fbpx
News

Xiaomi aprirà presto il primo Mi Store in Italia: Milano la città designata

Xiaomi è pronta ad aprire il primo Mi Store in Italia ed ha scelto Milano come città dove sbarcare per la prima volta con un negozio fisico.

[amazon_link asins='B01GPTZE78' template='ProductAd' store='gamspri02-21' marketplace='IT' link_id='2066bc4e-04dc-11e8-b697-69c389e06b7c'] Il brand cinese è ormai intenzionato a penetrare in Europa. Dopo aver iniziato con altri paesi, come la Spagna e la Grecia, sembra che il colosso cinese abbia ascoltato la folta community di appassionati italiana e sia pronta ad arrivare anche da noi. In realtà l'ufficialità c'era già da qualche mese – così come i primi prodotti su Amazon – ma l'apertura di uno store fisico è decisamente segno che Xiaomi è decisa a rafforzare la sua presenza sul nostro territorio.

Xiaomi apre il primo Mi Store in Italia

L'arrivo di uno store fisico era sicuramente uno dei più grandi desideri degli appassionati Xiaomi, soprattutto considerando quanto queste realtà siano affascinanti. Un vero e proprio mondo dedicato al brand, dagli smartphone agli accessori, in cui potersi fermare a provare i dispositivi. Per chi ha importato i device direttamente dalla Cina per anni si tratta di un evento decisamente memorabile.

La notizia arriva direttamente da Linkedin. Infatti, sul social network dedicato al mondo del lavoro è comparso un annuncio di ricerca di personale. Il contenuto lascia facilmente capire che servono figure professionali per l'imminente apertura del primo Mi Store in Italia. Autore del post sul social di Paola Pirrello, Country Marketing Specialist per Xiaomi Italia.

Xiaomi Mi 7, trapela la prima foto ufficiale

Insomma, pare che proprio non ci siano più dubbi. Se già si vociferava sulla possibile apertura di un negozio fisico del brand direttamente da noi, adesso pare che diventerà realtà. Finalmente, gli appassionati potranno provare e toccare con mano tutte le novità. Sicuramente, Xiaomi riuscirà anche ad acquisire molti nuovi clienti. Infatti, nonostante l'ottima qualità dei prodotti, molti utenti hanno preferito non acquistare i prodotti proprio per la mancanza di ufficialità in Italia. 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button