fbpx
RecensioniRecensioni TechTech

La nostra recensione di Xiaomi Mi 11 Ultra: perfetto per catturare gli stambecchi

Xiaomi Mi 11 Ultra è il top di gamma del brand. Non si fa mancare nulla

Con la nostra recensione di Xiaomi Mi 11 Ultra, vogliamo farvi conoscere uno smartphone dalle caratteristiche più che eccellenti. Si tratta di un prodotto di fascia alta, che presenta ottime abilità. Nel dettaglio, abbiamo un processore Snapdragon 888, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria. Schermo AMOLED, 120 Hz e uno zoom che può arrivare sino a 120X. A cosa serve avere uno zoom così importante? A fare ottime foto dalla distanza!

Viste le sue importanti capacità anche a livello di fotografia, non ci siamo limitati a usare il cellulare per un uso quotidiano. Lo abbiamo, infatti, portato con noi sui monti e ne abbiamo testato le prodezze. Come si è comportato? Decisamente bene, ma se volete saperne di più, continuate a leggere la nostra recensione.

Xiaomi Mi 11 Ultra recensione

Xiaomi Mi 11 Ultra recensione: elegante, ma forse ingombrante

Dal punto di vista estetico, Xiaomi Mi 11 Ultra si fa certamente notare. Non parliamo di colori eccessivi o tagli particolari, ma facciamo più che altro riferimento al comparto fotocamera. Grandezza e spessore sono alquanto evidenti: il blocco sporge di diversi millimetri, risultando abbastanza ingombrante. Questa sezione, però, contiene non solo le camere, ma anche un piccolo display secondario. Nonostante questo blocco imponente, lo smartphone non presenta un peso eccessivo: arriviamo a 234 grammi.

Passando invece al resto della composizione, troviamo un cellulare abbastanza sobrio, con linee piuttosto morbide. Sui lati abbiamo i classici tasti relativi al volume e accensione e spegnimento, gli speaker e il vano della Sim. Altro punto di forza è sicuramente la composizione: lo Xiaomi Mi 11 Ultra è realizzato in ceramica. Si tratta di un materiale non molto presente nei classici smartphone di medio budget, ma di grande pregio. La sua resistenza ai graffi è assoluta e questo significa avere tra le mani un prodotto di qualità.

Uno schermo da far brillare gli occhi

Prima di procedere con l’analisi completa del nostro smartphone, soffermiamoci su una delle sue migliori caratteristiche: il display. Lo Xiaomi Mi 11 Ultra possiede uno schermo AMOLED da 6,81”. La sua risoluzione QHD+ (1440 x 3200 p) è strepitosa: ammirarlo è una goduria per gli occhi. Al fine di ottimizzare la durata della batteria, però, lo smartphone abbassa in maniera autonoma la risoluzione (scendendo a FHD) a seconda di quello che stiamo visionando. Anche a livello di frame ci siamo: arriviamo fino a un massimo di 120 Hz, anche questi autonomamente gestiti.

Per quel che concerne gli altri dettagli, troviamo una protezione Gorilla Glass Victus, un touch sampling a 480 Hz, luminosità di 1700 nits (picco massimo) e il supporto all’HDR10+.

Guardare video, film e immagini su questo display è davvero sublime. I colori sono sgargianti e i dettagli massimi. Tra tutte, probabilmente, questa è una delle caratteristiche migliori rilevate nella nostra recensione di Xiaomi Mi 11 Ultra.

Xiaomi Mi 11 Ultra recensione fotocamera

Ma il display secondario a cosa serve?

Nell’analisi dell’aspetto estetico, abbiamo parlato di un secondo piccolo schermo posto nella parte posteriore, ma a cosa serve? Anzitutto si tratta di un piccolo display da 1,1″, che presenta tecnologia AMOLED e risoluzione di 126 x 294 p. Per attivarlo, ci basta premere due volte sullo stesso; una volta attivato rimarrà acceso per circa 30 secondi al massimo.

Lo schermo è abbastanza personalizzabile: possiamo mettere l’orario, batteria, le notifiche e uno sfondo a piacere. Visto così, però, questo schermo aggiuntivo potrebbe sembrare un po’ inutile, dal momento che, ognuna delle funzioni indicate, è facilmente fruibile anche sul display principale.

L’unica vera funzionalità è la possibilità di utilizzare questo schermo come riflesso della fotocamera. La camera anteriore, infatti, non è performante quanto quella posteriore, possiamo sfruttare, dunque, questa feature per scattarci ottimi selfie con la fotocamera principale. Un po’ macchinosa la gestione, ma sicuramente migliorabile con qualche aggiornamento software.

Xiaomi Mi 11 Ultra ha un bel comparto tecnico

Proseguiamo la nostra recensione di Xiaomi Mi 11 Ultra con la sua composizione hardware. La componentistica è un’altra chicca di questo bellissimo smartphone: abbiamo un processore Snapdragon 888, con 8 core da 2,84 GHz. Questo è poi accompagnato da una GPU Adreno 660. Stiamo parlando del miglior processore sul mercato Android. Oltre a questo, abbiamo anche 12 GB di RAM che completano il quadro tecnico nel migliore dei modi.

