fbpx
CulturaNewsSpettacoli

Tutte le opere di Roald Dahl arrivano su Netflix

Netflix ha acquisito a titolo definitivo i diritti delle opere dell'autore

Dopo circa tre anni che Netflix ha firmato un accordo con la The Roald Dahl Story Company per creare una serie di film d’animazione ispirati alle opere dell’autore, ora la società ne acquisisce i diritti a titolo definitivo. Un traguardo incredibilmente importante per la piattaforma di streaming, che deve aver investito cifre notevoli nell’acquisizione. Già nel 2018 The Hollywood Reporter ha citato fonti secondo cui la semplice licenza di 16 libri di Roald Dahl costava a Netflix più di 100 milioni di dollari.

Roald Dahl: i libri dell’autore passano a pieno titolo a Netflix

Da quello che sappiamo, Taika Waititi sta lavorando ai film di animazione tratti dai libri di Roald Dahl, con un focus specifico su “La fabbrica di cioccolato” e il sequel “Il grande ascensore di cristallo“. Queste produzioni arrivano come aggiunta alla duplice versione di Matilda che vedremo su Netflix – un musical e una serie animata – e al cartone animato del GGG. Ma la piattaforma non sembra accontentarsi. E anzi pare interessata ad ampliare la proposta per conquistare un pubblico maggiore.

Questi progetti ci hanno aperto gli occhi su un’impresa molto più ambiziosa. La creazione di un universo unico attraverso film di animazione, live action, editoria, giochi, esperienze immersive, teatro dal vivo, prodotti di consumo e altro ancora“. Così ha riferito la società in un comunicato rilasciato di recente. L’obiettivo, chiaramente è quello di “portare questi racconti senza tempo a più pubblico in nuovi formati…[pur] mantenendo il loro spirito unico e i loro temi universali di sorpresa e gentilezza“. D’altronde, “queste storie e i loro messaggi sul potere e le possibilità dei giovani non sono mai stati così rilevanti”.

Offerta
Il GGG: 1
  • Dahl, Roald (Author)
Offerta

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button