fbpx
RecensioniRecensioni TechTechVideogiochi

5 videogiochi indie da non perdere | Aprile 2020

Tante succulente novità in arrivo nel settore indipendente della produzione videoludica

La primavera si fa sentire, con il sole più caldo, le ore di luce che aumentano e i primi, veri fiori che sbocciano. Nascono anche tante novità indie con videogiochi davvero interessanti che meritano tutta la nostra attenzione, da giocare tutti e in un solo fiato. Scopriamo quindi quali sono i 5 indie da provare e/o tenere d’occhio questo mese.

1. Paladin Studios – Good Job!

Un videogioco che ci ha stupito per la fluidità del suo motore, sia per la velocità con cui possiamo (e soprattutto dobbiamo) completare i diversi livelli. Good Job! porta scaramanticamente nel suo nome l’augurio di una buona riuscita, oltre che richiamare il refrain interno al gioco. Due linee di interpretazione del tutto valide, se consideriamo che il lavoro di Paladin Studios per Nintendo Switch, già disponibile per il download, è davvero qualcosa di stupefacente, nella categoria indie e nei rompicapo.

Nintendo ha fatto un ottimo lavoro, portando sullo schermo della sua portatile Switch uno dei migliori prodotti indie degli ultimi anni, tutto da giocare a suon di vasi rotti, mobili ribaltati e persone strattonate per tutto l’ufficio. Che sia l’effetto antistress, il fattore primario della sua riuscita? Può essere, ma la cosa certa è che l’engagement è davvero alto: dobbiamo completare i vari livelli, piano dopo piano dell’edificio della nostra sede di lavoro, dove il compito principale è sì raggiungere l’obiettivo che ci viene indicato, ma soprattutto distruggere quanti più oggetti possibili per ottenere un punteggio elevato.

L’ironia e l’ilarità vengono suscitati soprattutto dai piccoli omini neri che punteggiano il gioco, rendendo tutti i protagonisti unisex e omologati fra loro, ma soprattutto molto divertenti. Possiamo raccogliere e collezionare diversi accessori per il nostro “outfit”, anche se sarà molto più divertente rovesciare l’acqua del distributore sulla moquette dell’atrio o trascinare via la scrivania al nostro collega, distruggendogli il PC.

Non abbiate timore di eventuali conseguenze delle vostre azioni. Temevamo il licenziamento in tronco o di non avere chiare le regole del gioco, ma è proprio così: dovrete avere ai vostri piedi un ufficio ormai devastato e ribaltato dalla furia di un tornado, prima di completare l’obiettivo e chiudere il livello. Al termine avrete una sorta di pagella con voti parziali e globali per giudicare ogni aspetto della performance e dovrete dimostrare di essere sempre più bravi per fare davvero un…good job! Consigliatissimo per chi cerca uno svago durante una breve pausa o per una sessione di gioco prolungata e di sicuro divertimento!

2. DANGEN Entertainment – Ara Fell Enhanced Edition

Uno studio piuttosto sconosciuto e anonimo, quello dei ragazzi di Stegosoft Games e dell’editore DANGEN Entertainment, che hanno saputo riscoprire la nostalgia dei buoni giochi amarcord e RPG per portarli su Nintendo Switch, ancora nel 2020 nonostante sia in chiaro stile “old school” e dalla grafica a 16 bit. Ara Fell Enhanced Edition è uscito a fine marzo, ma ci catapulta indietro di oltre vent’anni, con una storia fantasy semplice e per questo ben costruita.

In un mondo dove i vampiri sono all’ordine del giorno (o per meglio dire, della notte) Lita, una ragazza abile con arco e frecce, si mette in cammino con un amico per scovare segreti sempre più grandi e difficili da gestire, coinvolgendoli in una serie di avventure sempre più complesse. Non saranno da meno gli esseri sovrannaturali che dovranno gestire, oltre ad apparizioni, anelli magici, poteri ancestrali e continenti sospesi in aria: una storia davvero coinvolgente e che ha tutti i requisiti per catturare l’attenzione di chi adora il fantasy duro e puro.

Nato da chiare influenze in stile Mana, The Grandstream Saga e The Legend Of Zelda dei vecchi tempi, il mondo viene tecnicamente suddiviso in dungeon, alcuni purtroppo dalla dubbia utilità e che non celano nemmeno un segreto o un tesoro, ma le dinamiche di gioco sono quelle classiche di ogni avventura RPG. Abbiamo missioni primarie e secondarie da portare a termine, personaggi da equipaggiare e addestrare, “livellandoli” grazie a punti esperienza accumulati durante le battaglie random a turni. Un classico, ma non troppo originale se avete alle spalle una certa esperienza con i RPG d’antan e siete più che avvezzi a questo genere.

3. We’re Five Games – Totally Reliable Delivery Service

Vi siete chiesti spesso come sia la vita da fattorino (e no, non stiamo facendo dell’ironia ormai “becera” su Death Stranding) ? Ve lo spiega, largo circa, il nuovo gioco di We’re Five Games, Totally Reliable Delivery Service, disponibile su Epic Games dal primo aprile. Sarà davvero “totalmente affidabile”, come servizio?

