fbpx

C’è chi in estate va in ferie e chi non smette di “lavorare”: tra questi stakanovisti annoveriamo la categoria dei truffatori i quali, fingendosi amici in difficoltà, tentano di estorcervi soldi tramite email, per mezzo di una nuova truffa estiva: quella dell'”amico all’estero”.

La truffa estiva dell'”amico all’estero”

ESET Italia, azienda all’avanguardia nella protezione antivirus, sta ricevendo numerose segnalazioni da parte degli utenti relative a un’email che sembra provenire dall’indirizzo di posta elettronica di una persona fidata,.

Il truffatore, fingendosi per esempio un parente o un amico che chiede aiuto urgentemente per problemi economici causati da un furto subito in vacanza, tenta di estorcere denaro.

Il messaggio ricevuto (ricevuto anche dal sottoscritto non tanto tempo fa, n.d.r.) presenta un italiano corretto, indizio di una campagna mirata al nostro paese, e richiede un aiuto economico da inviare tramite alcuni servizi di trasferimento assolutamente legittimi.

Truffa estiva
Esempio di email truffa

Questa truffa subito ribattezzata la “truffa dell’amico all’estero”, sfrutta indirizzi email di conoscenti e persone fidate, oltre a riportare uno stato di necessità impellente di denaro.

Gli esperti di ESET Italia consigliano di:

  • non dare seguito alla richiesta di denaro
  • eliminare immediatamente il messaggio
  • non diffondere ulteriormente l’email
  • procedere immediatamente al cambiamento della password dell’account di posta scegliendone una più complessa
  • effettuare un controllo completo del sistema con un’efficace soluzione antimalware

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il blog di ESET Italia al seguente link: https://blog.eset.it/2019/08/nuova-truffa-dellestate-arriva-la-richiesta-di-aiuto-da-un-amico/


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Matteo Bonanni

author-publish-post-icon
Musicista di professione e malato di tecnologia per indole, mischio sempre musica e tecnologia senza soluzione di continuità perché mi piace circondarmi di cianfrusaglie tecnologiche mentre faccio tutto il resto!