fbpx
Tech

VPN, cos’è e quali sono i vantaggi della Virtual Private Network

Facciamo un po' di chiarezza sulle famose VPN

Una VPN, chiamata anche Virtual Private Network, è un tipo di connessione che consente di creare una rete virtuale che assicura la privacy, l’anonimato e consente di mantenere al sicuro i propri dati che circolano tra i vari dispositivi e in rete. Negli ultimi mesi si sente parlare sempre di più di VPN, ma cerchiamo di capire cos’è, come funziona e a cosa serve nello specifico.

Ma cos’è una VPN?

Praticamente tutti nella nostra vita abbiamo sentito parlare almeno una volta di VPN. Questi tipi di connessioni sono, specialmente negli ultimi mesi, ampiamente pubblicizzate come soluzione per navigare in modo sicuro, proteggendo i propri dati e se stessi. Solitamente ne sentiamo parlare soprattutto quando si tratta di connettersi alle reti pubbliche a cui potrebbero connettersi anche malintenzionati.

Ma cos’è una VPN? Si tratta dell’acronimo di Virtual Private Network, letteralmente “rete privata virtuale”. Questa rete crea un tunnel sicuro e crittografato per la comunicazione del proprio dispositivo con la rete esterna. Il tunnel principalmente consente di creare una connessione protetta e anonima, tenendo lontano potenziali criminali informatici che potrebbero entrare in possesso dei vostri dati.

VPN - Virtual Private Network

La parola d’ordine della VPN è la sicurezza. Connettendosi a una rete pubblica o privata, il livello di sicurezza sarà incrementato, mantenendo protetti i propri dati. Avrete posto, virtualmente, uno scudo al vostro dispositivo connesso in rete. Una VPN, associata a un buon antivirus, consente di essere praticamente immuni da qualsiasi minaccia informatica.

La VPN infatti, come anticipato, utilizza il tunneling, un meccanismo che consente di creare appunto un tunnel sicuro e protetto dove viaggiano i dati. Il traffico viene crittografato dai server della VPN scelta dall’utente: la rete virtuale privata si interpone tra il dispositivo e la destinazione finale. Immaginate di connettervi ad una rete Wi-Fi pubblica e inserire delle credenziali in un sito web, oppure effettuare un acquisto inserendo i dati della propria carta di credito. Oppure ancora consultare il proprio home banking. Tutte queste operazioni, se effettuate senza una VPN, possono essere pericolose: qualsiasi hacker potrebbe prendere di mira facilmente il vostro dispositivo e rubare i dati.

Questo meccanismo di autodifesa è ampiamente sfruttato anche dalle aziende, soprattutto per i lavoratori in smart working che accedono a dati sensibili da remoto e possono mettere a rischio l’infrastruttura aziendale. Una VPN, in questi casi, è davvero fondamentale.

Cos’è una VPN: non solo sicurezza

In secondo luogo, una VPN consente di modificare il proprio indirizzo IP “fingendo” di essere in un altro paese, per poter usufruire di servizi non disponibili nel territorio nel quale ci si trova.

Oltre a rendere molto più sicura la navigazione in rete, infatti, la VPN permette di nascondere il proprio IP reale. L’IP consente di geolocalizzare il dispositivo che si sta utilizzando, poiché ogni indirizzo IP è associato a un luogo fisico (solitamente individua la città da cui siete connessi, non la via precisa). Connettendovi a internet tramite una VPN, potrete impedire al sito che state consultando di conoscere la vostra posizione reale, mantenendo ancora più alto il livello di privacy.

Questo può essere utile per due ragioni: magari non volete che un sito internet conosca la città da cui vi collegate. Nonostante voi siate a Padova, potete sfruttare una VPN collegandovi virtualmente da Milano. La seconda ragione, oltre la privacy, è la possibilità di accedere a siti web non disponibili nel vostro paese, ad esempio l’Italia; oppure per visualizzare un altro catalogo di un sito di streaming di contenuti. Se siete in vacanza in Francia, ma volete sfruttare il catalogo italiano di Netflix, la VPN fa al caso vostro. Potrete infatti aggirare il region-lock, quindi il blocco dei contenuti in base alla regione in cui vi trovate.

