fbpx

Sony: il CEO Kaz Hirai andrà in pensione dal 1° aprile

Kaz Hirai, CEO Sony che ha sostituito Howard Stringer nel 2012, andrà in pensione a partire dal 1° aprile. A minacciare la carriera di Hirai è stato l’hacking di Sony Pictures avvenuto nel 2014, nonostante l’azienda si sia poi ripresa l’anno scorso dopo l’allontanamento del CEO Michael Lynton e il successo ottenuto da Jumanjii, che […]


Kaz Hirai, CEO Sony che ha sostituito Howard Stringer nel 2012, andrà in pensione a partire dal 1° aprile.

A minacciare la carriera di Hirai è stato l'hacking di Sony Pictures avvenuto nel 2014, nonostante l'azienda si sia poi ripresa l'anno scorso dopo l'allontanamento del CEO Michael Lynton e il successo ottenuto da Jumanjii, che le ha permesso di ottenere intensi profitti. Nonostante gli ultimi anni siano stati caratterizzati da tagli dei costi e revisioni nel business mobile, l'azienda potrà annunciare buoni guadagni, ottenuti soprattutto grazie alle vendite di Playstation 4 e dei componenti delle fotocamere per smartphone.

A sostituire Hirai sarà Kenichiro Yoshida che, diventato CFO nel 2013, ha permesso all'azienda di risorgere dando la priorità al business di Playstation. Stando alle sue parole, a partire dal 1° aprile Sony potrà contare su una nuova struttura di gestione e nuovi piani per il futuro.

 


Maria Elena Sirio

author-publish-post-icon
Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link