fbpx

Come ben saprete, quest’anno è il sessantesimo anniversario della nascita della MINI.
La celebre auto inglese disegnata da Sir Alec Issigonis è stata infatti commercializzata a partire dal 1959.
Per festeggiare questa importantissima ricorrenza, MINI Italia porta a Lucca Comics&Games una MINI molto speciale, che ripercorre in varie tappe la storia della piccola inglesina nelle ultime 6 decadi.

Disegnata da Giuseppe Palumbo

Alla famosissima manifestazione toscana, che radunerà appassionati di fumetti, videogiochi e film sarà infatti presente una MINI one-off.
Questo esemplare unico è stato infatti la tela bianca per Giuseppe Palumbo, fumettista italiano e firma più importante dei fumetti di Diabolik.

Il disegnatore lucano ha avuto a disposizione una MINI Cooper per riprodurre sulla carrozzeria delle strisce di fumetti che ripercorrono la storia di MINI. Dal mondo del cinema a quello delle competizioni al futuro del marchio, Palumbo ha racchiuso tutto nelle linee della piccola inglese con pennello e vernice nera, rigorosamente a mano.

Da Issigonis ai Rally a… Mr.Bean!

Sulle due fiancate si trovano le due strisce che ricordano la storia di MINI.

Si parte dalla fiancata destra, dove dal paraurti anteriore troviamo in ordine le figure di Alec Issigonis, una MINI da rally e tre MINI che fanno delle acrobazie.
Il primo riquadro rappresenta senza dubbio l’ideatore della MINI, Sir Alec Issigonis, il geniale ingegnere inglese di origine greca che la progettò alla fine degli anni ’50.
Dalle sue mani nacque un’auto rivoluzionaria, spaziosa per 4 nonostante i soli 3 metri di lunghezza e divertente da guidare come poche.

Subito dopo, la piccola Cooper S in “abiti sportivi” è un chiaro rimando alle vittorie nei rally, le più celebri delle quali sono le 3 vittorie al Rally di Monte Carlo del 1964, 1965 e 1967.

Il terzo riquadro festeggia un’altra ricorrenza che cade proprio in questi ultimi giorni di ottobre. È infatti il 50esimo anniversario del celebre film “The Italian Job“, in Italia conosciuto anche come “Un colpo all’italiana”.

Le tre MINI presenti nel film sono tra le prime auto co-protagoniste attive di una pellicola, nella quale, in questo caso, auto e delinquenti inglesi seminano il panico tra le vie di Torino tentando di trafugare l’oro della FIAT, dando vita a delle scene d’azione e ad acrobazie ancora apprezzate oggi, e parte integrante della storia del cinema.

Sull’altro lato, invece, troviamo la MINI con Mr. Bean ed annessa poltrona sul tetto. La geniale serie di Rowan Atkinson ha dato popolarità alla MINI classica anche negli anni ‘90, essendo anche in questo caso co-protagonista delle disavventure dello strano omone inglese che tutti amiamo.

Tra passato, presente e futuro

Gli ultimi due riquadri si riferiscono al recente passato e al presente della Casa di Oxford.
Trovano posto, infatti, la prima MINI by BMW, la R50, nata nel 2001 e artefice della longevità di un modello iconico come la MINI nel nuovo millennio.

Molto diversa dalla progenitrice, la piccola MINI del 2000 riprendeva l’estetica e l’insospettabile dinamica di guida dalla mamma, proiettando un mito di questa portata nel cuore di migliaia di nuovi appassionati.
L’ultimo riquadro riprende, infine, l’ultima nata in casa MINI: la Cooper SE, la versione elettrica della sportivetta inglese.

La Cooper SE si può ritrovare anche sul cofano, dove supera la “nonna”, una Austin Seven del 1959 (questo il primo nome commerciale della MINI) compiendo un simbolico passaggio del testimone tra vecchia e nuova.
Fumi di scarico, segni di gomme e scintille poi nascono da questo incontro e proseguono fino al posteriore, dove convergono nello slogan della campagna di celebrazione della storia MINI, #60YearsofMINI.

Questa MINI è a Lucca da oggi fino a domenica!

Ovviamente, noi abbiamo cercato di raccontarvi al meglio quella che è a tutti gli effetti un’opera d’arte di Giuseppe Palumbo, oltre che un’esemplare unico di MINI Cooper.

Ma, com’è intuibile, un’auto del genere va vista dal vivo per poterne apprezzare la precisione nei disegni, la cura nei dettagli e l’impatto generale.

Per questo, la MINI by Palumbo sarà presente a Lucca, all’interno della kermesse di Lucca Comics&Games per tutta la durata dell’evento.
Potrete infatti trovare la piccola inglesina da oggi, 30 ottobre fino a domenica 3 novembre 2019 presso Colore&Sapori in Viale Carducci 577.

E voi? Cosa ne pensate? Andrete a vedere la MINI a Lucca Comics&Games? Farete delle foto alla piccola inglesina unica al mondo?

[amazon_link asins=’8826408319,B001SAO38Q,B00ALTQRBQ,B07RJJR3ZL,B018KXS92O,B07X3CQ1QH’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’b36b0456-7297-4941-b46d-5117c447f14b’]


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Giulio Verdiraimo

author-publish-post-icon
Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!