fbpx
AttualitàCulturaNews

T-Mobile indaga su una violazione dei dati dei clienti

Rubati i dati sensibili di oltre 100 milioni di utenti di T-Mobile e venduti in un forum online

Proprio ieri T-Mobile ha confermato che sta esaminando un post comparso su un forum online, in cui un utente mette in vendita una grande quantità di dati sensibili dei clienti della compagnia. A confermarlo è la redazione di Motherboard, che sembra essere in contatto con il presunto venditore, che sarebbe in possesso dei dati sensibili di oltre 100 milioni di persone. Nomi, indirizzi e numeri di previdenza sociale sarebbero solo alcune delle informazioni sottratte dai server di T-Mobile.

T-Mobile: dati sensibili sottratti ai server e venduti su un forum online

Siamo a conoscenza delle affermazioni fatte in un forum e abbiamo attivamente indagato sulla loro validità. l momento non abbiamo ulteriori informazioni da condividere“. Così ha riferito di recente un portavoce di T-Mobile, dopo che la compagnia ha scoperto che i dati di oltre 100 milioni di utenti sono stati messi in vendita in un forum online. D’altronde, non è ancora chiaro come siano riusciti a sottrarre i dati ai server. Ma questa non è certo la prima volta che la compagnia subisce una violazione di questo tipo, anzi tutt’altro.

A Dicembre 2020, ad esempio, sono stati compromessi i numeri di telefono degli utenti e le informazioni relative alle chiamate. Ma in quell’occasione la compagnia rassicurò i clienti che non cera stata alcuna violazione delle informazioni sensibili. Ancora prima, nel 2018, gli hacker erano riusciti ad accedere alle informazioni personali di circa 2 milioni di clienti. E nel 2019 un’altra violazione ha colpito i dati di un gruppo ristretto di utenti. Insomma, non è certo una novità. Eppure T-Mobile non sembra essersi mossa per evitare che i dati dei suoi clienti potessero subire violazioni di qualunque tipo. A questo punto, restiamo a vedere quale sarà la prossima mossa.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button