fbpx
MobileRecensioniRecensioni TechTech

Recensione realme GT 5G: il vero flagship killer

Dopo un periodo di esclusività in Cina, sbarca oggi finalmente in Europa il nuovo top di gamma economico realme GT 5G. Un dispositivo che offre caratteristiche di alta fascia, come processore e schermo, ad un prezzo veramente competitivo. Per raccontarvelo lo abbiamo provato, ed ecco quindi la nostra recensione di realme GT 5G.

La nostra recensione di realme GT 5G

Prima di addentrarci nelle nostre considerazioni derivata dalla prova, eccovi le specifiche tecniche di questo telefono:

  • Processore: Qualcomm Snapdragon 888 Octa-Core
  • RAM/Memoria Interna: 8GB/128Gb oppure 12GB/256GB
  • Display: 6.43″ Super AMOLED 1080×2400 120Hz
  • Sensore d’impronta: Sì, sotto lo schermo
  • Fotocamere posteriori: 64 MP (principale, scatti standard a 12MP)+ 8 MP (ultra-grandangolo)+ 2 MP (macro)
  • Fotocamera frontale: 16 MP
  • Batteria: 4500 mAh
  • Ricarica veloce via cavo: Sì, 64W
  • Memoria Interna espandibile: No
  • Dual SIM: Sì
  • Connettività: WiFi 6; 2/3/4/5G; Bluetooth 5.2; GPS; NFC
  • Audio: Stereo
  • Jack Audio: Sì
  • Versione di Android: 11
  • Peso: 186 g

Un’estetica unica

L’estetica e i materiali di questo dispositivo sono decisamente unici, almeno per quanto riguarda la parte posteriore. Troviamo infatti una copertura in similpelle di un giallo molto bello, interrotta solo da una banda nera in vetro con una rifinitura olografica, che estende visivamente il reparto fotografico posteriore. I due materiali risultano molto piacevoli e premium al tocco, e sembrano anche abbastanza resistenti ai graffi, tanto da tentarci a non usare una cover per non rovinare l’effetto estetico.

Il lato frontale è invece più standard e anonimo, con un foro per la fotocamera integrato nello schermo e cornici ridotte (ma non ridottissime, soprattutto sul lato inferiore). L’unica cosa degna di nota è la presenza di uno schermo piatto, che differenzia il telefono di realme da altri top di gamma ed è, a nostra avviso, decisamente un plus. Se infatti lo schermo “edge” ha sicuramente una sua piacevolezza estetica, uno schermo piatto permette molto più facilmente di installare vetri di protezione, che aumentano la longevità del dispositivo.

Potenza, fluidità e uno schermo bellissimo

realme ha fatto pochi compromessi per quanto riguarda la potenza di questo dispositivo. Il processore è il migliore tra quelli al momento a disposizione per il mondo Android, la memoria (almeno nel caso di quella interna) usa lo standard più veloce sul mercato. Fattori che portano ad un’esperienza veramente senza rallentamenti o intoppi, anche durante attività intense come il gaming. Se proprio aveste bisogno di più prestazioni, potete sempre attivare la modalità GT, che aumenta le prestazioni a discapito di batteria e temperature. Noi, però, non ne abbiamo mai sentito il bisogno.

A questa sensazione di fluidità contribuisce anche lo schermo con una frequenza di aggiornamento elevata, uno standard per i telefoni di alta fascia. Una caratteristica che si può notare se si presta attenzione, ma che per lo più viene percepita inconsciamente ed è meno evidente di altre qualità del display. Qualità come l’alta luminosità, gli ottimi angoli di visione e l’alta fedeltà del pannello, sia dal punto di vista della risoluzione che, soprattutto, dei colori. Un risultato prevedibile, visto l’impiego della tecnologia Super AMOLED, ma non per questo di minor valore.

Autonomia solida, ricarica immediata

La batteria del telefono, da 4500 mAh, è sicuramente alta, ma non è certo sconosciuta nel mondo degli smartphone, anzi. Questo si traduce quindi in un’autonomia sicuramente buona, ma non eccezionale. A seconda del vostro utilizzo, potrete tranquillamente raggiungere le 5 ore di utilizzo del display, che si traducono in poco più di una giornata di autonomia.

A “compensare” questa accettabile ma media durata della batteria troviamo la ricarica ultrarapida di realme, chiamata SuperDarp. In questa versione è possibile, con il caricatore incluso in confezione, raggiungere i 65W di potenza di ricarica, che si traducono, sulla carta, in una ricarica completa in 35 minuti. Secondo le nostre prove questo valore è assolutamente realistico e osservabile, anche considerando variabili come l’utilizzo e le attività in background durante la ricarica.

Due fotocamere buone su quattro

Il reparto fotografico, per quanto molto solido e adeguato alla stragrande maggioranza delle situazioni, è un altro aspetto buono ma non eccezionale di questo telefono. Il sensore principale posteriore da 64MP è infatti in grado di realizzare scatti di ottima qualità, con risultati decenti anche in condizioni di scarsa luminosità. Anche il sensore frontale, da 16MP, fa il suo dovere, anche se di default utilizza un filtro bellezza abbastanza odioso, disattivabile con un paio di tocchi.

realme-GT-5G-fontana-Boboli
realme-GT-5G-piazza
realme-GT-5G-museo-Galileo
realme-GT-5G-statua

    Di contro, il sensore ultra-grandangolare, molto comodo per alcuni scatti panoramici o con soggetti molti ampi, ha una qualità inferiore, evidente anche negli scatti. Per non parlare poi del sensore macro, che come in molto modelli risulta essere più utile ad alzare il numero di fotocamere presenti sul dispositivo che a fare effettivamente degli scatti. La lunghezza focale di 4 centimetri sarebbe in teoria molto utile per fare foto, appunto, macro, ma la bassa qualità del sensore rendono paradossalmente più consigliabile l’utilizzo dello zoom.

    realme-GT-5G-Boboli-grandangolo
    realme-GT-5G-Firenze-grandangolo
    realme-GT-5G-macro

      L’interfaccia di scatto è abbastanza completa e ricca di funzionalità, come la modalità video a doppia visione, ovvero con una ripresa sia frontale che posteriore, e la modalità PRO, che garantisce pieno controllo su tutti i parametri di scatto. Alcuni dettagli risultano però poco rifiniti, come il passaggio dello zoom dall’ultragrandangolo (0.6x) al sensore principale (1x), che non prevede zoom intermedi.

      Un flagship, o quasi

      Fino a questo momento in questa recensione abbiamo evidenziato come realme GT 5G sia, sotto quasi ogni punti di vista, un vero e proprio top di gamma. Ci sono però alcune caratteristiche, giustificate anche dalla fascia di prezzo, che avvicinano questo dispositivo più ai prodotti di fascia media. Non si tratta per forza di aspetti negativi, anzi: sia il sopracitato schermo piatto che la presenza del jack audio sono entrambe ottime cose, assenti nella fascia alta tendenzialmente per motivi estetici.

      Guardando agli aspetti rosei, mancano il supporto alla ricarica wireless e una certificazione IP contro polvere e acqua. La prima non è indispensabile, ma è ormai lo standard nei telefoni di alta fascia. La mancanza della seconda è invece meno accettabile, visto che permetterebbe di usare il dispositivo con più tranquillità anche in caso di schizzi e sudore.

      Recensione realme GT 5G: le nostre conclusioni

      La proposta avanzata da realme con il suo GT 5G è molto interessante, in quanto racchiude funzionalità e caratteristiche di altissimo livello in un prodotto dal design unico. Il tutto ad un prezzo assolutamente competitivo (399€ per la versione 8/128GB, 499€ per la 12/256GB), da vero ‘flagship killer’. I compromessi e le mancanze non mancano, ma sono riservati ad aspetti che diverse persone potrebbero considerare secondari o meno rilevanti, soprattutto considerando la potenza e lo schermo di altissima qualità.

      PRO

      • Schermo di alta qualità
      • Specifiche di alto livello
      • Ricarica ultra-rapida
      • Prezzo estremamente competitivo
      • È presente il jack audio
      • Estetica particolare

      CONTRO

      • Autonomia buona ma non eccezionale
      • Presenza di software spazzatura
      • Manca una certificazione IP contro acqua e polvere
      • Sensori grandangolare e macro deludenti
      • Manca il wireless charging
      Bestseller No. 1
      xinyunew 2Pezzi Pellicola Fotocamera Oppo Realme GT 5G...
      • ⚡【Appositamente progettato】:xinyunew Proteggi schermo Progettato esclusivamente per OPPO Realme GT 5G telecamera....
      • ⚡【Protezione completa dell'obiettivo】: copertura completa e adattamento perfetto per l'obiettivo della fotocamera...
      • ⚡【Nuovo aggiornamento】: aggiungi il cerchio del flash delle fotocamere. Non distruggere il flash della fotocamera...

      Giovanni Natalini

      Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione. Mi entusiasmo facilmente e mi interessa un po' di tutto: scienza, tecnologia, ma anche fumetti, podcast, meme, Youtube e videogiochi.

      Ti potrebbero interessare anche:

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Back to top button