fbpx
Tesla Model 3

Tesla Model 3: un chip sottopelle per avviare il veicolo


Alcuni proprietari di Tesla indossano la loro fedeltà al marchio letteralmente sottopelle. Questa giovane proprietaria di una Tesla Model 3 indossa un chip impiantato nel suo braccio.

The Drive ci porta la storia di  Aimee DD, un ingegnere del software, il cui elenco di interessi comprende anche modifiche del corpo. Ha immaginato, quindi, un modo per mescolare questi due argomenti dopo aver comprato la sua Tesla Model 3 . Aveva già un chip impiantato in un braccio, che usa per compiti come aprire la porta d’ingresso. Quindi la chiave magnetica RFID della macchina le ha fatto pensare: Ehi, perché non mettere anche questo chip nel braccio?

Aimee nel video spiega come ha estratto il chip dalla scheda, facendolo sigillare in un polimero biosafe – che tra l’altro sembra molto più ingombrante da impiantare rispetto a lo stesso chip nudo – e poi lascia che Pineapple faccia il suo meglio.

Epilogo: il chip funziona, ma la portata è un problema. Deve posizionare il braccio entro un pollice dalla console centrale di Tesla affinché i suoi sensori possano rilevarlo e avviare la macchina. In altre parole, non aspettarti di vedere presto un ambulatorio per l’impianto dei chip ai nuovi proprietari, presso i negozi di Tesla!

Roberta Catania

author-publish-post-icon
Da sempre grande lettrice di libri e fumetti, amante della tecnologia, del cinema e delle serie TV. Nella vita di tutti i giorni mi divido tra il Diritto, la Psicologia e la Criminologia. Personaggio preferito: Barbara Gordon - Citazione preferita "I promise loyalty. I promise secrecy and I promise courage" - Oracle
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link