MotoriNewsTech

ZF ProAI RoboThink: la guida autonoma è alle porte | CES 2019

Il supercomputer automotive di ZF è pronto a mettersi in gioco

In occasione di CES 2019ZF ha annunciato ZF ProAI RoboThink, il più potente supercomputer con intelligenza artificiale dedicato al settore della mobilità. L’azienda ha espresso inoltre grandi progetti per quanto riguarda la guida autonoma, per cui inoltre ha stipulato un accordo con NVIDIA che si concretizzerà nel 2020.

Il supercomputer ZF ProAI RoboThink

Oggi, presentiamo il nostro ZF ProAI RoboThink, il più potente supercomputer con funzionalità di intelligenza artificiale nel settore della mobilità” ha affermato Wolf-Henning Scheider, CEO di ZF Friedrichshafen AG. “Con il suo concept unico in termini di flessibilità, modularità e scalabilità, questo eccezionale prodotto accelera lo sviluppo di veicoli senza conducente, così come la loro capacità di spostare autonomamente persone e merci.”

ZF ProAI guida autonoma

Capace di effettuare fino a 600 trilioni di operazioni di calcolo al secondo (600 teraOPS), questa potenza di calcolo pone il computer tra le unità centrali automotive più all’avanguardia, e gli permette di gestire in tempo reale flussi di dati interni ed esterni dei sensori e del cloud. Si tratta di una piattaforma in grado di contribuire a manovrare in sicurezza un veicolo autonomo di livello 4+, in qualsiasi situazione di circolazione stradale. Insieme all’hardware, ZF ha presentato anche il suo stack software, facilmente adottabile da chiunque volesse integrare questa macchina nella sua soluzione di mobilità.

ZF ProAI NVIDIA

ZF ha inoltre annunciato di essere diventato uno dei partner preferenziali di NVIDIA, in vista del lancio di NVIDIA Drive Autopilot di livello L2+. La produzione del computer di ZF partirà entro i prossimi 12 mesi, e questo lo rende l’unico prodotto sul mercato dell’automotive con AI capace di soddisfare la schedule di NVIDIA, la quale prevede il lancio della prima soluzione per il 2020.

Tags

Giovanni Natalini

Fin da piccolo amante di scienza, tecnologia e fumetto, studente magistrale di Ingegneria Elettronica e fruitore nel (poco) tempo libero di serie tv, Youtube e videogiochi.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker