò di cui un videogiocatore ha bisogno. Certo, per ottenere questo risultato senza sforare il tetto dei 1000 euro, l’azienda taiwanese ha dovuto fare qualche sacrificio – come l’assenza del local dimming – ma alla fine non c’è nulla di cui sentirete davvero la mancanza.

Questo monitor poi non è solo adatto al gaming. Sì, la vocazione è innegabile – lo testimoniano i LED inferiori, il design aggressivo e persino il tasto dedicato alla selezione rapida della modalità (utile per passare dai giochi di guida agli FPS in pochi attimi) – ma niente vi impedisce di usarlo anche per il lavoro. Io, ad esempio, l’ho trovato particolarmente comodo per il montaggio video, ma anche per la gestione di Excel, browser e persino Netflix. L’elevata risoluzione infatti vi permette di tenere a schermo una quantità industriale di informazioni, così non dovete rinunciare a nulla e potete lavorare con serenità.

Lo so, 999 euro non sono pochi, ma Acer Nitro XV273K è un buon investimento, soprattutto se amate il gaming competitivo.

Acer Nitro XV273K

  • 4K e 144 Hz in unico monitor
  • Ottimi tempi di risposta
  • Ottima resa generale
  • Adaptive Sync a disposizione
  • HDR non entusiasmante
  • OSD da migliorare

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker