fbpx
Samsung al Tech Day

Samsung al Tech Day 2019: processori, modem e memorie per il futuro


Al Tech Day 2019 di San José, Samsung ha presentato le sue soluzioni hardware di nuova generazione per equipaggiare i dispositivi che usciranno nei prossimi anni: telefoni, IoT, veicoli e altro.

Samsung al Tech Day 2019: dagli smartphone alle auto a guida autonoma

Ce n’è per tutti al Tech Day di Samsung e lo dice chiaramente JS Choi, presidente di Samsung Semiconductor: “dai sistemi LSI adattati al 5G, all’intelligenza artificiale, alle memorie a stato solido avanzate: siamo determinati a rendere disponibili delle capacità d’infrastruttura progettate per dare vita a qualsiasi ondata innovativa“.

Quindi memorie, modem e processori che non tarderemo a vedere nei dispositivi di prossima generazione.

RAM velocissima, oltre il muro degli 8GB

Samsung LPDDRX4Samsung ha iniziato la produzione di massa della nuova LPDDR4X da 12GB, una RAM di tipo “UFS-based multichip package” (uMCP).

Ma cosa significa?

Significa che in un solo pacchetto, Samsung ha combinato memorie NAND eUFS 3.0 con quattro chip LPDDR4X da 24 Gigabit, riuscendo quindi a rompere il muro degli 8GB fornendo ulteriori 10GB di spazio.

Queste memorie uMCP saranno in grado di supportare i dispositivi sempre più avidi di memoria, sia per gli schermi dalla risoluzione sempre più alta, sia a causa del crescente multitasking degli utenti; senza contare la diffusione dell’intelligenza artificiale e l’aumento delle risoluzioni delle fotocamere.

Processori e Modem Exynos

Prosegue l’avanzata dei prodotti Exynos: presentati il nuovo processore 990 ed il modem 5G 5123.

Sono entrambi realizzati con tecnologia a 7 nanometri usando i raggi ultravioletti per fornire performance di livello e accelerare lo sviluppo del prodotto.

Inyuo Kang, presidente di System LSI Business in Samsung Electronics afferma: “Exynos 990 ed Exynos Modem 5123 sono perfettamente adattati all’alto volume del 5G e alle applicazioni con AI“, due tecnologie che saranno presto (anche se l’Intelligenza Artificiale già un po’ lo è) strumenti nella vita di tutti i giorni.

Le potenzialità di Exynos 990

Exynos 990 include anche la GPU Arm Mali-G77, la prima GPU basata su architettura Valhall, che migliora le performance grafiche e l’efficienza fino al 20%.

Questo surplus si aggiunge ad un ulteriore 20% derivato dalla struttura tri-cluster della CPU formata da due potenti core, due core Cortex-A76 e quattro core Cortex-A55.

È anche in grado di supportare refresh-rate degli schermi fino a 120Hz, utili per i giochi, ma anche per schermi multipli come per gli smartphone pieghevoli.

Supporto all’AI anche grazie alla NPU (Neural Processing Unit) dual-core integrata, capace di eseguire 10 trilioni di operazioni al secondo.

Banda in download fino al sub-6GHz!

Per quanto riguarda la connettività di rete, abbiamo dunque il modem 5G Exynos 5123, uno dei primi modem 5G a 7nm.

È in grado di supportare, teoricamente, tutte le reti dal sub-6GHz del 5G al 2G GSM/CDMA, 3G WCDMA, TD-SCDMA, HSPA ed LTE 4G.

In 5G il modem è in grado di garantire una banda in download fino a 5.1 gigabit al secondo (Gbps) o fino a 3 Gbps in 4G.

Inutile dire che l’Exynos 990 supporta, con una banda fino a 5,500 Mb al secondo, le operazioni di questo modem.

La produzione dovrebbe iniziare entro la fine di quest’anno.


Matteo Bonanni

author-publish-post-icon
Musicista di professione e malato di tecnologia per indole, mischio sempre musica e tecnologia senza soluzione di continuità perché mi piace circondarmi di cianfrusaglie tecnologiche mentre faccio tutto il resto!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link