fbpx
NewsTech

Selfie Day: quanti tipi di selfie esistono?

Ebbene sì, oggi è il Selfie Day, la giornata mondiale dedicata all'autoscatto e lanciata nel 2014 dalla BBC. I selfie però non sono tutti uguali. Ecco quindi che i ragazzi di AirSelfie – la camera volante che permette di realizzare foto e video aerei – hanno deciso di classificare i nostri autoscatti in ordine alfabetico. Pronti?

A come “After Sex-Selfie” (abbreviato in “ASS”) – corpo mezzo nudo, spesso a letto tra le lenzuola in atteggiamenti affettuosi.

B come “Belfie” – il selfie dedicato al lato B, introdotto da Kim Kardashian e ora un must per raccogliere fiumi di like dai propri seguaci.

F come “Footies” – piedi in primo piano, spesso con panorami mozzafiato o ambienti curiosi che lasciano intravvedere o immaginare situazioni e circostanze.

H come “Helfie” – capelli in primo piano (hair), al vento o acconciature perfette, l’importante è che siano i protagonisti.

P come “Pelfie” – dall’inglese “Pets”, rientrano in questa categoria tutti i selfie che hanno per protagonisti i propri animali domestici, cagnolini, gattini, di soliti buffi e soffici, che conquistano numeri altissimi di like.

R come “Relfie” – dall’inglese “Relationship”, proprio come Chiara Ferragni e Fedez o Jay-Z e Beyoncé, tra i primi a far impazzire i propri fan con i selfie di coppia. I Relfie raccontano l’amore romantico tra le coppie, con sguardi complici e innamorati davanti a panorami mozzafiato.

S come “Suglie” – dall’inglese “Ugly”. Si tratta di selfie nei quali le persone assumono smorfie deturpanti che li fanno apparire più brutti o dall'aspetto non gradevole.

U come “Ussie” – dall’inglese “Us”. E’ il selfie di gruppo. Il primo che ha aperto questo filone è il selfie hollywoodiano per eccellenza, scattato all’86esima cerimonia di consegna degli Oscar, nel 2014, quando Ellen DeGeneres ha raccolto intorno a sé i volti più noti del cinema, segnando una pietra miliare nella storia dei selfie.

W come “Welfie” – dall’inglese “workout”: allenamento; l’irrinunciabile selfie mentre ci si allena in palestra o all'aperto, l’importante è esibire il proprio fisico e la passione per il fitness.

Voi che tipo di "selfisti" siete?

[amazon_link asins='B06Y585SQW,B06Y5JZ8V9,B06Y5S7VRC' template='ProductCarousel' store='gamspri02-21' marketplace='IT' link_id='bf8c41c7-5672-11e7-8bae-a3a9bef5a5cf']

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button