fbpx
RecensioniTech

Recensione LG G7, lo smartphone con fotocamera grandangolare e boombox

Abbiamo provato a lungo LG G7 ThinQ, il nuovo top di gamma del colosso coreano dell’elettronica LG, utilizzandolo come telefono principale per effettuare il coverage della fiera E3 2018 di Los Angeles. Ci è piaciuto molto ma forse gli manca ancora qualcosa che gli permetta di entrare di diritto nell’olimpo dei must buy. Vi raccontiamo tutto quello che dovete sapere su LG G7 nella nostra videorecensione (che trovate in apertura di questo articolo).

LG G7 ThinQ: caratteristiche tecniche

Partiamo subito rammentandovi le specifiche tecniche di LG G7 ThinQ. Su tutto, da notare la presenza del boost di luminosità del display LCD che favorisce un’ottima visibilità all’aperto e sotto la diretta luce del sole, la doppia fotocamera posteriore con uno dei due sensori grandangolari e la presenza dello speaker boombox, dotato di una specifica camera di risonanza ricavata appositamente all’interno del corpo del device.

  • Schermo: 6,1” FullVision con risoluzione QHD+ (3120 x 1440 pixel) e rapporto d’aspetto  19,5:9 (con notch), 1.000 nit di luminosità;
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 845;
  • RAM: 4 GB;
  • Memoria interna: 64 GB – espandibile (con microSD fino a 2TB);
  • Fotocamera posteriore: doppia fotocamera da 16 megapixel (una grandangolare con angolo di visione di 107°);
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel;
  • Audio: Quad DAC, speaker stereo;
  • Connettività: LTE, Wi-Fi 802.11 ac (2,4 e 5 GHz), Bluetooth 5.0, GPS, NFC, USB Type-C
  • Batteria: 3.000 mAh con ricarica sia rapida che wireless;
  • Certificazione: IP68;
  • OS: Android 8.0 Ore

Performance generali (display, navigazione, audio)

Le performance di navigazione sono davvero ottime complice anche la presenza del processore Snapdragon 845. Insomma, da un top di gamma al giorno d’oggi non ci aspettiamo altro che fluidità nella navigazione tra le app e i vari menu dello smartphone. Ottimo anche il display, l’audio in chiamata e la ricezione. Lo speaker boombox di LG G7 ha ottime prestazioni anche se tende a far vibrare un po’ troppo lo smartphone mentre lo si tiene in mano. Questo fa si che a lungo andare diventi un pochetto fastidioso anche solo a guardare un film su Netflix. Ma se lo lasciate semplicemente poggiato su una superficie piana, è davvero un bomba. Apprezzata infine anche la presenza del jack da 3.5 mm per le cuffie.

La batteria invece è ciò che mi ha deluso di più: 3000 mAh con la promessa di un ottimizzazione da urlo grazie all’intelligenza artificiale di ThinQ. Con un uso intenso in fiera però ho faticato ad arrivare a metà pomeriggio, ritrovandomi con uno scarso 20% alle 16.00 Si poteva fare decisamente di meglio con la batteria, amici di LG.

Fotocamera: top di giorno, meh al buio

La doppia fotocamera posteriore da 16 MP con uno dei due sensori grandangolare (F/1.6 per fotocamera normale e F/1.9 per grandangolare), performa davvero bene di giorno ma zoppica parecchio in scarsa condizione di luminosità.

Vi ritroverete ad avere davvero ottime foto nelle ore diurne con entrambi i sensori. Guardate un po’ qui.

Per quanto riguarda la fotocamera grandangolare invece, LG è intervenuta per ridurre al minimo la distorsione. In effetto le differenze si vedono eccome se paragoniamo il risultato con quello di LG G6 e LG V30. In questo modo le immagini rimangono abbastanza naturali con linee incurvate solo leggermente sugli angoli. Vi suggerisco di porre attenzione sugli angoli di questa fotografia – scattata all’interno di uno dei famigerati supermercati americani – per capire di cosa stiamo parlando.

lg g7 recensione
Distorsione decisamente ridotta rispetto a LG G6 e V30

Come potete vedere dagli scatti qui sotto, la notte è davvero uno spauracchio per questo LG G7, che purtroppo non è molto performante al buio: né con il sensore normale né con il sensore grandangolare. Davvero un peccato.

Apprezzata invece la presenza della modalità AI Cam attivabile direttamente dal menu della fotocamera che permette di avere delle foto “boostate” dall’intelligenza artificiale capace di riconoscere un totale di 19 tipi di scene differenti. Nel mio caso, i colori del cibo sono stati saturati, è stato inserito in automatico una sfocatura dello sfondo. È ovvio che non tutti apprezzino questo tipo di intervento da parte del software. Di certo c’è che molte persone non sanno come si editino le foto e magari non hanno nemmeno la voglia e il desiderio di farlo. In questo modo però possono ottenere foto un po’ più elaborate e piacevoli da condividere con i propri amici e parenti sui social.

Tirando le somme sulla fotocamera, possiamo quindi dire che la fotocamera grandangolare ha sempre un sacco di potenziale (sono anni che ha del potenziale) ma non raggiunge ancora quel livello qualitativo che ci aspetteremmo da uno smartphone che costa 845 euro di listino. Al buio poi, non ci siamo proprio, entrambe le fotocamere sono sofferenti, mostrano molta grana, il dettaglio si perde quasi del tutto.

LG G7: comprarlo oppure no?

Questa è davvero un’ardua sentenza. Ci troviamo di fronte a uno smartphone davvero ben fatto, ottimamente costruito, con un formfactor adatto quasi a tutti le mani del circondario. Manca l’effetto “WoW” che spesso è ciò che ci fa propendere per uno smartphone piuttosto che per un altro. Questo LG G7 fa il suo lavoro ma con un prezzo di listino così alto (845 euro), siamo un po’ fuori mercato. È vero che su Amazon oppure altri store lo si trova a molto meno, però il prezzo di listino è davvero indicativo. Che dire? Se volete fare un upgrade da un vecchio smartphone LG (G6 o V30) pensatevi bene. Se invece volete provare l’ebrezza della fotocamera grandangolare, potrebbe essere davvero il prodotto adatto a voi.

Se vuoi seguire le nostre avventure ti consigliamo di lasciare un like sulla nostra pagina Facebook e di iscriverti al nostro bellissimissimo canale YouTube.

Tags

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker