fbpx
NewsSoftwareTech

“Hey Spotify” controlla le playlist con i comandi vocali

La funzione arriva sugli smartphone negli Stati Uniti, anche se l'azienda non ha fatto nessun annuncio ufficiale

Volete ascoltare la vostra canzone preferita, perdervi in un podcast oppure energizzarvi con la giusta playlist? Basta chiederlo con i comandi vocali, dicendo “Hey Spotify“. La nuova funzionalità dell’app di streaming audio arriva negli smartphone Android e iOS negli Stati Uniti.

Spotify introduce i comandi vocali sull’app mobile

Nel 2019 Spotify ha iniziato a testare un dispositivo per le auto chiamato amorevolmente “Car Thing“, che avrebbe permesso agli utenti Spotify Premium di controllare la riproduzione di tracce ed episodi dei podcast dicendo semplicemente “Hey Spotify”. Dall’anno scorso il team di sviluppo della società svedese ha iniziato a testare anche una versione della funzione per smartphone. Finalmente la funzione debutta negli Stati Uniti.

Spotify ha deciso di non annunciare questa funzionalità ufficialmente. Questo è anche il motivo per cui in questo momento non possiamo confermare se e quando i comandi vocali arriveranno anche in Italia. I primi utenti americani hanno ricevuto una notifica da Spotify, che ha poi chiesto il permesso per utilizzare il microfono dello smartphone.

SPOTIFY comandi vocali

Come funziona

La nuova funzione appare graficamente come un piccolo microfono nella barra di ricerca dell’app, sia per chi usa la versione gratuita che per quella Premium. Utilizzandola la prima potete vedere alcuni suggerimenti su come funziona. Potete usare “Hey Spotify” per riprodurre le canzoni del vostro artista preferito e controllare la musica dicendo “stop, pausa, salta questa funzione, torna indietro”. Tutti i comandi che vi aspettate di trovare (e che forse avete già provato con l’Assistente Google, Alexa o Siri). Sembra che la voce sia preimpostata per essere maschile ma potete cambiare nelle impostazioni.

Spotify consiglia poi di leggere le policy sull’uso dei dati vocali, spiegando che perché l’opzione funzioni il gigante dello streaming svedese deve raccogliere dati ma non salva o trascrive quello che dite. Inoltre specifica che Spotify registra solo quando dite “Hey Spotify” e non prima.

Questa funzione diventa particolarmente utile per gli utenti iOS, visto che non è possibile impostare Spotify come servizio musicale di default per Siri. Inoltre, visto che si può spegnere la funzione dalle impostazioni, sembra un aggiunta che non darà particolare fastidio a quelli più attenti alla privacy. Non sappiamo al momento quando questa opzione possa arrivare in Italia, vi teniamo aggiornati.

OffertaBestseller No. 1
Xiaomi Mi True Wireless Earphones 2 Basic, Cuffie Wireless...
  • Xiaomi Mi True Wireless Earphones 2 Basic è un auricolare Bluetooth versione 5.0 che fornisce un eccellente suono e...
  • Dal design semi-in-ear, può fornire il massimo comfort e ottima vestibilità per l'uso a lungo termine, chiamate senza...
  • Maggiore durata della batteria: la durata della batteria degli auricolari è di 5 ore a carica completa, mentre la...
Source
TechCrunch

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button