Per quel che concerne la memoria, troviamo 256 GB non espandibili. A coronare il tutto abbiamo poi una connettività di tutto rispetto composta da Wi-Fi 6, 5G, NFC e infrarossi. Insomma, non manca proprio nulla.

Xiaomi Mi 11 Ultra recensione copertina

Fotocamere di tutto rispetto

Entrando nel dettaglio del comparto fotografico, lo Xiaomi Mi 11 Ultra possiede tre camere posteriori. Quella principale presenta 50 MP, seguono una grandangolare da 48 megapixel e un’altra 48 MP stabilizzata per lo zoom.

Per quel che concerne quella anteriore, invece, troviamo una fotocamera da soli 20 MP. Grazie alla piccola chicca presente sullo smartphone, però, avremo modo di farci degli ottimi selfie con la fotocamera posteriore.

Dunque, queste foto?

Uno degli aspetti che più ci ha incuriosito durante la nostra recensione di Xiaomi Mi 11 Ultra è stato il comparto fotografico. Più che i classici MP ostentati sulle confezioni, ci ha colpito lo zoom che lo smartphone è in grado di offrire: fino a 120x. A cosa mai potrà servire uno zoom così elevato? Spinti da tale curiosità, dunque, abbiamo deciso di portare in montagna con noi lo smartphone per riuscire a sfruttarlo al meglio.

In generale, le foto sono molto pulite e nitide e anche i colori sono bilanciati. La funzione AI enfatizza automaticamente la gamma cromatica, rendendo le foto generalmente più vivaci. Naturalmente, se non vogliamo farci supportare dall’intelligenza artificiale, possiamo gestire manualmente le impostazioni. I dettagli vengono colti generalmente bene, sia sui primi piani che in lontananza.

Durante la nostra gita, ci siamo imbattuti in alcuni stambecchi e, finalmente, abbiamo avuto modo di sfruttare un po’ lo zoom della fotocamera. Non potevamo avvicinarci troppo, quindi, ci siamo dati da fare con il 5x e il 10x. Abbiamo ottenuto un risultato più che soddisfacente: certo, non abbiamo a che fare con una macchina fotografica, ma le foto sono state più che apprezzate. Anche con lo zoom i dettagli sono stati buoni e siamo riusciti a fare diverse foto da postare sui social. Il 120x, invece, è stato un po’ complicato da gestire, ma ci siamo divertiti a guardare qualche dettaglio in lontananza.

MIUI 12 non delude affatto

Non potevamo concludere la nostra recensione di Xiaomi Mi 11 Ultra, senza un accenno al lato software e alla sua funzionalità. Lo smartphone è equipaggiato con Android 11 e interfaccia MIUI 12. Aspettiamo con ansia l’arrivo della versione 12.5 che avrà certamente ottime funzionalità extra, come la lettura del battito cardiaco attraverso l’impronta digitale.

Per quanto concerne le funzionalità di tale interfaccia, ormai la conosciamo bene. Parola chiave: personalizzazione. Abbiamo la possibilità di modificare tutto, dagli sfondi alle icone, possiamo creare temi e clonare le applicazioni. Possiamo, inoltre, utilizzare il turbo per giocare e migliorare il comparto video.

A livello di funzionalità il cellulare ha sempre risposto benissimo in ogni occasione. Non abbiamo avuto nessun tipo di problema durante l’utilizzo di più finestre o altro. Veloce, preciso, nessun problema di blocchi. Anche le chiamate sono sempre state pulite, senza particolari interferenze o cali nelle comunicazioni.

Xiaomi Mi 11 Ultra recensione: lo compriamo?

Giunti al termine della nostra recensione di Xiaomi Mi 11 Ultra, eccoci alla fatidica domanda: lo compriamo o no? Xiaomi non ci ha mai delusi; ogni smartphone provato, da quello di fascia più bassa a quello di fascia più alta, ha sempre saputo rispondere alle nostre esigenze e anche il Mi 11 Ultra non è stato da meno. Il punto più forte è sicuramente lo schermo, impressionante. È piacevole da guardare, nitido e pulito. I colori sono vivaci e i dettagli sono pazzeschi. Osservare video e scorrere immagini è davvero un piacere per gli occhi. Anche lato fotocamera non siamo rimasti delusi: buone le foto, preciso lo zoom. Esteticamente è elegante, anche se, forse, la fotocamera, così grande e sporgente, potrebbe far storcere un po’ il naso. Peccato anche per il secondo display che non viene sfruttato al massimo e che, forse, risulta leggermente ridonante.

Il prezzo? Parliamo di circa 1399€, un numero non proprio alla portata di tutti, ma sicuramente giustificato dalle ottime capacità.

Se volete acquistare Xiaomi Mi 11 Ultra, potete farlo dal sito ufficiale.

Giulia Garassino

Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, ad occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button