fbpx
Ride 4

La recensione di Ride 4: scendiamo in pista su due ruote
Ride 4 è arrivato alla sua forma finale, è tempo di testare il titolo completo di casa Milestone


Dopo aver dato uno sguardo veloce all’anteprima di Ride 4, è tempo di scendere nuovamente in pista con la versione completa. Il titolo sarà godibile per tutti dal giorno 8 ottobre 2020, su PC (Steam), Xbox One e PlayStation 4. Il gioco, però, verrà lanciato anche in versione next gen a partire da gennaio; coloro che lo hanno acquistato in versione old gen, avranno la possibilità di fare un upgrade gratuito sino al 30 aprile 2021.

Ride 4 si migliora nella guida, porta novità ed editor sempre più completi, senza tralasciare tutti i contenuti già consolidati. Il team di Milestone sta, di anno in anno, portando un prodotto sempre più ricco e sempre più apprezzabile. Senza troppi giri di parole è giunto il momento di salire in sella alle nostre moto e testare ogni circuito. Ride 4

Un sistema di guida sempre più all’avanguardia

Prima di guardare ogni altra piccolezza, ci siamo subito immersi nel sistema di guida a 360 gradi. Pad alla mano, siamo saltati in sella e ci siamo tuffati su tutti i tracciati offerti.
Sebbene il titolo di casa Milestone offra un gameplay dai risvolti arcade, tutto l’ecosistema è decisamente migliorato e offre, ora, un modello di simulazione di guida sempre più realistico. Ride 4 presenta, infatti, tanti piccoli dettagli che lo rendono sempre più interessante. Piccolezze apprezzabili, in particolare, dai giocatori più accaniti, ma ottime anche per i piloti meno esperti.

La guida, nelle difficoltà più alte risulta tutto sommato complessa e deve essere interpretata a dovere, al fine di avere il massimo rendimento. Per poter arrivare alla guida perfetta, è necessario condurre la moto facendo un uso corretto del posteriore. In entrata, infatti, il posteriore tende a scivolare parecchio, per questo motivo, con un setting non adatto dell’engine brake si rischia una grossa perdita di aderenza che può portare a rovinose cadute.

RIDE 4
RIDE 4
Developer: Milestone S.r.l.
Price: 49,99 €

Una moto molto sensibile

La moto è anche sensibile alle grosse oscillazioni date dalle sconnessioni del tracciato. L’instabilità è, pertanto, un fattore che va tenuto in considerazione e non preso sotto gamba. La minima insicurezza nella gestione, potrebbe portare a una perdita del controllo.

Ride 4, come accennato, presenta anche tanti piccoli dettagli molto apprezzabili dai piloti più esperti. Tra questi, vogliamo sottolineare la differenza di guida con serbatoio pieno e non. Nel dettaglio, durante le gare di endurance, percepiamo una grossa differenza nella guida con il serbatoio pieno (che restituisce una moto molto pesante e quindi lenta nei cambi di direzione) e vuoto. Qui la moto, infatti, si comporta in maniera opposta: facile da gestire nei cambi di direzione, poiché molto più leggera.

Anche gli pneumatici sono fonte di notevoli differenze in pista; la mescola degli stessi si comporta in maniera completamente diversa in base alla composizione. La differenza dei consumi tra morbide e dure è ben definito e rende la moto più ballerina. ride 4 milestone data uscita

Ride 4 offre sempre tante modalità

Una delle caratteristiche di Ride 4 è quella di offrire sempre tante modalità, per accontentare tutti i giocatori. Accesi i motori, sul menù principale di gioco, possiamo accedere alle modalità: Carriera, Gareggia, Multigiocatore, Moto e Pilota ed Editor.

La modalità Gareggia è, a sua volta, composta da gare differenti, ovvero Gara singola, Endurance e Prova a tempo. Tutte modalità complete e pronte a soddisfare le nostre esigenze. Moto e Pilota, invece, è la sezione che ci consente di acquistare e modificare moto e piloti: la varietà offerta è tanta.

Molto interessante è anche l’Editor che, in questo quarto capitolo, diventa anche più ricco e completo. Non solo si amplia la scelta, ma diventa più vasto il modo di personalizzare. Oltre al casco e alla moto, infatti, abbiamo la possibilità di modificare anche la tuta. Un tocco che, siamo certi, potrà rendere ancora più appagante e personale il titolo. Moto

Diventiamo i campioni del mondo

Per finire vogliamo anche fare un breve focus sulla modalità Carriera, il punto cardine di Ride 4. Questa è, da sempre, il cavallo di battaglia del titolo di casa Milestone. Per fortuna, anche quest’anno, è una modalità che non delude affatto, rendendo il gioco ancora più ricco.

L’interessa aumenta, in particolare, perché è possibile diventare il campione del mondo sia nella superbike sia nella classe endurance.
Insomma, un pacchetto sempre più completo, ricco e variegato, che saprà certamente appassionare tutti i videogiocatori. ride 4

Ride 4 è pronto all’acquisto?

Durante il nostro primo hands on, non eravamo certi del prodotto finale, seppure le sensazioni erano decisamente positive. Ora, invece, avendo assaporato il prodotto completo, possiamo dirlo senza problemi: Ride 4 è un gioco che merita la nostra attenzione.
Il titolo di casa Milestone è sempre stato un passetto indietro rispetto a MotoGP, eppure, negli anni, è cresciuto e ha saputo farsi apprezzare. Questa volta, torna ricco di dettagli e contenuti, pronto per essere giocato a lungo.

Abbiamo una carriera appassionante e variegata, che offre una buona possibilità di scelta. Ottimo il sistema di Editor che si arricchisce sempre di più: casco, moto e tuta, diventano sempre più personali.
Ottima anche la fisica di gioco e buono il sistema di guida che, rimanendo comunque ancora arcade, inizia a regalare grandi soddisfazioni lato simulativo. La moto si comporta in maniera sempre più reale e, guidare, è sempre più un piacere. Ride 4 è pronto per entrare in scena, a noi è piaciuto e siamo sicuri che, anche voi, potrete apprezzarne l’interno gameplay.

RIDE 4
RIDE 4
Developer: Milestone S.r.l.
Price: 49,99 €

Giulia Garassino

Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, a occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link