FeaturedRecensioniTech

Recensione Oppo AX7: ottima autonomia ma hardware migliorabile

Oppo AX7 è la versione potenziata dell'Oppo A7 uscito l'anno scorso. Vale la pena acquistarlo?

Dopo aver stupito pubblico e critica con l’elegantissimo Find X, un top di gamma davvero difficile da dimenticare, Oppo ha deciso di concentrarsi sui dispositivi più economici, presentando sul mercato una serie di dispositivi appartenenti alle fasce media e bassa del mercato. A quest’ultima appartiene anche Oppo AX7, una versione potenziata di quell’Oppo A7 uscito lo scorso aprile. Com’è questo nuovo device? Ve lo raccontiamo nella nostra recensione.

Oppo AX7: la scheda tecnica

Prima di entrare nel vivo della recensione, vediamo le caratteristiche tecniche di questo Oppo AX7.

Dimensioni: 155.9 x 75.4 x 8.1 mm
Peso: 168 g
Display: 6,2″ IPS LCD – 720 x 1520 pixel
CPU: Qualcomm Snapdragon 450
GPU: Adreno 5106
RAM: 4 GB
Memoria: 64 GB – espandibile tramite microSD
Rete: 4G LTE – Dual SIM
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, Bluetooth 4.2, microUSB, GPS
Batteria: 4230 mAh
Fotocamera posteriore: 13 MP + 2 MP
Fotocamera anteriore: 16 MP
Video: Full HD @30 fps
Sistema operativo: Android 8.1 con ColorOS 5.2

Elegante ma con qualche difetto

Il design è sicuramente uno dei punti forti di questo Oppo AX7. La colorazione Glaze Blue e i profili in bronzo di fotocamera e lettore d’impronte lo rendono sicuramente più originale di molti altri device della medesima fascia. Meno premium invece sono i materiali: il device infatti è in plastica, ma questo non ne compromette certamente l’usabilità. Oppo AX7 non è particolarmente scivoloso, risulta piuttosto comodo da impugnare e vanta un peso decisamente contenuto.

Ho apprezzato poi il modulo della fotocamera, non particolarmente sporgente e facilmente protetto dalla cover in dotazione, mentre è risultato meno convincente il lettore d’impronte. Sì, è rapidissimo ed efficiente, ma forse un po’ troppo a filo con il resto della scocca. A disposizione anche il riconoscimento bidimensionale del volto.

E i lati? Su quello di destra trovate il tasto di accensione e spegnimento, mentre a sinistra abbiamo il bilanciere del volume e lo slot che può ospitare contemporaneamente la microSD e due nano SIM. Sulla parte inferiore invece abbiamo il sempre apprezzato jack da 3,5 mm e l’altrettanto odiato microUSB. Avrei indubbiamente preferito il nuovo USB Type-C, ma la scelta è tutto sommato comprensibile vista l’utenza a cui si rivolge.

Un po’ deludente anche il display, un IPS da 6,2 pollici con risoluzione HD+. Forse un po’ bassa considerati prezzo e concorrenza. Presente anche un piccolo notch a goccia che ospita il sensore di luminosità e la fotocamera frontale da 16 megapixel. In generale comunque lo schermo non è assolutamente male e offre colori naturali ed un buon angolo di visione.

Attenzione però alla polarizzazione: indossando gli occhiali da sole e ruotando il device in orizzontale non vedrete assolutamente nulla. Un difetto che non vi peserà nell’uso quotidiano ma che vi darà qualche fastidio mentre scattate fotografie o registrate video.

Autonomia eccellente

Le prestazioni di questo Oppo AX7 non stupiscono particolarmente. Il processore Snapdragon 450, ormai un po’ datato, riesce comunque a garantire una buona fluidità. Occhio però ai giochi: non aspettatevi un frame rate altissimo.

Abbastanza buona la connettività, anche se il WiFi è solo monobanda. Mi ha invece turbata l’assenza dell’NFC, ormai indispensabile vista la diffusione dei pagamenti digitali. Insomma, niente Google Pay. Dovrete utilizzare le solite carte di credito.

Ad essere eccellente invece è l’autonomia. La batteria da 4230 mAh infatti vi permette di coprire senza problemi l’intera giornata. Se poi siete solite usare lo smartphone in modo moderato, potrete serenamente utilizzarlo anche il giorno dopo senza doverlo ricaricare.

Non particolarmente soddisfacente la ColorOS. Graficamente non mi entusiasma e a tratti risulta un po’ macchinosa. Ci sono comunque alcune funzioni interessanti, come la clonazione di alcune app – per utilizzare più account – e l’utilizzo delle gesture.

Fotocamera da migliorare

Il comparto fotografico di Oppo AX7 non stupisce particolarmente. Il sensore principale da 13 megapixel, affiancato dalla seconda fotocamera da 2 megapixel dedicata alla profondità di campo, si comporta abbastanza bene in condizioni di buona luminosità, ma perde irrimediabilmente dettagli appena cala il sole, lasciando invece spazio all’evidentissimo rumore.

La stessa cosa accade con la fotocamera frontale da ben 16 megapixel che alla luce si comporta discretamente bene ma perde parecchi colpi in condizioni di scarsa luminosità.

    Oppo AX7: comprarlo o non comprarlo?

    Oppo AX7 si presenta sul mercato al prezzo di 249 euro ed è disponibile solo nella colorazione Glaze Blue. Una scelta coraggiosa affiancata però da hardware e software non del tutto convincenti. Certo, l’autonomia è davvero incredibile e il design piacevole, ma questa fascia di prezzo è popolata da tanti altri validi dispositivi, magari muniti di NFC e dotati di un processore più performante.

    Oppo AX7

    • Colorazione originale
    • Buona qualità costruttiva
    • Ottima autonomia
    • Display non polarizzato orizzontalmente
    • Manca l'NFC
    • Comparto fotografico da migliorare
    • Porta microUSB

    Tags

    Fjona Cakalli

    Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
    Next Article
    Close

    Adblock Rilevato

    Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker