fbpx
Camper Sharing

Yescapa, l’estate 2020 è stata all’insegna del camper sharing
Il turismo in libertà ha conquistato la Penisola garantendo, tra le altre cose, la sicurezza sanitaria


Yescapa, piattaforma di camper sharing, tira le somme della stagione estiva che ormai sta giungendo al termine. E questa estate 2020 sarà ricordata come quella che ha visto il camper, e altri mezzi ricreazionali, farla da padrone. La scelta di un camper per passare le ferie è stata determinata da diversi fattori, molti dovuti al post-pandemia. Tra una sicurezza sanitaria garantita, unitamente alla possibilità di spostarsi e sostare scegliendo dove e quando farlo in completa autonomia, gli italiani hanno pensato al camper come come concreta alternativa sia ai diversi mezzi di trasporto tradizionali, sia alle strutture ricettive.

Yascapa, il camper sharing è aumentato del 90%

Le cifre di giugno lo preannunciavano, e quelle registrate nel mese di agosto non hanno fatto altro che confermare un trend bene evidente: il camper è stata la scelta degli italiani per viaggiare in sicurezza e libertà nell’estate 2020.

camper sharingTra giugno e agosto 2020 infatti le richieste di prenotazione sulla piattaforma europea sono arrivate a toccare punte del 150% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Quelle effettive registrate sul sito sono aumentata del 90% rispetto al 2019.

I nuovi camperisti

Nel 10% dei casi le prenotazioni sono state fatte da chi il camper lo usa da diverso tempo. Ma molti sono stati i neofiti che hanno deciso di provare il viaggio itinerante per la prima volta (+ 83%). La maggior parte di questi sono spinti dalla garanzia di poter vivere l’esperienza di viaggio al sicuro tra le proprie “ruote domestiche”, senza per questo rinunciare alla scoperta di luoghi suggestivi che costellano la nostra penisola.

“Si nota come molti scelgono il servizio di sharing come primo step per avvicinarsi gradualmente alla decisione di acquisto di un mezzo proprio”, dichiara Benoit Panel, presidente di Yescapa.

In giro per l’Italia

Per il 90% degli italiani, lo Stivale si conferma protagonista indiscusso dell’estate 2020. Tra le destinazioni che hanno registrato maggior affluenza di visitatori la Sardegna è in cima alla classifica, seguita dalla “regina dei laghi” la Lombardia (14%) e dalle Dolomiti  (10%).

Solo  10% dei camperisti italiani ha scelto di partire per l’ Europa, nonostante l’emergenza, prediligendo il Portogallo (8%) e la Spagna (2%). Anche gli stranieri dal canto loro non si sono lasciati del tutto intimorire e, seppur con numeri bassissimi rispetto alle presenze registrate nel 2019 (46%), hanno valicato i confini italiani: tedeschi, austriaci e francesi sono le presenze confermate tra giugno e agosto in Italia (15%).”

Camper, il viaggio in sicurezza e low cost

A scegliere la modalità di condivisione camper tra privati per le proprie vacanze si confermano le famiglie (46%) che valutano questa opzione come la più utile e vantaggiosa per risparmiare e per avere a portata di mano tutte le comodità di casa propria. Nonostante questo trend confermato, si registra un aumento sia del viaggio in coppia (32%), sia del viaggio fra amici (18%).

camper sharingQuesto è confermato dal fatto che hanno scelto di passare le vacanza in camper sempre più uomini e donne tra i 36 e i 54 (52%), giovani tra i 26 e i 35 (35%) e una fetta di giovanissimi al di sotto dei 26 anni (8%), sempre più orientati quest’anno verso modelli agili e personalizzabili come il camper furgonato (+20%) e l’iconico van (+22%), rispetto al classico mansardato (28%).

Il camper sharing tra privati ha anche l’indiscutilbile vantaggio di riuscire a contenere i costi. infatti  la spesa media giornaliera per 10 giorni di vacanza tra maggio e agosto 2020 si attesta intorno ai 115 euro – rispetto ai canali di noleggio tradizionale, la cui spesa oscilla tra i 200 e i 250 euro al giorno per equipaggio.


Danilo Loda

author-publish-post-icon
100% "milanes", da una vita scrivo di bit e byte e di quanto inizia con on e finisce con off. MI piace tutto quello che fa rumore, meglio se con un motore a scoppio. Amo viaggiare (senza google Maps) lo sport, soprattutto se è colorato di neroazzuro.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link