fbpx
MotoriNewsTech

Semafori intelligenti: ci osservano e prevedono le nostre intenzioni

La tecnologia ha cambiato molte cose, dai più disparati elettrodomestici agli smartphone nelle nostre case; è difficile trovare qualcosa che non è cambiato o non è stato aggiornato. In città, se ci pensate, c’è qualcosa che non è cambiato molto a livello tecnologico negli ultimi anni: il semaforo.

semafori intelligenti

I pulsanti sono superati

Possiamo vedere in giro pulsanti per prenotare l’attraversamento, telecamere info-traffico e sistemi sonori di aiuto ai non vedenti ma tutta la tecnologia che ci circonda è ben lontana da questo così comune segnale luminoso. Il semaforo del futuro è però in aggiornamento.

Grazie ad un sistema di telecamere, i semafori saranno in grado di capire quando qualcuno vuole attraversare la strada, eliminando così i già diffusi pulsanti di prenotazione; per alcuni noiosi, inutili e una perdita di tempo. Alcuni ricercatori austriaci hanno sviluppato il sistema in grado di identificare i pedoni in attraversamento attraverso uno scanner in grado di coprire un’area di oltre 35 metri quadrati.

In pochissimi secondi il semaforo riconoscerà uno o più pedoni, le loro intenzioni e farà scattare il verde o il rosso, quest’ultimo nel caso in cui i pedoni cambino idea all’ultimo modificando il loro tragitto. Un sistema pratico e flessibile in grado di gestire gruppi di persone.

semafori intelligenti

Il grande fratello ci osserva

Alcuni potrebbero essere preoccupati per la loro privacy ed in effetti un ulteriore sistema di telecamere sparso per la città potrebbe destare un po’ di scalpore. La realtà è però diversa e i semafori del futuro non saranno il sistema di spionaggio del secolo: le immagini raccolte dalle camere rimangono all’interno del sistema e, anche se qualcuno non crede a questa affermazione, l’entità dei dati raccolti è di tipo geometrico e non del tipo “fotografia”.

I sensori e telecamere analizzano infatti la scena interpretando geometricamente i pedoni e fornendo le istruzioni necessarie al semaforo; la vostra privacy è al sicuro. I primi esperimenti saranno portati avanti dalla compagnia Günther Pitcher a Vienna, il tutto entro il 2020.

Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker