CulturaMotoriNewsTech

Accenture: tra gli italiani si diffonde l’uso degli assistenti vocali

Il ricorso degli italiani ad assistenti vocali e digitali sta aumentando, almeno stando a quanto affermato da un sondaggio effettuato dalla multinazionale Accenture, che ogni anno analizza i trend principali dei consumi in ambito tech e digital.

La sua ricerca più recente ha infatti svelato che, in Italia, circa il 72% degli intervistati tende a rivolgersi agli assistenti digitali per la gestione dei servizi domestici, piuttosto che affidarsi allo smartphone. Di questa percentuale inoltre, il 62% degli intervistati afferma di usare meno lo smartphone per l’intrattenimento, mentre circa la metà lo usa meno per gli acquisti online. Il 58% degli italiani sarebbe anche disposto a sostituire il proprio smartphone con una soluzione indossabile, se garantisse le stesse funzionalità.

La diffusione dei dispositivi digitali si sta ampliando e, sempre secondo il sondaggio, nell'arco di quest'anno potrebbe addirittura arrivare a toccare il 23% della popolazione online in Italia, permettendole così di superare Francia (17%) e Spagna (22%), ma facendole comunque fare un passo indietro rispetto a Stati Uniti (37%), Brasile (34%) e Cina (33%).

Gli intervistati, oltre ad apprezzare particolarmente i servizi offerti dagli assistenti vocali, hanno dimostrato anche un grande interesse nei confronti della realtà virtuale e aumentata, che si sta estendendo anche ad ambiti estranei al puro gaming. Queste tecnologie potrebbero infatti essere utilizzate per ottenere ulteriori informazioni sui posti che si stanno visitando (per il 72% degli intervistati, rispetto al 67% globale), acquisire nuove competenze (69% vs 67% globale), indossare e provare virtualmente un abito (66% vs 61%) o assistere ad un evento sportivo live insieme agli amici (54% il vs 52%).

Altro ambito a cui gli intervistati si sono mostrati interessati è la guida autonoma che, per il 35%, nel futuro potrebbe fornire la possibilità di svolgere altre attività durante il viaggio. Il 28% invece vede ancora questa tecnologia come non sicura e tende a preferire la guida manuale.

 

 

Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker