fbpx
Videogiochi

Videogiochi indie da non perdere: i migliori giochi indipendenti di Ottobre

Siamo nel pieno dell’autunno, oltre che nel mese che si conclude con la festa più spaventosa dell’anno: Halloween. Questa atmosfera cupa e fredda però viene subito riscaldata dalle novità sempre offerte dal panorama videoludico indipendente, come ogni mese. Dopo le nostre scoperte del mese di settembre, ora ci addentriamo in tanti nuovi arrivi, tutti da scoprire grazie alla nostra selezione mensile dei videogiochi indie di ottobre!

5 Videogiochi Indie di Ottobre

Scopriamo insieme quali sono i migliori giochi indipendenti scelti per questo mese.

  1. Grimbart Tales – ITORAH
  2. Khalayan Arts – Samudra
  3. Mousetrap Games – Jars
  4. Game Source Studio – Mahokenshi
  5. Panda Arcade – Pico Tanks: Multiplayer Mayhem

1. Grimbart Tales – ITORAH

Cominciamo la nostra selezione di videogiochi indie di ottobre con un titolo molto interessante. Il publisher Assemble Entertainment e lo sviluppatore Grimbart Tales hanno annunciato che la loro avventura action ITORAH arriverà su Steam più avanti nel 2021, ma abbiamo già a disposizione alcune informazioni su questo titolo. Scopriamo insieme cosa ci attende in questo nuovo titolo.

In ITORAH, la rigogliosa e verdeggiante terra di Nahucan è minacciata da una piaga mortale e misteriosa. Tocca a Itorah, l’ultima umana rimasta al mondo, combattere lungo il suo percorso attraverso diversi splendidi biomi, affrontando nemici mortali e un paesaggio ancora più mortale per fermare la minaccia e salvare la terra di Nahucan.

ITORAH si ispira ai titoli classici ideati per Gameboy che hanno ispirato il team di Grimbart Tales. Un cast di personaggi amabili, un male incombente che minaccia una terra coloratissima e, naturalmente, elementi platform che rendono il gameplay sempre più difficile. Mentre Itorah viaggia attraverso il mondo di Nahucan, incontrerà un cast di personaggi bizzarri. Tra questi, anche la sua arma chiacchierona e che la aiuterà in diversi momenti a trovare il percorso migliore da seguire. Guardando alle caratteristiche principali di gioco, abbiamo a che fare con una grafica realizzata a mano e ispirata ai paesaggi del Sud e Centro America.

ITORAH
ITORAH
Developer: Grimbart Tales
Price: 0

Da un punto di vista di gameplay invece, ritroviamo qui le classiche caratteristiche di un buon vecchio platform, dove ci facciamo strada a colpi di hack ‘n’ slash e dovremo attingere ampiamente alle varie abilità della protagonista. Non ci resta dunque che rimanere in attesa dell’uscita di questo titolo per rispondere a una domanda fondamentale: se Itorah è l’unico umano rimasto, cosa è successo a tutti gli altri?

2. Khalayan Arts – Samudra

Passiamo ora da foreste lussureggianti a un mondo subacqueo con un altro titolo nuovissimo. Si tratta di Samudra, il puzzle game 2D illustrato a mano disponibile su Steam dallo scorso 29 settembre. Qui dovremo assumere il ruolo di un bambino che deve intraprendere un pericoloso viaggio per scoprire la verità sul perché e come gli abitanti della superficie hanno permesso all’inquinamento di aumentare esponenzialmente e minacciare la Terra. Un tema sempre attuale e delicato, da scoprire insieme in questo gioco sviluppato dal team Khayalan Arts.

In un futuro non troppo lontano, il mondo è stato completamente inghiottito da un’inondazione tossica causata dal cambiamento climatico. La maggior parte degli animali si è estinta, le risorse sono scarse e sono rimasti solo pochi rifugi sicuri sulla superficie, ora occupati dai rimanenti abitanti che hanno bisogno di un respiratore per sopportare l’atmosfera tossica della Terra. Ma ora queste persone si stanno rivolgendo al mare per le loro risorse e tra loro, un bambino di nome Trip raggiunge le profondità marine. Lontano dalla civiltà, deve intraprendere un viaggio subacqueo attraverso il fondo dell’oceano, affrontando l’orribile inquinamento e le sconcertanti creature subacquee che incontrerà. 