Come si deduce dal titolo, dobbiamo lavorare in modo indipendente per cercare di consegnare tutti i pacchi in tempo, dalle forme più bizzarre e in una corsa a ostacoli vera e propria. Le trappole saranno davvero dei tipi più disparati, a partire da bambole di pezza ovunque sulla vostra strada, non facilissime da evitare, controllando il veicolo da PC. Complice un motore di gioco veloce e dalle buone prestazioni, la questione non si complica, fortunatamente, ma le leggi della fisica in questo gioco sono davvero imprevedibili e farebbero impazzire anche Isaac Newton.

Coloratissima, chiassosa, ma ben orchestrata, la grafica di questa piattaforma è caratterizzata da tantissimi elementi e “souvenir” del vostro viaggio, come giocattoli, veicoli e macchinari da guidare per lavorare o toglierci qualche sfizio nel mondo di gioco. La personalizzazione non è da meno: possiamo scegliere alcuni accessori per i nostri operai. Infatti non saremo solo, ma potremo sia giocare con i nostri compari guidati dall’IA, sia con gli amici, grazie alla doppia modalità in locale e online.

Concludiamo con una nota di plauso alla colonna sonora, non particolarmente varia nelle tracce musicali, ma sicuramente curate molto bene; un comparto audio ottimo, sia per melodie che per qualità, motivo per cui possiamo perdonare gli sviluppatori per la mancanza della localizzazione in italiano.

4. Daedalic Entertainment -Iron Danger

Torna di moda ultimamente la narrativa norrena, come testimoniano non solo grandi franchise della cifra di Assassin’s Creed, ma anche studi indipendenti come Daedalic Entertainment e il suo Iron Danger, uscito su Steam lo scorso 25 marzo.

Questo titolo ripercorre il filone classico del genere steampunk in un RPG d’azione sviluppato da Action Squad Studios, ambientato in un fantastico mondo ispirato al folklore finlandese e in particolare all’epopea nazionale, Kalevala. La storia narra infatti di una ragazza, Kipuna, si ritrova alle prese con la manipolazione della dimensione temporale, un dono fattole da una divinità per salvarla da morte certa. Caratterizzato da combattimenti tattici, dovremo affrontare diverse sfide impegnative, elaborando strategie sempre diverse a seconda del nemico in questione: interagendo con l’ambiente circostante, dovremo scegliere se sconfiggerli dando loro fuoco o tendendo trappole mortali.

Iron Danger
Iron Danger
Developer: Action Squad Studios
Price: 19,99 €

Dovremo fare i conti anche e soprattutto con il lavoro tecnico svolto dal team. Daedalic Entertainment ci riprova, ma riscontriamo ancora diverse difficoltà tipiche dello studio. Il motore di gioco fatica a regalarci prestazioni fluide e ottimali, l’input dei comandi fatica a essere recepito, così come ci sono dei bug grafici, seppure in maniera sicuramente minore rispetti ai lavori precedenti dello studio (uno per tutti Du Lac & Fey: Dance of Death). Ritorniamo però sul comparto artistico, dove lo sforzo grafico e musicale rivelano l’impegno compiuto, con risultati piuttosto buoni. Un gioco che vi consigliamo soprattutto se avrete la pazienza di aspettare che i vostri comandi vengano recepiti dal sistema.

5. Beard Envy – Filament

Un delicato indie rompicapo e dalla colonna sonora emozionale, dipinto con colori pastello e dall’atmosfera “di un altro pianeta”: Filament è quello che fa al caso vostro se foste alla ricerca di un gioco diverso dagli altri e in grado di farci spaziare con la mente, letteralmente. Prodotto da Beard Envy, la libreria di Steam ci regala ancora una volta una piccola sorpresa, per la quale dovremo aspettare fino al 23 aprile.

Filament
Filament
Developer: Beard Envy
Price: 16,99 €

Saliamo a bordo dell’Alabaster, uno dei vascelli di ricerca spaziale appartenenti alla Filament Corporation, e ci caliamo in un’atmosfera angosciante e ovattata: non sappiamo che fine abbia fatto l’equipaggio e dobbiamo cercare di capire quale sia la complicazione che ha causato il blocco della navicella. Soli nell’universo? Non del tutto, possiamo contare sull’aiuto di Juniper per risolvere puzzle piuttosto creativi e che ci condurranno man mano alla scoperta del mistero.

Un rompicapo unicamente in single player che ci coinvolge in una successione di puzzle sempre più complessa per consentirci di arrivare a capo della problematica e riuscire nell’impresa di sbloccare la situazione e andarcene. Un indie davvero emozionante e che merita di essere vissuto nella sua semplicità.

Vi consigliamo sentitamente di provare i titoli che vi abbiamo appena descritto, meritevoli di essere provati appieno e gustati, proprio come una prelibatezza videoludica. Qualche consiglio da darci per la prossima rubrica? Non vediamo l’ora di condividere nuove scoperte insieme!

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button