!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
5g chiamata dati lungo raggio

La voce viaggia in 5G
U.S. Cellular, Qualcomm ed Ericsson portano a termine la prima chiamata dati 5G a lungo raggio


L’implementazione della tecnologia 5G fa un altro passo in avanti importante. Ericsson, Qualcomm e U.S. Cellular hanno infatti tagliato un ulteriore traguardo chiave nello sviluppo di questo strumento altamente innovativo. Le tre compagnie in collaborazione hanno infatti realizzato la prima chiamata dati 5G NR a lungo raggio tramite mmWave su una rete commerciale statunitense. Un nuovo obiettivo raggiunto, che segna un ulteriore avanzamento verso il futuro della connessione.

Una chiamata dati a lungo raggio in 5G

Tutto inizia nella città di Janesville in Wisconsin. Qui è partita la chiamata a lungo raggio, che ha coperto una distanza di ben 5 km. Il tutto raggiungendo l’eccezionale velocità di trasferimento di 100 Mbps. Un risultato ottenuto grazie all’impegno di diversi player del settore, concentrati nello sviluppare al meglio la tecnologia per garantire una resa sempre migliore per le connessioni.

Il raggiungimento di questo traguardo è decisamente importante. Grazie a esso infatti è stato possibile ridefinire la percezione dello spettro 5g mmWave. Questo passaggio offre nuove e importanti possibilità per tale tecnologia, rendendo più praticabile l’implementazione urbana e più in generale in aree ad alta densità abitativa. Non solo, ma apre le porte a nuove possibilità per utilizzare la infrastruttura attuale nell’ampliare la copertura della connessione di nuova generazione.

Alejandro Holcman, senior vice president engineering di Qualcomm Technologies, Inc., è intervenuto per commentare lo straordinario risultato:

Questo importante traguardo nell’utilizzo delle mmWave per il trasferimento dati 5G a lungo raggio sta aprendo la strada verso l’implementazione di servizi a banda larga fissi nella copertura in ambienti urbani, suburbani e rurali. Con l’introduzione del modulo di antenna mmWave Qualcomm® QTM527 all’interno del sistema di Modem-RF Qualcomm® Snapdragon™ X55, stiamo dando l’opportunità a operatori e OEM di offrire ai propri clienti una connessione 5G a banda larda multi-gigabit ad alte prestazioni – ovvero una soluzione flessibile e conveniente, grazie alla possibilità di sfruttare l’esistente infrastruttura 5G“.


Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link