fbpx
Videogiochi

Videogiochi indie da non perdere: i migliori giochi indipendenti di Settembre

Il ritorno alla solita routine è difficile e non sapete come contrastare il grigiume della vita quotidiana? Ci pensiamo noi con i nostri consigli dedicati alla scoperta di nuovi videogiochi indie, come sempre in arrivo o appena pubblicati. Le novità sono sempre presenti in questo piccolo, grande mondo e non ci abbandonano dopo l’estate quando avevamo scoperto i titoli indie di agosto. Ora è il momento di accogliere la stagione autunnale con i migliori videogiochi indie di settembre. Vediamo insieme le principali novità che i vari team di sviluppo ci regalano anche questa volta, grazie alla nostra selezione mensile!

5 Videogiochi Indie di Settembre

Scopriamo insieme quali sono i migliori giochi indipendenti scelti per questo mese.

  1. Daedalic Entertainment – Glitchpunk
  2. origamihero games – Heart Chain Kitty
  3. Team17 – Sheltered 2
  4. Error 300 – Mosaic Chronicles
  5. Panda Arcade – Pico Tanks: Multiplayer Mayhem

1. Daedalic Entertainment – Glitchpunk

Entra nelle strade caotiche di New Baltia e nel ritmo sfrenato del nuovo titolo lanciato da Daedalic Entertainment e Dark Lord, Glitchpunk. Come suggerisce il titolo, si tratta di un gioco a tema cyberpunk con una rivisitazione in chiave moderna della vecchia scuola di GTA 2, disponibile dallo scorso 11 agosto su Steam. Scopriamo insieme questa versione disponibile in accesso anticipato cosa ci ha riservato.

Glitchpunk è un gioco d’azione dove tutto quello che dobbiamo fare non è altro che sparare, buttarsi in risse e guidare a folle velocità in un mondo dai colori fluo e neon, ma non è solo questo Questo gioco racconta anche una storia avvincente di transumanesimo, xenofobia e religione, dove possiamo modificare il mondo intorno a noi. Tra legami di amicizia e numerosi nemici da affrontare, abbiamo visitato città quali New Baltia, Neo Tokyo e Mosca, già presenti al momento dell’Early Access di questo titolo. Ogni città ha le sue bande e i suoi personaggi, mentre continua l’avvincente storia del protagonista. 

Glitchpunk
Glitchpunk
Developer: Dark Lord
Price: 19,99 €

Nota non meno importante, dovremo calarci nei panni di un androide che va contro la propria programmazione e sfida i governi tirannici e le megacorporation di un futuro distopico potenziale. Scopo del gioco è dunque quello di realizzare il nostro percorso personale, attraversando le diverse città che andiamo a incontrare, piene di bande di tossicodipendenti, poliziotti aggressivi e guidatori irresponsabili. Diamo infine un’ultima occhiata al comparto tecnico e grafico del titolo in questione. Da un punto di vista delle performance del motore di gioco, non abbiamo riscontrato alcuna problematica tecnica particolare, mentre la grafica necessiterebbe di qualche miglioramento per rendere il titolo ancora più accattivante e godibile, almeno da un punto di vista estetico. Un titolo forse non tra i migliori del suo genere, ma che sa comunque regalarci una storia coinvolgente.

2. origamihero games – Heart Chain Kitty

Proseguiamo la nostra selezione di videogiochi indie di settembre con un altro titolo molto particolare, questa volta disponibile su Steam e Nintendo Switch, dove abbiamo provato il gioco in questione. Si tratta di Heart Chain Kitty, un platform 3D in cui un simpatico esserino di nome Kittey si imbarca in un’avventura epica alla ricerca dei suoi genitori, imparando nuove abilità lungo la strada. Possiamo ritrovare delle forti somiglianze tra Heart Chain Kitty e la serie freeware A Game with a Kitty, in quanto il gioco ora disponibile è il seguito ufficiale del primo lavoro del solo developer origamihero games. Questa esperienza sarà valsa la pena? Scopriamolo insieme.

