fbpx
NewsTech

Gli smartphone Xiaomi cambiano nome: addio al “Mi”

Il primo ad inaugurare il nuovo corso è il Mix 4

La presentazione del nuovo Xiaomi Mix 4 (senza il “Mi” tra Xiaomi e Mix) segna una vera e propria rivoluzione per la gamma di smartphone dell’azienda. A partire dal terzo trimestre del 2021, infatti, si registrerà un rinnovamento della nomenclatura degli smartphone ed un addio alla serie di prodotti Xiaomi Mi Series, nata per distinguere i dispositivi di Xiaomi da quelli di Redmi.

Xiaomi dice addio alla Mi Series per i suoi smartphone

Il nuovo Xiaomi Mix 4 è il primo passo di un programma che andrà a rivoluzionare la nomenclatura dei dispositivi dell’azienda cinese. A partire dal terzo trimestre del 2021, infatti, gli smartphone Xiaomi non utilizzeranno più il “Mi” che da sempre caratterizza i prodotti della linea Xiaomi Mi (o Mi Series).

Secondo Xiaomi, quindi, non è più necessario distinguere tra Xiaomi e Redmi. Il cambiamento andrà ad unificare la presenza globale del marchio, eliminando la diversa percezione tra il brand ed i suoi prodotti. Anche gli altri dispositivi tecnologici, fino alle soluzioni IoT, seguiranno questo cambiamento.

Una rivoluzione in casa Xiaomi

I nuovi smartphone di Xiaomi, quindi, abbandoneranno il “Mi”. Di conseguenza, il prossimo top di gamma non si chiamerà Xiaomi Mi 12 ma, più semplicemente, Xiaomi 12. Stessa sorte dovrebbe toccare ai nuovi Mi 11T e 11T Pro in arrivo nel corso del prossimo mese di settembre. Maggiori dettagli arriveranno già nel corso delle prossime settimane con l’arrivo sul mercato dei prossimi smartphone dell’azienda.

 

Xiaomi Redmi Note 10 5G - Smartphone 4+64GB, 6,5” 90Hz...
  • Processore 5G ad alte prestazioni---il processore a 7 nm 5G e il modem integrato offrono maggiori prestazioni...
  • FHD+ 90Hz Dotdisplay da 6.5"----Redmi Note 10 5G è dotato di un Dotdisplay da 6,5" a 90 Hz per uno scorrimento e una...
  • Tripla fotocamera da 48 MP---La sua configurazione a tripla fotocamera include una fotocamera principale da 48 MP, una...

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button