fbpx
FotografiaViaggi

Google Arts & Culture: alla scoperta di luoghi e culture uniche del nostro pianeta

Bellezza e tecnologia insieme per sensibilizzare il pubblico

Si è appena celebrata la Giornata Mondiale della Fotografia, e per l’occasione Google ha svelato il progetto “A World of Difference”. E’ stato sviluppato assieme al fotografo e designer Angelo Chiacchio, che ha attraversato il mondo per realizzare questa mostra fotografica digitale.

Angelo ha viaggiato da un angolo all’altro del pianeta per ben 300 giorni, per creare la sua mostra e trasformarla in realtà su Google Arts & Culture. La finalità del progetto è quello di sensibilizzare il pubblico riguardo temi importanti, come la diversità culturale e il turismo sostenibile.

Tramite la bellezza e la tecnologia degli scatti di Angelo, “A World of Difference” riesce nel suo obiettivo, grazie a immagini suggestive e ricche di significato.

a world of difference angelo chiacchio foto

Il mondo è in evoluzione rapida: il clima e gli stravolgimenti socio-economici stanno minacciando non solo i paesaggi naturali, ma anche le piccole comunità distribuite in tutto il globo.

Ricordiamo inoltre che il progetto è stato realizzato in collaborazione anche con l’ente non-profit “Art Works for Change“.

L’articolo di Google sulla mostra “A World of Difference”

Ecco quanto riportato direttamente dall’articolo blogpost di Google Italia:

Dalle donne resilienti della Tribù Himba della Namibia al paesaggio ultraterreno del Monte Roraima in Venezuela, è possibile scoprire le storie di più di 25 località e delle comunità che abitano in questi luoghi a rischio. Tra queste, esplorate la cultura tibetana sull’Himalaya, osservate come la vita stia cambiando per le comunità nei pressi del Kilimanjaro in Tanzania e lasciatevi sorprendere da come gli abitanti locali stanno cercando di adattarsi a questi cambiamenti che coinvolgono il deserto bianco brasiliano. Imparate le tradizioni e i loro mestieri e come le comunità stanno continuamente superando nuove sfide per preservare il loro stile di vita. 

La lezione imparata durante il viaggio di Angelo, volto a documentare la fragile eredità della Terra, è quella del rispetto dell’ambiente e del riequilibrio del modo in cui lo viviamo. Anche se il popolo Miccosukee di Everglades in Florida segue per lo più uno stile di vita moderno, continua a cercare di preservare la propria eredità. La comunità Uro del Lago Titicaca, che per migliaia di anni ha vissuto su isole galleggianti costruite con delle canne, ha trovato un modo per bilanciare la costante crescita del turismo offrendo comunque ai propri giovani l’opportunità di tenere vive le tradizioni: ospitare i turisti nelle loro abitazioni, così da poter condividere in prima persona la propria cultura. Attraverso i territori e le culture di questo studio, Angelo porta alla luce filosofie che sono universali nella loro applicazione e assolutamente mozzafiato grazie a questo mezzo

Source
Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button