fbpx
ripetizioni skuola.net

Skuola.net non ha paura del virus e sfida l’ordinario
La nota piattaforma offrirà degli sconti per chi si registrerà ai programmi di ripetizioni online


Con la chiusura delle scuole aumentano le ripetizioni online. Strano ma vero, con la didattica a distanza i ragazzi si impegnano di più. Questo è il risultato delle iscrizioni registrate dalla piattaforma digitale Skuola.net che, per sostenere l’iniziativa del Governo, offrirà degli sconti a tutti gli iscritti.

Anche le ripetizioni si volgono al digitale con Skuola.net 

In questi giorni di quarantena forzata, la scuola ha adattato la tecnica dell’istruzione a distanza, utilizzando tutti gli strumenti digitali messi a disposizione da compagnie di elettronica e aziende. Tuttavia, anche le tradizionali ripetizioni private hanno dovuto riadattare il loro metodo di insegnamento. Ecco che grazie alle piattaforme digitali come Skuola.net, anche le ripetizioni hanno la loro fetta di teledidattica.

ripetizioni online skuola.netSkuola.net è una delle piattaforme più conosciute e apprezzate tra gli studenti. Per rispondere a questa emergenza sanitaria, l’azienda mette a disposizione sconti nell’ambito dell’iniziativa del Governo “Solidarietà Digitale“.

Le classi chiudono ma la didattica non si ferma, si sposta on line. Tuttavia la lezione virtuale è un mondo completamente diverso, e così, molti ragazzi cercano altrove le informazioni aggiuntive che gli occorrono, rivolgendosi ai canali che solitamente sfruttano per un sostegno supplementare. Secondo un’analisi elaborata da Skuola.net | Ripetizioni  subito dopo lo stop alla scuola ‘in presenza’ si è assistito a un picco di prenotazioni di ripetizioni via Internet.

Meno lezioni, più tempo per studiare 

Dall’inizio di marzo, infatti, il volume delle lezioni private si è gradualmente spostato verso la modalità ‘digitale‘, usando piattaforme di video-conferenza. In una settimana, la percentuale di ripetizioni svolte online si era già attestata attorno al 30% del totale. Una quota che, per ovvie ragioni è diventata del 100%.

Le misure imposte dal Governo hanno dunque generato un grande cambiamento. La quota degli iscritti a ripetizioni digitali è salita in maniera esponenziale; Specie in alcune aree – come i piccoli centri – la scarsità di docenti, soprattutto nelle materie universitarie più tecniche, associata al timore di avere contatti di persona deve aver spinto molti utenti a puntare sul web.

Le ragioni di un boom di tali proporzioni sono rintracciabili nel bisogno delle persone in isolamento domestico di potersi affidare a servizi gestibili totalmente ‘da remoto’ (via pc, smartphone o tablet). Proprio quello che permette di fare Skuola.net | Ripetizioni. Entrando nel sito, basta digitare la materia d’interesse e le proprie coordinate geografiche, dopodiché sarà l’algoritmo interno a proporre i tutor migliori, in base ai feedback lasciati dagli altri utenti.


Michele Caliani

author-publish-post-icon
Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link