fbpx
NewsVideogiochi

Starlink: niente più giocattoli fisici stando alle parole di Ubisoft

Le vendite inferiori alle attese hanno spinto la società a dire basta alla produzione di giocattoli fisici

Starlink videogioco

Brutte notizie per i giocatori di Starlink: Ubisoft ha infatti da poco annunciato, viste le vendite inferiori alle attese, la sua decisione di dire basta alla produzione di giocattoli fisici per il gioco!

Il successo di Starlink

Annunciato durante l’E3 2017, fin dall’inizio Starlink ha visto il proprio punto forte nella grande varietà delle navi di plastica, piloti e armi.

Queste ultime, utilizzabili in diverse combinazione e attivabili indipendentemente gli uni dagli altri, andavano infatti a rendere il gameplay di gioco ancor più divertente, oltre che sentito direttamente dal vivo.

Davanti alla notizia di questa gamma di giocattoli utilizzabili in game, la folla di giocatori si è divisa, tra chi si è innamorato dell’idea e chi ha ricordato l’esistenza sul mercato di titoli con una base simile, come Skylanders e Lego Dimensions. 

L’addio ai giocattoli

Presto l’esperienza fornita dal titolo verrà ampliata – e migliorata – con l’arrivo dell’aggiornamento primaverile ma, allo stesso tempo, stando ad Ubisoft il gioco dovrà dire addio alla sua vasta gamma di giocattoli.

A spingere la società a dire addio alla produzione è stato lo scarso successo dei prodotti fisici direttamente connessi al gioco che, fin dal loro arrivo sugli scaffali, non sono riusciti a conquistare il cuore del pubblico.

A spiegare la situazione è stata la stessa Ubisoft che, tramite un post sul suo blog, ha voluto fornire ai giocatori la valida motivazione alla base della scelta, aggiungendo anche: “Starlink: Battle for Atlas è stato per noi un progetto di passione sin dall’inizio, e siamo incredibilmente orgogliosi della tecnologia modulare di Starship che abbiamo sviluppato e di quanto i giocatori hanno risposto”.

I giochi fisici, quindi, non appariranno più nei negozi, ma la società ha anche voluto precisare come l’aggiornamento di primavera, con arrivo previsto proprio questo aprile, andrà ad ampliare l’avventura con nuove missioni, sfide e attività alla galassia open-world.

Siete dispiaciuti davanti a questa notizia?

Fonte
eurogamer
Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker