fbpx
FeaturedRecensioniRecensioni TechTech

La recensione di Redmi Note 9T: uno smartphone economico dotato di 5G in dual SIM

Redmi Note 9T è uno smartphone molto reattivo di fascia media con un buon comparto fotografico e un'ottima autonomia

Xiaomi ha iniziato il 2021 lanciando il Redmi Note 9T, uno smartphone economico dotato di 5G anche in dual SIM e dalle prestazioni che non deludono affatto. Ma niente spoiler, scopriamo tutto nella recensione completa di Redmi Note 9T.

Redmi Note 9T recensione

redmi note 9t recensione - qualità display

La scocca di Redmi Note 9T è realizzata in plastica zigrinata e la prima cosa che salta all’occhio è il modulo fotografico posto all’interno di un cerchio cromato, che non sporge eccessivamente. Lo smartphone pesa 199 grammi e, grazie anche alla texture della plastica posteriore, la sensazione è quella di un dispositivo solido che si tiene bene in mano.

Il display è un FullHD+ IPS da 6,53 pollici con risoluzione 1080 x 2340 pixel e 60Hz di frequenza di aggiornamento. È un buon display, abbastanza luminoso per non creare problemi sotto la luce diretta del sole, anche se Xiaomi avrebbe potuto spingere ancora di più su questa caratteristica. Sulla parte superiore dello schermo, nell’angolo sinistro, è presente il foro che ospita la fotocamera anteriore. Il sensore delle impronte, invece, è posto sul fianco destro, integrato nel tasto di accensione e standby: è affidabile, preciso e ben posizionato.

A completare il design di questo Redmi Note 9T c’è il jack da 3,5mm, porta infrarossi, due speaker per l’audio stereo – dalla qualità discreta – e la porta USB-C per la ricarica a 18W. Sul fianco sinistro è presente il carrellino per le SIM, che può ospitare anche una microSD rinunciando però alla seconda nanoSIM.

Cosa c’è sotto la scocca

redmi note 9t recensione - retro

Sotto la scocca troviamo il processore Mediatek Dimensity 800U octa core da 2,4 GHz: una sostanziale differenza, in senso positivo, rispetto all’Helio G85 da 2 GHz presente nel fratello Redmi Note 9. Al processore è abbinata una GPU Mali-G57. Questo salto in avanti ha come risultato una maggior efficienza, capacità di calcolo e una generale fluidità dell’utilizzo quotidiano. A completare la scheda tecnica troviamo poi 4GB di memoria RAM e una memoria interna di 64 o 128GB.

Per quanto riguarda la connettività, lo smartphone è dotato di Wi-Fi ac, Bluetooth 5.1, chip NFC e 5G disponibile per entrambi gli alloggiamenti. Da questo punto di vista lo smartphone è estremamente completo.

Anche l’autonomia è uno dei punti forti del Redmi Note 9T che grazie ai suoi 5000mAh consente di coprire due giornate di utilizzo moderato e sicuramente vi garantirà di arrivare fino a sera nelle giornate più stressanti. La ricarica, però, si ferma a 18W.

Redmi Note 9T è mosso dalla MIUI 12 basata su Android 10, con la personalizzazione tipica di Xiaomi. Ci sono quindi i temi, le applicazioni clonate e la possibilità di utilizzare il drawer delle applicazioni. La nota negativa è che compaiono delle pubblicità all’interno dei menù delle app. In generale l’esperienza utente è molto fluida, sia nel passare da un’app all’altra che nel gaming.

Come scatta

redmi note 9t recensione - modulo fotografico

Il comparto fotografico racchiuso nell’anello cromato è composto da tre fotocamere. Il sensore principale è da 48 megapixel f/1.79, poi sono presenti un sensore di profondità e uno macro, entrambi da 2 megapixel. All’interno del foro posto sul display è presente la fotocamera frontale da 13 megapixel f/2.25.

Nonostante questo sia l’ambito in cui molti smartphone economici zoppicano, il Redmi Note 9T riesce a scattare buone foto in tutte le condizioni di luce. Ovviamente tira fuori il meglio durante le ore di luce, ma se la cava anche con una scarsa luminosità. È anche provvisto della modalità notte che, però, sembra peggiorare leggermente il risultato rispetto a gli scatti in modalità normale. Buoni anche i selfie che, come il modulo fotografico principale, danno il massimo in condizioni ideali di luminosità.

Redmi Note 9T registra video fino a 4K e 30fps, con un autofocus abbastanza veloce – sempre considerando la fascia di prezzo – e una buona stabilizzazione.

redmi note 9t - fotocamera luce 
redmi note 9t - fotocamera principale 
redmi note 9t - macro 1 
redmi note 9t - macro 2 

    Redmi Note 9T: scheda tecnica

    Dimensioni: 161,96 x 77,25 x 9,05 mm
    Peso: 199 g
    Display: 6,53″ IPS fullHD+ 1080 x 2340 pixel
    CPU: Mediatek Dimensity 800U 2,4GHz
    GPU: Mali-G57
    RAM: 4 GB
    Memoria: 64 GB / 128 GB
    Rete: Dual SIM 5G
    Connettività: Wi-dual band, Bluetooth 5.1, USB-C, GPS, NFC
    Batteria: 5000 mAh
    Fotocamera posteriore: 48 MP + 2 MP + 2 MP
    Fotocamera anteriore: 13 MP
    Video: 4K @30fps
    Sistema operativo: Android 10 con MIUI 12

    Redmi Note 9T recensione: acquistarlo oppure no

    Siamo stati piacevolmente colpiti dalle prestazioni di questo Xiaomi che, pur essendo economico, si comporta bene in ogni ambito. Scatta buone foto, è parecchio fluido e reattivo e soprattutto è dotato di 5G in dualSIM. Una caratteristica rara in questa fascia di prezzo. Lo smartphone è infatti disponibile ad un prezzo di listino di 269 euro per la versione da 64GB e 299 euro per quella da 128GB, ma si trova già in offerta a partire da 199 euro. Grazie quindi alle prestazioni e alla connettività estremamente completa, ne consigliamo l’acquisto.

    Redmi Note 9T

    Pro Pros Icon
    • Buona autonomia
    • Molto fluido
    • Connettività completa, con 5G anche in dual SIM
    Contro Cons Icon
    • Alcune pubblicità nelle app
    • Display leggermente poco luminoso

    Sara Grigolin

    Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

    Ti potrebbero interessare anche:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button