fbpx
NewsScienza

Richard Garriott ha toccato il fondo dell’oceano

L'astronauta e creatore di videogame Lord British è l'unico uomo al mondo a essere andato anche nello spazio e ai due Poli

Richard Garriott ha raggiunto il successo nei primi anni della storia del videogame con gli RPG della serie Ultima. Ma negli ultimi anni “Lord British” ha esplorato i due Poli, ha viaggiato da astronauta in orbita nello spazio. E adesso Richard Garriott ha anche raggiunto il fondo dell’oceano, immergendosi per quasi 11 chilometri sotto il livello del mare nella Fossa delle Marianne.

Richard Garriott tocca il fondo dell’oceano nella Fossa delle Marianne

Se mai doveste sentire qualcuno che parla dei gamer e degli informatici come di persone sempre chiuse in casa, vi basta fare il nome di Richard Garriott, aka “Lord British”. Dopo aver lanciato i primi giochi della serie Ultima per i Mac degli anni ’80, ha toccato gli estremi del mondo. Non si può essere più “fuori casa” di quanto abbia fatto lui. È stato al Polo Nord, al Polo Sud, nello spazio. E ora ha toccato il punto più profondo dell’oceano, la Fossa delle Marianne.

La fossa oceanica nel Pacifico misura 36.000 piedi, quasi 11 chilometri. Per arrivare così in profondità, l’ex-sviluppatore ha viaggiato per quattro ore. Lo ha fatto con un sommergibile e in compagnia di Victor Vescovo, che ha twittato un breve video del fondale marino.

Gli estremi del mondo

Oltre a condurre esperimenti con il resto del team, Garriott si è divertito a piazzare sul fondale marino un geocache, un ricevitore GPS per un tipo speciale di caccia al tesoro per tutto il mondo. In questo modo ha messo il “tesoro” più in basso al mondo, dopo aver messo quello più in alto nelle Stazione Spaziale Internazionale.

richard garriott fossa delle marrianne

Ma Garriott è stato soprattutto entusiasta di poter visitare questo posto che pochissimi al mondo possono esplorare. “Nel video che ho girato potete vedere questi piccoli vermi neri traslucidi, lunghi quattro o cinque pollici. Sono ovunque sul fondale lì sotto. E potete anche vedere le impronte di altre cose più grandi che sono lì sotto”.

Garriott è stato eletto a gennaio presidente dell’Explorer Club, un’istituzione di esploratori vecchia più di un secolo. Non è solo un ricco sviluppatore con la passione per l’avventura: a differenza dei turisti su SpaceX, lui è diventato un vero astronauta e un vero esploratore. Nessuno prima di lui è stato ai quattro angoli del Pianeta (metaforici, non pensiamo che la Terra sia poligonale).

Potete trovare le immagini esclusive della spedizione sul sito di The Mirror.

Offerta

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button