NewsTech

Intel Investor Meeting: Intel punta su AI, 5G e guida autonoma

Si è tenuto l’8 Maggio l’Intel Investor Meeting. Il CEO di Intel ha esposto su cosa vuole puntare Intel

Intel Investor Meeting, annuale ritrovo di Intel dove vengono presentate le direttive aziendali, ha ospitato argomenti molto attuali a livello globale. Robert Swan, CEO di Intel, ha evidenziato il ruolo dell’azienda nel guidare la trasformazione tecnologica in atto, ponendo il focus sulle innovazioni il cui fulcro sono i dati.

Intel dichiara: sale la domanda per analisi, trasmissione e archiviazione di dati

Durante la conferenza, Swan ha dichiarato che la domanda per l’analisi, la trasmissione e l’archiviazione dei dati sta crescendo ad un ritmo senza precedenti. Il mercato potenziale (TAM) derivante da questo fenomeno è di circa 300 miliardi di dollari di prodotti in silicio entro il 2023. Intel stima che la creazione di dati aumenti del 25% ogni anno, di cui il 50% (CAGR) è rappresentato dal settore informatica.

“Siamo molto concentrati nel mantenere la leadership di questa inflazione tecnologica che accelererà e creerà ancora più domanda di dati nei settori AI, 5G e guida autonoma” ha affermato Swan “Crediamo in una opportunità estesa del mercato nel quale possiamo svolgere un ruolo ancora più importante nel successo dei nostri clienti. Il nostro impegno è orientato al miglioramento dell’esecuzione, sull’ accelerazione dell’innovazione e sull’ evoluzione della nostra forte cultura, mentre ci promuoviamo in investimenti disciplinati al fine di perseguire una crescita redditizia”

intel-investor-meeting

Un’era incentrata sui dati: Intel punta all’ estensione della leadership dei prodotti

Il Data Center Group dell’azienda prevede di introdurre un nuovo prodotto Intel Xeon ogni 4-5 trimestri. Il gruppo ha intenzione di distribuire una CPU basata sull’ architettura server “Ice Lake” con tecnologia a 10nm nella prima metà del 2020. Sul fronte business incentrato sui PC, Intel ha illustrato diversi prodotti in via di definizione, tra cui il “Tiger Lake”, una CPU basata su 10nm prevista per il 2020 che presenterà una nuova architettura core ed un motore grafico Intel Xe a supporto delle recenti tecnologie in ambito video.

Un ricco calendario di uscite dei prodotti

Con una gamma di prodotti basati su tecnologia a 10nm, previsti per il 2019 ed il 2020, lo sviluppo di una soluzione con tecnologia a 7nm è già avviato. Il primo prodotto basato su 7nm di Intel, ovvero una GP-GPU basata su Intel XE Architecture per data center con intelligenza artificiale (AI) e calcolo ad alte prestazioni (HPC), è previsto per il 2021.

Previsioni di crescita di Intel in settori come IA, infrastrutture di rete 5G e guida autonoma

 

L’intelligenza artificiale è un carico di lavoro in rapida crescita soprattutto nei data center.

L’azienda stima che il TAM per il silicio impiegato nell’ IA sta crescendo con un CAGR del 25%. Si prevede che raggiunga il valore di 10 miliardi di dollari entro il 2023. Nel 2018 Intel ha acquisito il 40% della fetta di mercato richiedente processori e sistemi di calcolo per l’intelligenza artificiale. La società mira ad espandere le sue prospettive con una gamma di prodotti realizzati ad hoc, tra cui il nuovo processore Intel Xeon 2a Gen. Inoltre sta puntando anche su soluzioni programmabili  e chip specifici come i futuri processori di rete neurale Intel Nervana.

L’infrastruttura di rete 5G segna un passaggio fondamentale con l’intreccio dell’informatica e delle comunicazioni nella rete.

La casa madre dei processori stima che il TAM per il silicio nelle infrastrutture di rete crescerà a quota 65 miliardi di dollari entro il 2023. Nel 2018 l’azienda ha registrato una crescita delle entrate per questo settore di oltre il 20% a quota 9,5 miliardi di dollari.

La guida autonoma è un’altra area tecnologia su cui puntare.

Era presente anche Mobileye, azienda leader nello sviluppo di veicoli a guida autonoma del gruppo Intel.Il professor Amnon Shashua, CEO di Mobileye, gruppo Intel, ha comunicato agli investitori il piano operativo che intende portare avanti. Oltre a fornire la tecnologia per alimentare le auto a guida autonoma, l’azienda sta perseguendo l’obiettivo di aprire nuovi flussi di entrare tra cui i dati cartografici e la mobilità intesa come servizio.

“Il trasporto come servizio, reso possibile da robotaxi, è un punto di svolto per la mobilità e sono qui per dirvi che intendiamo puntare tutto sull’ opportunità globale data da questo settore.” – ha dichiarato Shashua.

Fonte
Intel
Tags

Alessandro Santucci

Videogiocatore nato, perito informatico, lettore, nerd, imprenditore digitale.. Mi piace definirmi "Apprendista": un apprendista multidisciplinare, essere apprendisti è uno stile di vita, non si smette mai di imparare.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker