fbpx
Tech

Giornata mondiale della password: come proteggere i nostri account

La Giornata mondiale della password è il giorno perfetto per fornire agli utenti più consapevolezza circa l’utilizzo di password sicure per l’accesso ai servizi in rete. Oggi, giovedì 6 maggio 2021, è il World Password Day, la giornata mondiale della password nata dall’idea di un ricercatore di sicurezza informatica, Mark Burnett, con l’obiettivo di ricordare a tutti l’importanza di una password sicura.

Uno dei modi più sicuri per proteggersi da fughe di dati e hacking è impostare una password complessa. Ma la maggior parte delle persone mantiene il livello di sicurezza troppo basso, rendendo più facile per gli hacker trovare il modo di accedere agli account degli utenti. Poiché le password sono un aspetto chiave delle nostre identità digitali, è importante configurarle e mantenerle al sicuro.

Secondo Verizon Data Breach Investigation Report, l’81% delle violazioni informatiche passa per il furto delle credenziali. Inoltre secondo Bitdefender il 66% delle persone non prendere in considerazione la possibilità di cambiare le password dopo aver appreso di importanti violazioni di dati, e metà non ha cambiato le password nell’ultimo anno. Oggi, in occasione della Giornata mondiale della password, condividiamo i suggerimenti delle migliori società di sicurezza informatica su come creare una password forte e sicura. È importante che gli utenti non condividano le proprie password con nessuno, in particolare tramite testo, e-mail o qualsiasi altra piattaforma online.

Giornata mondiale della password: come proteggere i nostri account

Giornata mondiale delle password

Si consiglia agli utenti di non riutilizzare mai le password per account diversi poiché con l’accesso a una password, gli hacker possono metterne le mani su diversi account, portando a una potenziale violazione di dati di grandi dimensioni.

Sarebbe consigliato utilizzare password univoche, lunghe, includendo lettere maiuscole e minuscole, numeri, punteggiatura e caratteri speciali (#, !, %, & o @). Oltre a ciò, ci sono diverse cose che si possono fare migliorare la sicurezza complessiva delle password. Per coloro che non desiderano creare password da soli, possono utilizzare programmi software di gestione delle password per creare password casuali per diversi account e memorizzarle. Gli utenti possono anche aggiungere l’autenticazione a più fattori, un ulteriore livello di sicurezza, per proteggere i dati personali.

Uno dei modi più importanti per proteggere le tue password è usarne una unica per ogni sito. Con tutti i diversi siti che utilizziamo può essere quasi impossibile ricordare una password univoca per ciascuno. Inoltre, la maggior parte delle persone non riesce a ricordare una password singola, lunga, complessa, davvero valida, figuriamoci decine, se non centinaia.   

Password e sicurezza online

È qui che può aiutare un gestore di password. Un gestore di password può generare password lunghe e complesse e memorizzarle sito per sito. Inoltre è sconsigliato usare per la password informazioni personali o riferimenti a film o canzoni famose. Inoltre è utile controllare quali password sono trapelate e gli account che sono stati potenzialmente violati. In seguito alle numerose violazioni dei dati, furti di password e perdite che si sono verificate negli ultimi anni, ci sono buone probabilità che alcune delle nostre password siano state violate. 

Per questo è necessario modificare le password o chiudere gli account su tutti i siti le cui password sono trapelate. Un’altra cosa da considerare è chiudere gli account che non si utilizzano più. Sebbene per rivedere e modificare le password bisogna impiegare del tempo, è comunque molto importante e necessario per proteggersi meglio online. Bisognerebbe farlo regolarmente e almeno una volta all’anno. La Giornata mondiale della password è un ottimo incentivo e un buon modo per ricordarsi che la sicurezza online è essenziale, una ricorrenza importante visto che ogni anno aumenta il numero violazioni di dati che poi portano a furti di identità e truffe informatiche. 

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button