Quando uno straniero a forma di cuore arriva su Kitty Island con delle notizie, Kittey inizia la sua ricerca. Nelle profondità del mondo, il Darkside lo attende, e forse anche qualche incubo, ma Kittey dovrà trovare altri di questi misteriosi cuori. Heart Chain Kitty segue le orme dei grandi platform, tra cui Super Mario Sunshine e Banjo-Kazooie, per offrire una narrazione emozionante e accattivante, piena di sfide in stile “old school” e di personaggi affascinanti e memorabili.

In Heart Chain Kitty, troviamo 40 livelli surreali che contengono segreti e potenziamenti unici, nei quali i nemici sono difficili da sconfiggere e le aree che si esplorano sono spesso grandi e labirintiche. Ci sono delle problematiche relative proprio alla concezione del gioco in sé: ad esempio, una mappa è visualizzabile in un angolo dello schermo, ma presenta icone che non sono mai spiegate ed è molto piccola, soprattutto in modalità portatile. 

Heart Chain Kitty
Heart Chain Kitty
Developer: origamihero games
Price: 8,19 €

Il comparto grafico non aiuta, risultando abbastanza sfocata la restituzione sullo schermo della console. La meccanica di base di Heart Chain Kitty è inoltre poco ingaggiante, rispetto alla media dei titoli di questa categoria. Infine, l’art design di questo gioco fa sì che i vari elementi sullo schermo siano davvero poco definiti, una scelta in parte intenzionale, in parte dovuta a un lavoro poco curato. Heart Chain Kitty è in definitiva un porting su Switch poco curato in diversi aspetti tecnici, seppure risulti tecnicamente un platform 3D completamente funzionale. 

3. Team17 – Sheltered 2

Team17 e Unicube Studios hanno lanciato il 21 settembre il survival gestionale Sheltered 2 su Steam e GOG. Vantando sistemi di combattimento rinnovati, un nuovo stile artistico 3D e sfide punitive, il titolo si basa sul gioco originale, portando nuove sfide, un gameplay strategico più profondo e la perenne minaccia della fine del mondo. Vediamo da vicino cosa vi aspetta in questa nuova uscita.

La terra desolata è un luogo pericoloso e spietato per andare da soli, e nei panni del leader della fazione dovrete assicurarvi che le risorse siano ben gestite, i sopravvissuti siano in salute e le relazioni con le fazioni rivali mantenute. Tutto questo sarà la chiave per sopravvivere il mondo punitivo di Sheltered 2. Facile a dirsi, non altrettanto a farsi. Il pericolo che si possano accendere aspre rivalità non è così lontano e le conseguenze catastrofiche potenziali possono davvero concretizzarsi. Come evitare tutto questo? L’equilibrio è la soluzione, ma rischia di essere davvero precario, mettendoci alla prova in modo coinvolgente e ammirevole.

Sheltered 2
Sheltered 2
Developer: Unicube
Price: 19,99 €

Un titolo decisamente consigliato per gli amanti dei gestionali e dei giochi a tema post-apocalittico, Sheltered 2 presenta un’ampia gamma di opzioni e personalizzazioni che consentono di immergerci nella storia a dovere. Partendo da un bunker sotterraneo, fin da subito avremo a che fare con la gestione delle risorse indispensabili, assicurandoci che il bunker sia abitabile per tanto tempo. Sebbene Sheltered 2 vanti una longevità di non poco conto, è anche vero che non tutti gli aspetti delle meccaniche di gioco sono stati curati appieno, risultando lacunoso e talvolta frustrante. Non mancano però i numerosi achievement e i segreti da scoprire, rendendo questo titolo appetitoso e godibile.

In definitiva, Sheltered 2 è sì un buon titolo, macchinoso e ben congegnato, ma dal comparto tecnico traballante. L’audio non è di ottima qualità e la grafica è altrettanto debole. In particolare, la texture dei personaggi non risulta ben dettagliata, senza colori troppo sgargianti e decisi. Un quid in meno che non consente a questo titolo di essere perfetto, ma a ogni buon conto meritevole di attenzione.

4. Error 300 – Mosaic Chronicles

Proseguiamo la nostra selezione di videogiochi indie con un titolo dallo stile grafico davvero unico e godibilissimo. Mosaic Chronicles è un puzzle game story-driven in cui i giocatori muovono e ruotano pezzi di vetro colorato per completare i mosaici, come suggerisce il titolo. Disponibile dallo scorso 25 agosto su Steam, il team di sviluppo Error 300 si è Ispirato alle storie dell’autrice bielorussa Olga Gromyko. Non vi dice niente questo nome? Un buon motivo per scoprire insieme a noi di cosa tratta Mosaic Chronicles.

Questo gioco presenta due storie separate da giocare, “A Bit of Horoscoping” e “The Lucky Knot”. Man mano che completiamo ognuno dei 50 mosaici del gioco, ogni racconto può essere goduto nella Galleria, in stile libro di storia. Con tre diversi livelli di difficoltà tra cui scegliere, il titolo presenta in concreto una schermata da riempire con pezzi di mosaico talvolta complessi e dalle forme più insolite. Una volta completata l’opera, è possibile vedere l’anteprima dell’opera. Non mancano inoltre le funzioni più utili allo scopo del gioco, come visualizzare tutti i pezzi che ci serviranno, i quali si bloccano solo se posizionati in modo corretto.

Mosaic Chronicles
Mosaic Chronicles
Developer: Error 300
Price: 5,69 €

Abbiamo particolarmente apprezzato questo titolo poiché anche il comparto tecnico di Mosaic Chronicles, per quanto sia molto basico nelle sue meccaniche, riesce a funzionare molto bene e a coinvolgerci soprattutto grazie al suo comparto grafico. I mosaici sono ricchi di piccoli dettagli, ma molto gradevoli e soddisfacenti. Un titolo che potrebbe vivere anche in versione mobile, soprattutto per visualizzare al meglio i pezzi di mosaico più piccoli. In ogni caso, un titolo davvero consigliato e che merita la vostra attenzione.

5. Panda Arcade – Pico Tanks: Multiplayer Mayhem

Un titolo che invece vive solo su mobile, per terminare la nostra carrellata di videogiochi indie di settembre, è Pico Tanks: Multiplayer Mayhem, sviluppato da Panda Arcade. Dovrete però coinvolgere i vostri amici, in quanto si tratta di un gioco 3v3 con focus su strategie di squadra, al fine di progettare carri armati unici e realizzabili grazie a tante combinazioni che cambieranno il gioco ogni volta. Scopriamo insieme come funziona questo titolo per Android, in chiusura della nostra rubrica.

Come anticipato, dobbiamo fare squadra con i nostri amici e gareggiare in diverse battaglie 3v3 su più mappe e modalità di gioco. Comunica con la squadra, batti i nemici e vinci in questa arena PvP in tempo reale incentrata sulla squadra. Un gioco piuttosto breve, quello in questione, in quanto si incentra proprio sulle sfide e sulle battaglie, senza potersi sviluppare in altre direzioni, anche per via del concept design stesso del gioco e della piattaforma su cui è disponibile.

Vi avvisiamo però: le dimensioni di download di questo titolo non sono affatto esigue e potrebbe volerci sia un po’ di tempo per poterlo scaricare, sia parecchio spazio libero per poterlo sfruttare a dovere. La fatica richiesta però sarà un sacrificio ben ripagato: il matchmaking avviene in maniera piuttosto agile e la grafica è davvero ben curata e patinata. L’aspetto principale del gioco, l’azione in arena, è fluida e ci consente di agire senza ritardi e senza intoppi. Un titolo mobile davvero interessante e un buon passatempo per i vostri momenti di pausa, rendendoli più leggeri e briosi.

Anche per questo mese di settembre abbiamo terminato la nostra selezione di videogiochi indie. Come al solito, rimaniamo in attesa anche di suggerimenti se desiderate vedere i vostri titoli preferiti nella nostra rubrica!

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button