SAMUDRA
SAMUDRA
Developer: Khayalan Arts
Price: 9,71 €

Oltre al tema educativo che invita a riflettere sulla situazione del nostro pianeta, un’altra particolarità è che la storia di Samudra è raccontata senza dialoghi. Le immagini, l’atmosfera, le creature e i suoni degli abissi portano con sé un messaggio che tutti noi dobbiamo ascoltare: inquinare gli oceani non solo cambierà drammaticamente la vita, ma forse sarà anche la causa della sua fine. Ricordiamo che, proprio per i suoi temi, i profitti delle vendite del gioco finanziano l’Indonesian Environmental Activist Circle per ridurre l’uso della plastica in Indonesia del 70% nel 2025 ed è stato uno dei cinque vincitori del Unity For Humanity Grant, che premia i team developer che usano la tecnica 3D in tempo reale per ispirare il cambiamento nei comportamenti quotidiani dell’uomo.

Guardando ora al lato tecnico del gioco in questione, Samudra si presenta come un platform a scorrimento orizzontale dalla grafica realizzata a mano. Osserviamo disegni dalle linee morbide e dai colori caldi e accoglienti, in grado di insegnarci, come fossimo bambini cosa offre il mondo e come rispettarlo di più. A nostro avviso, un titolo che ci mette a disposizione diversi rompicapi e rende il gameplay interessante anche a livello di contenuti e azioni richieste. Dunque doppiamente meritevole di essere provato. 

3. Mousetrap Games – Jars

Come anticipavamo, ottobre è anche il mese della paura e degli scherzetti che ci attendono ad Halloween, e non potevamo non celebrare questa notte con un titolo a tema. Proseguiamo dunque la nostra selezione di videogiochi indie di ottobre con Jars, del publisher Daedalic Entertainment e del developer Mousetrap Games. Un puzzle game di strategia puzzle e tower defense, disponibile dal 20 ottobre su PC e Nintendo Switch, ma di cui era disponibile una demo gratuita allo Steam Next Fest tra l’1 e il 7 ottobre 2021. Vediamo insieme cosa ci aspetta in questo titolo che prende ispirazione dal mondo di Tim Burton.

Nelle profondità ammuffite della cantina dei suoi genitori, il giovane Victor cerca di scoprire i segreti sepolti sotto la sua casa. Perché mancano delle pagine da un libro misterioso che ritrova? Cosa sta facendo Dracula in questo luogo?  Perché sì, ci sarà anche lui in questa bizzarra avventura, oltre a tante altre brutte creature, che il bimbo dovrà tenere lontane dal Sarcofago. Per raggiungere il nostro obiettivo, dovremo rompere i vasi che disseminano la cantina e ciò che ci attende al loro interno è sempre diverso, rendendo le rivelazioni eccitanti e costringendoci ad adattarci a livelli sempre diversi.

JARS
JARS
Developer: Mousetrap Games
Price: 8,39 €

Lo stile artistico realizzato a mano, cupo ma accattivante, dà a Jars un tocco di classe ed evidenzia, come dicevamo, l’ispirazione ai film d’animazione di Tim Burton e dello Studio Laika. Guardando al gameplay, per difendere il Sarcofago di ogni livello, dobbiamo schierare servi e oggetti per distruggere ogni barattolo e sconfiggere i cattivi. Trovare la strategia perfetta scegliendo i servi giusti al momento giusto, e combinandoli con oggetti e altri potenziamenti, è essenziale per assicurarci la vittoria.

4. Game Source Studio – Mahokenshi

Lo scorso mese di settembre, Game Source Studio ha annunciato Mahokenshi, il nuovo titolo che combina avventura e le meccaniche tipiche dei giochi di carte con un esclusivo tocco di esplorazione delle mappe e storie ispirate al folclore e alla mitologia giapponese. Vediamo da vicino i contenuti di questo titolo decisamente interessante e appetitoso!

In Mahokenshi ci caliamo nei panni di potenti maghi samurai, che combattono per difendere le Isole Celesti da un antico nemico, le forze della corruzione. Usando sia le armi che la magia, dobbiamo scegliere una tra le quattro case disponibili, che definiscono il modo in cui costruiremo il nostro mazzo. Ogni casa offre un particolare stile di gioco e trae potere da un diverso spirito elementale, il Kami. Mahokenshi presenta oltre 300 carte illustrate e personaggi 3D completamente animati, accanto a mappe colorate suddivise in celle esagonali. Vagando per le Isole Celesti, affrontiamo potenti nemici, ci imbattiamo in villaggi e troviamo opportunità di far crescere i mazzi ed evolvere le carte in versioni più potenti. 

Mahokenshi
Mahokenshi
Developer: Game Source Studio
Price: 0

Il gioco combina tattica, esplorazione e deckbuilding. È essenziale applicare strategie ragionate, perché le forze della corruzione saranno nemici impegnativi. Il combattimento a turni concede il tempo di valutare la mossa successiva per creare potenti combo di carte. Quando completiamo la campagna principale, i personaggi sbloccano nuovi vantaggi e abilità adottabili nelle partite successive. Questo rende il gameplay decisamente godibile soprattutto per gli amanti del genere. Incentiva molto il gusto raffinato usato per realizzare la grafica del gioco.

Mahokenshi è stato progettato e creato da un team guidato da David Cicurel, premiato designer di giochi da tavolo autore di titoli come Chronicles of Crime. Le sue conoscenze sono state fondamentali, traendo ispirazione sia dalla teoria dei giochi da tavolo che da altri classici videogiochi a turni. Una spiegazione ulteriore che rende il titolo ancora più invitante.

5. 2Awesome Studio – Aeon Drive

Concludiamo la nostra selezione dei videogiochi indie di ottobre con un’altra recente novità, lanciata da 2Awesome Studio e CRITICAL REFLEX. Si tratta di Aeon Drive, un platform disponibile dallo scorso 30 settembre per Steam e console che ci consente di immergerci in una nuova dimensione, letteralmente.

La trama di Aeon Drive ci introduce a Jackelyne, una ranger spaziale proveniente da un’altra dimensione, che si schianta con la sua astronave in Neo Barcellona, motivo per cui viene subito incarcerata. La ragazza però sta combattendo per evitare che la città venga distrutta e teme di non poter tornare più a casa, dunque dovrà trovare i nuclei di attivazione della sua navicella in loop temporali di trenta secondi l’uno. Inoltre la nostra eroina dispone di una potente spada e di un pugnale, che le consente di teletrasportarsi.

Aeon Drive
Aeon Drive
Developer: 2Awesome Studio
Price: 10,04 €

Questa sua abilità rende più avvincente il gameplay. Non solo riprende le specifiche di un classico platform 2D tradizionale realizzato in pixel art, ma ci consente di giocare a un ritmo davvero serrato. Dovremo superare barriere laser, lame rotanti, robot e tanti altri altri pericoli che ci fanno subito ricominciare la missione. Basta infatti un solo colpo per determinare il game over. 

Un titolo dunque fortemente basato sulla precisione e sulla velocità, pane per i denti di coloro che sono alla ricerca di un gioco adrenalinico, mettendoci in competizione con noi stessi ma che forse non offre un’ampia varietà di contenuti. Se escludiamo il completismo di fondo che ci consente di giocare e rigiocare lo stesso livello per ottenere risultati migliori, la storia è solo di sfondo. Il gioco infine ci offre diverse modalità di approccio, come la campagna legata alle classifiche globali, affrontata in single player o in coop, oppure ancora giocando online contro altri giocatori. In definitiva, si tratta di un gioco godibile nelle sue meccaniche di gioco, ma un po’ meno appetibile per coloro che cercano, oltre all’azione frenetica, un po’ più di spessore nello storytelling.

Anche per questo mese di ottobre abbiamo terminato la nostra selezione di videogiochi indie. Come sempre, rimaniamo in attesa anche di suggerimenti se desiderate vedere i vostri titoli preferiti nella nostra rubrica!

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button