Quindi con una VPN potete proteggervi da eventuali malintenzionati, un sistema fondamentale se frequentate spesso centri commerciali, alberghi e università provvisti di rete Wi-Fi gratuita; preservare la vostra privacy grazie all’indirizzo IP “nascosto” e sbloccare siti e contenuti che non sono disponibili nel luogo in cui vi trovate. Le Virtual Private Network sono praticamente obbligatorie quando viaggiate in paesi in cui sono presenti restrizioni come la Cina, dove non è possibile collegarsi a servizi come Google, Whatsapp, YouTube, etc.

Netflix videogiochi mobile

Utilizzare le VPN per sfruttare alcune offerte vantaggiose

Un altro vantaggio della VPN, sempre legato alla modifica del proprio indirizzo IP, è quello di poter usufruire di alcune offerte destinate solo a un determinato paese. Spesso si sente parlare di questo tipo di connessione quando si tratta di acquistare voli e hotel a tariffe vantaggiose che non si trovano in Italia. Se provvisti di una VPN, potete provare a cambiare server a cui collegarvi e verificare voi stessi se il prezzo di un determinato volo aereo cambia alla modifica dell’indirizzo IP.

Le VPN sono legali?

Quando si tratta di sfruttare strumenti vantaggiosi per l’utente, la domanda più lecita è sempre: tutto ciò è legale? Nel nostro paese le VPN sono legali, ma non è così proprio ovunque. In Cina, ad esempio, dove si utilizzano le VPN in modo intensivo, sono autorizzati solo determinati servizi di Virtual Private Network e di conseguenza gli altri servizi non funzioneranno.

Le cose cambiano per altri paesi, sembra che negli Emirati Arabi Uniti l’uso di una VPN possa portare a multe molto salate se utilizzate per scopi fraudolenti o per violare la legge sulla criminalità informatica. In altri paesi le leggi contro le VPN sono ben più severe, anche se solitamente non si applicano ai turisti. In ogni caso, prima di procedere all’utilizzo di una connessione del genere, è bene informarsi su cosa sia lecito fare.

Le migliori VPN

NordVPN
Photo: NordVPN.

Ora che sapete cos’è una VPN e visti gli enormi vantaggi di queste reti, è necessario scegliere il miglior servizio da utilizzare. Le VPN disponibili sono davvero tantissime. Online si trovano decine di nomi differenti e spesso può risultare difficile scegliere la VPN migliore. Il nostro consiglio è quello di optare per un servizio a pagamento, poiché quelli gratuiti spesso prevedono alcune limitazioni in termini di traffico dati; numero di server a cui potersi connettere – magari non è presente un indirizzo IP italiano – e sicurezza nella navigazione.

I servizi VPN a pagamento invece offrono un traffico dati illimitato e un grande numero di server a cui connettersi. In questo caso è possibile celare il proprio indirizzo IP fingendo di essere in praticamente qualsiasi paese al di fuori dal proprio, oltre che sfruttare una connessione più veloce e sicura. Per scegliere la VPN migliore è necessario considerare il protocollo di connessione utilizzato, ad esempio ci sono servizi che offrono VPN tramite protocollo PPTP più datato, mentre è preferibile IKEv2/IPsec oppure OpenVPN, come il servizio NordVPN.

È inoltre importante considerare il numero di connessioni simultanee che si possono sfruttare dallo stesso account. NordVPN, oltre a offrire più di 5000 server in 60 paesi, permette di proteggere 6 dispositivi contemporaneamente. È ovviamente disponibile per Windows, macOS, Android, iOS e Linux. Inoltre è possibile installare NordVPN direttamente sul proprio router, per proteggere tutti i dispositivi presenti sulla rete di casa utilizzando un solo slot dei sei disponibili. È disponibile a 2,80€ al mese se si sceglie il piano di due anni, con 3 mesi gratuiti; oppure 4,18€ al mese per un anno o l’abbonamento mensile da 10,16€. In ogni caso è disponibile la formula soddisfatti o rimborsati, che offre 30 giorni di prova.

Offerta
NETGEAR R6120 Router WiFi Dual Band AC1200 , 4 Porte Fast,...
  • Copertura Wireless fino a 50 m² con velocità AC1200 (dual band fino a 300 + 900 Mbps); modem non incluso
  • Funziona con tutti gli operatori e connessioni: collega il router in cascata al modem (connessioni fibra misto rame o...
  • 4 porte Fast ethernet: è possibile collegare computer, console di gioco, lettori di streaming e altri dispositivi...

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button