fbpx
Videogiochi

Skyrim: Shirley Curry diventa la Nonna Skyrim anche nel gioco grazie ad una mod

Una mod aggiunge un npc dalle fattezze della youtuber in Skyrim

The Elder Scrolls Skyrim, dopo quasi 10 anni dal suo lancio sul mercato è ancora un videogioco giocatissimo dalla sua nicchia di appassionati. Questa incredibile longevità è da imputare in larga parte alla community di modder, che con le loro mod hanno saputo dare nuova linfa vitale al titolo nel corso degli anni. E’ proprio grazie una mod che la youtuber Shirley Curry (85 anni) è diventata un letale npc pronto ad accompagnare il giocatore nella sua avventura nelle lande ghiacciate di Skyrim.

Skyrim: Shirley Curry diventa un npc

Partiamo dall’inizio: chi è Shirley Curry? Ebbene Shirley Curry è una content creator su YouTube e ha 85 anni, ha una grande passiamo per il gaming e, in particolare per Skyrim. Curry sul suo canale infatti ha portato molti contenuti sull’ultimo capitolo di The Elder Scrolls, al punto da guadagnarsi l’appellativo scherzoso di Nonna Skyrim da parte della sua community.

La passione di Shirley per i videogiochi nasce nel ’96 con Civilization II e da quel momento non si è più fermata. La donna ai tempi era già in pensione e il gaming le è sembrato immediatamente un modo ideale per passare il tempo, al punto che nel 2011 apre il suo canale YouTube, inizialmente solo per interagire con gli altri content creator e che oggi ha più di 900.000 iscritti. La parte più interessante è che il primo video di Schierley risale al 2015 ed è proprio su Skyrim: un contenuto che in una sola notte si è trasformato in un vero e proprio fenomeno del web, attirando migliaia di fan sul suo canale.

Skyrim Shirley Curry

Oggi Shirley continua ancora a creare video su Skyrim, anche se con una frequenza molto minore rispetto al passato, complice anche una fanbase particolarmente affiatata ed inclusiva. E’ proprio dalla sua fanbase che nasce la mod di Skyrim che la vede protagonista.

Non solo nel gioco è stato inserito un personaggio con le sue fattezza, la Nonna Skyrim ha prestato anche la sua voce per dare un pizzico in più di realismo alla mod. In ogni modo la popolarità della donna ha raggiunto anche gli uffici di Bethesda, che hanno già confermato che in The Elder Scrolls 6 ci sarà un personaggio ispirato proprio a lei. Fino a quel momento però, perché non farsi un viaggio tra i ghiacci di Skyrim in compagnia della simpatica e micidiale nonnina?

Le mod in Skyrim: un tripudio di creatività

Skyrim è, dai tempi della sua uscita nel 2011, un terreno fertile per le mod di ogni genere, ed è innegabile che il successo di questo open world dipende in parte anche dalla community di appassionati che hanno creato queste aggiunte gratuite per il gioco base.

L’opera, già molto grande per sua stessa natura, diventa virtualmente infinita grazie agli innesti degli utenti più creativi, che spaziano da semplici miglioramenti grafici a vere e proprie modifiche alle linee narrative e agli ambienti di gioco. Nel corso di questi 10 anni si sono avvicendate le mod più disparate.

Skyrim Shirley Curry

Alcune di queste sono diventate famose, come quella che aggiunge un livello di difficoltà molto elevato, adatto per tutti i giocatori più hardcore, oppure quella che rende Whiterun una città fatta interamente di formaggio, ma la lista è interminabile. Bisogna ammettere che il gioco moddato con tutti i miglioramenti grafici pensati dalla community assume un volto completamente nuovo, prova inconfutabile della creativa degli utenti che le hanno create.

Particolarmente emblematico in questo senso è il caso della mod che poi si è trasformata in un gioco completo. Inizialmente pensata per essere un’espansione volta ad approfondire la cultura dei nani, The Forgotten City è presto diventata un progetto a sé stante, slegato dall’universo di The Elder Scrolls.

Il fenomeno delle mod è diventato così grande che persino gli sviluppatori in Bethesda ne hanno riconosciuto la portata, implementando quelle migliori anche nella versione console del gioco.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button