fbpx
CulturaNewsTech

Wirecard e Orange: lo sviluppo dei pagamenti mobili

I pagamenti mobili sono in continuo sviluppo e Wirecard, uno dei principali specialisti globali nel campo delle tecnologie finanziarie, fin dalla loro nascita ne ha seguito lo sviluppo, diventando un protagonista del settore in Europa.

La collaborazione con Orange, uno dei principali operatori di telecomunicazioni, è iniziata nel 2014 con la Orange Cash, soluzione per i pagamenti mobili che Wirecard aveva il compito di implementare in tutti i processi tecnici e finanziari, attenendosi al progetto e ai requisiti di Orange. Alla fine del 2017 il successo di questa idea era tale da raggiungere cifre da capogiro: più di 500.000 utenti hanno effettuato più di tre milioni di transazioni in più di 250.000 negozi diversi, e questi numeri sono in costante crescita. Un ulteriore salto avanti è stato il lancio del marchio Orange Bank, che ha proposto in Francia la prima app integrata di pagamento mobile e di servizi bancari.

Nonostante gli acquirenti europei abbiano iniziato ad apprezzare da poco i pagamenti online, Forrester Research prevede che, nei prossimi cinque anni, il valore delle transazioni mobili nell'Europa a 7 (Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna, Svezia e Gran Bretagna) aumenterà di almeno tre volte, arrivando a toccare i 148 miliardi di dollari entro il 2021. Una crescita simile sarà possibile grazie ad una sempre maggiore consapevolezza, sia da parte dell'acquirente sia del negoziante, che favorirà lo sviluppo di nuovi e più efficienti metodi di pagamento online.

Wirecard, intenzionato a mantenere il mondo dei pagamenti online nella corsia di sorpasso e a farlo evolvere, presso il suo stand 7D61 al Mobile World Congress 2018 presenterà una nuova serie di argomenti e vetrine innovative ad esso collegate. Sarà possibile, ad esempio, dare un'occhiata a ePOS Analytics Suite, ideato per la valutazione del viaggio del cliente, basata sull'IA e sull'apprendimento automatico, o Staxter, un innovativo e-commerce e piattaforma di servizi a valore aggiunto.

 

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button