fbpx
NewsTech

Su YouTube arriva la traduzione automatica. Ma di cosa?

Titoli, descrizioni e sottotitoli cambiano automaticamente lingua ma non per tutti.

YouTube e la traduzione dei contenuti. È questa l’ultima frontiera di Google, che sta esplorando una nuova ed interessante unione tra la sua piattaforma social e Traduttore, uno degli strumenti più utili degli ultimi anni. Nella pratica tutto questo si concretizza in una serie di opzioni aggiuntive che iniziano a comparire sia sull’app mobile di YouTube che sul sito ufficiale.

YouTube: traduzione automatica per titoli, descrizioni e sottotitoli

Tutto inizia con una ricerca su YouTube che si conclude con un elenco di video in inglese che vengono automaticamente tradotti in portoghese e in turco. Sia chiaro, non il parlato. Ad essere “convertiti” nella lingua dell’utente che effettua la ricerca sono titoli, descrizioni e sottotitoli. Tutto in automatico.

Non è uno scenario futuristico ma quanto accaduto recentemente ad alcuni utenti che hanno segnalato la novità, con tanto di screenshot, ad Android Police.

Questo però non significa che dobbiate correre ad aggiornare l’app per usufruire dello stesso trattamento. Al momento sembra infatti una novità applicata lato server e che coinvolge solo un numero limitato di lingue ed utenti. Come farete quindi ad accorgervi della novità? Beh, semplice. Sul browser noterete automaticamente la traduzione di quanto trovato mentre l’applicazione dovrebbe integrare un nuovo popup che vi chiede di attivare o meno la traduzione automatica per i video YouTube.

Le altre novità di YouTube

Questa non è l’unica novità che coinvolge la nota piattaforma video di Mountain View. Di recente infatti è stata introdotta la possibilità di modificare i nomi e le foto profilo degli account, lasciando però intatto il proprio account Google e Gmail.

È in fase di test anche un nuovo sistema per i commenti, simile a quanto visto su Soundcloud. Sarà infatti possibile per gli utenti associare il proprio pensiero ad un punto specifico del video, pensiero che naturalmente potrà essere letto da tutti gli altri visitatori.

Non dimentichiamo poi gli esperimenti legati al tasto dislike, che potrebbe sparire per proteggere i creatori da qualche spiacevole attacco.

Voi quali cambiamenti vorreste vedere su YouTube?

Offerta
Logitech StreamCam per Streaming Live e Creazione di...
  • Logitech Capture, questo software per la registrazione e lo streaming di video rende la creazione di contenuti con...
  • Full HD 1080p a 60 fps, regala ai tuoi fan un'esperienza di streaming ultra-fluida e di alta qualità con movimento...
  • Messa a fuoco automatica ed esposizione intelligenti, dedica tutta la tua attenzione ai dettagli che fanno la differenza...
Source
Android Police

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button