fbpx
CulturaPerché guardarlaRubricheSpettacoli

What If…?: l’universo Marvel rimasto nascosto – Perché guardarla?

Oggi vi prendiamo per mano per andare a esplorare universi paralleli

Tra i tanti progetti che stanno nascendo nella nuova fase del Marvel Cinematic Universe ce ne sono anche diversi televisivi e uno spicca su tutti. What If…? è infatti uno show davvero originale, nel franchise di supereroi che da anni ormai spopola al cinema e ora anche sui servizi di streaming. Da una parte perché si tratta di un prodotto animato, una prima volta per il MCU, dall’altra perché è davvero sperimentale nella sua concezione. Ascoltiamo le parole dell’Osservatore e scopriamo di più su What If…? per capire perché guardarla…

What If…?, tutto parte da una domanda

Ogni puntata dello show si apre con un intervento dell’Osservatore. Questo è un personaggio proveniente dai fumetti Marvel, membro di una specie (che già aveva fatto un piccolo cameo sul grande schermo) che, giurando di non intervenire, controlla ciò che succede nel Multiverso. Già, perché come spiegato nell’introduzione lo spazio-tempo non è unico, ma più “un prisma di innumerevoli possibilità, dove una singola scelta può dare vita a infinite realtà“.

In questo show quindi andremo a ripercorrere la storia del franchise, per scoprire “cosa sarebbe successo se” (da cui il titolo dello show, appunto) le cose fossero andate diversamente. Vedremo quindi lo scudo di Capitan America arrivare a Peggy Carter invece che a Steve Rogers, T’Challa diventare Star-Lord invece che Pantera Nera, Thor vivere la vita da figlio unico e molto altro ancora.

Si tratta di una prospettiva unica sul franchise che ha dominato il box office in questi anni. L’unico che avrebbe potuto dare vita a un prodotto di questo tipo, proprio perché è stato capace di costruirsi un’ampia mitologia e storia da cui attingere per sviluppare i diversi interrogativi. Parte del fascino di questo show sta proprio nel cogliere dove le nuove avventure in questi universi paralleli divergano da quelle che conosciamo e dove invece si ricolleghino.

Non bisogna pensare però che What If…? sia un prodotto unicamente destinato ai superfan di Iron Man e soci. Questa serie è assolutamente godibile anche per chi è rimasto indietro con i film del franchise, riuscendo a offrire un’ottima dose di intrattenimento per tutti. Anche perché in molti casi le storie prendono una piega decisamente diversa da quanto visto sul grande schermo…

Un’animazione nuova e familiare

what if marvel perche guardarla
©Marvel Studios 2021. All Rights Reserved.

Lo stile di animazione di What If…? è davero particolare. Lo show si muove in un equilibrio tutto suo tra un approccio cartoon e uno realistico, che permetta di ritrovare gli stessi tratti distintivi degli attori delle avventure live-action. Molti di questi peraltro tornano nei rispettivi ruoli, doppiando i personaggi a cui sono associati, offrendo un ulteriore legame con quanto visto al cinema.

È interessante poi come in alcuni casi (in particolare nel primo episodio, quello dedicato a Peggy Carter nei panni del Supersoldato) siano evidenti i richiami ai cartoni animati più tradizionali dedicati agli eroi Marvel. Si ha un senso di familiarità nel rivedere sequenze d’azione che sembrano tratte direttamente dalle avventure che seguivamo da piccoli sul divano con le merendine.

Tuttavia, questa è anche la serie TV più sperimentale dell’universo Marvel, alla pari (ma in modo diverso) di WandaVision. Il gioco di vedere un MCU completamente nuovo non è solo strettamente narrativo, ma anche nell’approccio. Grazie alla struttura quasi autoconclusiva degli episodi, gli autori hanno la libertà di prendere direzioni impensabili. Possono piegare gli eroi alle proprie volontà, senza dover restare entro determinati confini, mostrandoci sempre qualcosa di inaspettato.

Ci troviamo così di fronte a una varietà totale di generi e toni. Si va da quelli più cupi e drammatici dell’episodio dedicato a Doctor Strange a quelli più colorati della puntata su Thor, che flirta con le commedie sboccate, passando per il thriller, l’horror e le avventure di supereroi tradizionali. Un mix che solo questo show poteva offrire e che i Marvel Studios non hanno alcuna paura di esplorare.

What If…? va vista, che siate fan Marvel o meno

what if marvel perche guardarla
©Marvel Studios 2021. All Rights Reserved.

Insomma, al netto di qualche piccolo problema (che potranno correggere nella già confermata seconda stagione) questo show è uno dei più interessanti emersi dalla nuova ondata di contenuti televisivi della Casa delle Idee. Un’occasione unica di provare nuove strade per il mondo dei supereroi sullo schermo. E chissà che qualcuno di questi esperimenti non possa poi svilupparsi in progetti più ampi. Il potenziale c’è tutto ed episodio dopo episodio vorrete saperne di più sugli universi presentati. Oltre che su tutti quelli che ancora non conosciamo, ma che siamo sicuri l’Osservatore non veda l’ora di raccontarci…

Se volete, potete scoprire questa serie TV direttamente su Disney+, insieme a tanti altri show legati all’universo cinematografico Marvel.

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button