fbpx

11-11: Memories Retold si mostra nello Story Trailer italiano


Dopo il primo reveal risalente allo scorso aprile, Bandai Namco Entertainment Europe ha lanciato il primo Story Trailer dedicato a 11-11: Memories Retold.

Parliamo dell’emozionante avventura narrativa creata in collaborazione con lo studio premio Oscar Aardman e DigixArt, avventura che permetterà ai giocatori di rivivere le storie di entrambe le fazioni coinvolte nella Prima Guerra Mondiale, a 100 anni dalla sua conclusione. Il nuovo filmato appena diffuso ci presenta i due protagonisti di questo racconto, Kurt e Harry, sul triste sfondo delle trincee.

11-11: Memories Retold, conosciamo Kurt e Harry

L’attore Sebastian Koch, che può vantare una nomination all’Emmy, presterà il suo talento a Kurt. Parliamo di un soldato tedesco, un padre in prima linea che si è arruolato con l’intento di cercare suo figlio, disperso in battaglia. Elijah Wood (Il Signore degli Anelli) interpreterà invece Harry, un fotografo canadese arrivato al fronte per compiere il suo lavoro, ma che dovrà presto affrontare la dura realtà della guerra vista dalla prima linea.

Sono loro i due volti di 11-11: Memories Retold, un gioco che vuole raccontare le loro storie, quelle dei loro compagni e il rapporto che li lega. I giocatori che decideranno di tuffarsi in questa commovente avventura narrativa potranno sperimentare entrambe le fazioni, sia in prima linea che nelle retrovie, in un gioco di guerra che si ispira ad eventi realmente accaduti con lo scopo di rappresentare la pace e il volto meno noto della Grande Guerra.

Il tutto sarà contornato da un sorprendente comparto artistico che ricreerà i personaggi giocabili come se questi facessero parte di un autentico dipinto.

Sarà l’8 novembre 2018 la data in cui 11-11: Memories Retold verrà lanciato in Italia da Bandai Namco, per PlayStation 4, Xbox One e PC.


Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.