FeaturedRecensioniTech

Recensione Xiaomi Mi 9 SE: a chi è adatto questo smartphone?

A 100 euro in meno Xiaomi propone un dispositivo che ha davvero poco da invidiare al fratello maggiore. Ma ha davvero senso?

Xiaomi Mi 9 SE segue un trend ormai diffusissimo tra i produttori di smartphone: realizzare una versione economica del proprio top di gamma. Una variante normalmente più compatta e sicuramente più economica. La domanda è una sola: vale davvero la pena acquistarlo?

Xiaomi Mi 9 SE: la scheda tecnica

Come sempre, iniziamo con le caratteristiche tecniche.

Dimensioni: 147,5 x 70,5 x 7,5 mm
Peso: 155 g
Display: 5,96″ SuperAMOLED – 1080 x 2340 pixel
CPU: Qualcomm Snapdragon 710
GPU: Adreno 616
RAM: 6 GB
Memoria: 64/128 GB
Rete: 4G LTE – Dual SIM
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, USB Type-C, GPS, NFC
Batteria: 3070 mAh
Fotocamera posteriore: 48 + 8 + 13 MP
Fotocamera anteriore: 20 MP
Video: 4K @30 fps
Sistema operativo: Android 9.0 Pie

Insolita leggerezza

Il design di Xiaomi Mi 9 SE non vi stupirà di certo: abbiamo il medesimo display del fratello, le stesse cornici ridotte al minimo, l’immancabili notch e il retro in vetro. Insomma, di base è uguale al fratello maggiore. Quello che invece potrebbe piacevolmente sorprendervi è il peso: con i suoi 155 grammi Xiaomi Mi9 SE risulta leggerissimo e davvero semplice da gestire con una mano. Una sensazione ormai sempre più rara.

L’unica vera pecca è rappresentata dall’importante sporgenza della tripla fotocamera posteriore che risulta fastidiosa sia quando impugnate il device sia quando lo tenete appoggiate sul tavolo.

Sul lato destro invece troviamo sia il tasto di accensione/spegnimento sia il bilanciere del volume e a sinistra lo slot per le due SIM (ma non per la microSD), mentre sulla parte inferiore abbiamo un discreto speaker mono e il connetore USB Type-C. Purtroppo niente jack da 3,5 mm: dovrete ripiegare su cuffie con il medesimo ingresso o su auricolari Bluetooth.

Il già citato display – un Super AMOLED con risuluzione Full HD – è da 5,97 pollici, supporta l’HDR, offre colori brillanti e garantisce una buona luminosità. A disposizione anche la possibilità di attivare l’Ambient Display – che purtroppo non integra le notifiche – e quella di regolare la temperatura colore e il contrasto dello schermo.

E il lettore d’impronte? Anche in questo caso Xiaomi Mi 9 SE segue le orme del fratello proponendo un sensore ottico sotto il display che funziona piuttosto bene seppur non sia sempre velocissimo. Se preferite un sistema ancora più rapido vi suggerisco di attivare il riconoscimento del volto 2D che è davvero immediato, ma ricordatevi che questo metodo è meno sicuro rispetto al rilevamento delle impronte digitali.

Ottime performance ma…

A bordo di questo Xiaomi Mi 9 SE abbiamo un processore Qualcomm Snapdragon 712 – al posto dello Snapdragon 855 presente su Mi 9 -, la GPU Adreno 616 e ben 6 GB di RAM. A vostra disposizione poi 64 o 128 GB di memoria interna che, come vi accennavo prima, non è espandibile. Tutto questo vi permette di ottenere ottime performance in qualsiasi situazione inclusi la navigazione sul web, l’utilizzo delle varie app di messaggistica e le immancabili sessioni di gaming.

A lasciarmi un po’ perplessa qualche piccolo bug lato software come la schermata di Telegram che diventa inspiegabilmente nera durante l’ascolto dei messaggi vocali o il blocco della fotocamera durante la realizzazione delle Instagram Stories. Niente che Xiaomi non possa risolvere con un aggiornamento software. Ne approfitto per ricordarvi che a bordo abbiamo Android 9.0 Pie con le patch di sicurezza di marzo e la EMUI 10.2.5, EMUI che vi ricordo continua ad avere qualche difficoltà con le notifiche. Quest’ultime infatti scompaiono dall’apposita barra, il che significa che per controllare quali messaggi, chiamate o email avete perso dovrete necessariamente abbassare la tendina. Un difetto che l’azienda cinese purtroppo continua ad ignorare e riproporre nonostante le proteste di utenti e stampa.

Ovviamente la EMUi 10.2.5 non porta con sé solo difetti. Al contrario, l’interfaccia è comunque veloce e fluida ed integra funzioni come il secondo spazio, le app clonate e la navigazione tramite gesture.

Qualche parola infine la voglio spendere per la batteria da 3070 mAh. Lo so, non sono tanti, ma in realtà il processore riesce a gestire egregiamente i consumi e vi aiuta ad arrivare fino a sera con qualche punto percentuale residuo.

Una copia di Mi 9

Il comparto fotografico di questo SE è identico a quello del fratello maggiore. Abbiamo quindi un sensore principale da 48 megapixel, un grandangolare da 8 megapixel e un teleobiettivo da 13 megapixel con zoom 2x. I risultati sono assolutamente buoni: le foto infatti sono di ottima qualità, merito anche dell’HDR e dell’intelligenza artificiale. Vi ricordo che siete voi ad attivare o disattivare entrambi questi aiuti, così da non doverli subire passivamente nel caso non vi piaccia l’effetto finale.

Diverse le modalità a disposizione degli utenti, tutte a portata di mano: abbiamo quindi il Ritratto, il Panorama, la modalità Pro e quella Notte. Peccato per i due pulsanti separati per zoom e grandangolo: se venite da un device che integra le due funzioni in unico pulsante avrete bisogno di qualche giorno per adattarvi.

Convincenti anche i video, che raggiungono i 4K, e la fotocamera frontale da ben 20 megapixel che può scattare selfie in modalità ritratto.

    Xiaomi Mi 9 SE: comprarlo oppure no?

    Xiaomi Mi 9 SE è indubbiamente un ottimo device: è leggero, compatto, rapido e capace di garantire scatti più che soddisfacenti. Il problema è il prezzo: si parte da 349,90 euro contro i 449,90 euro del Mi 9 che dalla sua ha un hardware più potente e la certificazione IP68. Insomma, per soli 100 euro in più potete portare a casa il top di gamma della società asiatica o, se volete vederla nella variante opposte, con ben 100 euro in meno acquistate un dispositivo praticamente uguale al flagship phone della medesima azienda. Una scelta, quella di Xiaomi, davvero difficile da comprendere e che potrebbe mettere in difficoltà gli utenti.

    Come capire quindi quale device sia meglio per voi? Semplice: se volete risparmiare e la resistenza ad acqua e polvere non è vitale, puntate alla variante SE. Se invece volete il massimo dal vostro smartphone, probabilmente vi conviene comprare il classico Mi 9.

    Xiaomi Mi 9 SE

    • Leggero e compatto
    • Bel display
    • Ottime performance
    • Buona fotocamera
    • Niente jack da 3,5 mm
    • Niente certificazione IP68
    • Software migliorabile

    Tags

    Erika Gherardi

    Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
    Next Article
    Close

    Adblock Rilevato

    Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker