fbpx
AttualitàCulturaNewsPersonaggiTech

Twitter vs Musk, il processo inizierà a ottobre

Il social ottiene il processo accelerato, prima 'piccola' sconfitta per Musk

Kathaleen McCormick, della Corte di Chancery in Delaware, ha deciso che il processo fra Twitter e Elon Musk inizierà a ottobre. Il rito abbreviato da cinque giorni era quello che voleva il social, mentre Musk cercava di rimandare il dibattimento all’anno prossimo.

Twitter vs Musk, il processo inizia a ottobre (contro il volere del CEO di Tesla)

Bill Savitt dello studio Wachtell, Lipton, Rosen & Katz ha spiegato alla corte che processi simili in passato hanno visto un rito accelerato. E che per Twitter e i suoi azionisti è fondamentale riprendersi dalla “incertezza della chiusura dell’affare e dai presunti insulti di Musk“. Inoltre, l’avvocato ha insinuato che Musk volesse spostare il dibattimento per lasciare meno tempo per un appello e sperare che l’affare sfumasse prima di una sentenza.

L’avvocato di Musk, Andrew Rossman di Quinn Emanuel, ha invece obiettato che i tempi proposti non sarebbero bastati per analizzare tutti gli enormi dati sugli account bot di Twitter. Ma Savitt ha spiegato che “niente nell’accordo di acquisizione solleva dubbi” sul numero dei bot”. La giudice sembra aver dato ragione a Twitter: il processo si terrà a ottobre e durerà cinque giorni.

twitter informazioni bot elon musk

Solo poche settimane fa Musk aveva spedito una lettera all’ufficio legale di Twitter, dicendo che l’accordo di acquisizione e privatizzazione della società non poteva andare in porto. Secondo il patron di Tesla, Twitter avrebbe riportato una percentuale di account spam minore del reale. Twitter ha quindi fatto causa a Musk per aver “rifiutato di rispettare i propri obblighi verso Twitter e i suoi azionisti”.

Il social cercava addirittura un processo di quattro giorni a settembre, quindi la decisione della corte risulta un compromesso. Ma decisamente più dalla parte di Twitter.

Questo primo punto nella partita fra Musk e il social va quindi a sfavore del miliardario, che sembra però intenzionato a tenere il punto. Sebbene la maggior parte di questo tipo di dispute si risolva con un accordo tra le parti prima della sentenza, gli ultimi mesi di tira e molla potrebbero aver bruciato troppo i ponti.

Appuntamento quindi a dopo l’estate per capire come si risolverà la questione. Vi terremo aggiornati.

OffertaBestseller No. 1
Apple iPhone 13 (128 GB) - Galassia
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Modalità Cinema con profondità di campo smart e spostamento automatico della messa a fuoco nei video
  • Evoluto sistema a doppia fotocamera da 12MP (grandangolo e ultra-grandangolo) con Stili fotografici, Smart HDR 4,...
Source
CNBC

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button