fbpx
Acer Swift 3 recensione

La recensione di Acer Swift 3 con processore AMD Ryzen 4700U
Corpo in lega alluminio-magnesio, display da 14 pollici e performance di tutto rispetto per il notebook di Acer


Acer Swift 3 recensione

Scocca in alluminio e magnesio, display da 14 pollici, connettività al top e performance di tutto rispetto: Acer Swift 3, nella variante con processore AMD Ryzen 7 4700U, è indubbiamente un notebook interessante, offerto ad un prezzo altrettanto appetibile. Parliamo di 999 euro per la versione con CPU AMD e 16 GB di RAM. Non esattamente la stessa che abbiamo provato noi, che invece si ferma a 8 GB di RAM, una variante attualmente non disponibile sul mercato nostrano. 

Mettiamo però da parte i costi e cerchiamo di capire cosa offre e come si comporta la variante AMD di Acer Swift 3. 

Design e qualità costruttiva

Acer Swift 3 recensione designEsteticamente il notebook dell’azienda di Taipei non svetta su quanto offerto dalla concorrenza. Il design è piuttosto tradizionale così come la nostra colorazione ma tranquilli: la variante da 16 GB attualmente in vendita è viola, il che aggiunge un tocco di originalità non indifferente a questo portatile.

Quello che invece salta all’occhio è la qualità costruttiva: la scocca in lega di magnesio e alluminio gli dona solidità, carattere e soprattutto un peso davvero contenuto. Con i suoi 1,20 kg è davvero un peso piuma, tanto da sembrare quasi vuoto la prima volta che l’abbiamo peso in mano.

Lo spessore invece non è particolarmente sorprendente ma in compenso lascia spazio ad una marea di ingressi. A sinistra abbiamo la porta dedicata all’alimentazione, un USB-C, un HDMI e un USB-A, mentre a destra abbiamo un altro ingresso USB tradizionale e quello per il jack da 3,5 mm. A completare la connettività ci pensano il WiFi 6 e il Bluetooth 5.0.

Il display da 14 pollici

Acer Swift 3 recensione designUna volta aperto il coperchio vi troverete di fronte ad un display IPS LCD da 14 pollici. Quest’ultimo ruota di 180* ed è contornato da bordi ridotti ma non minimali, soprattutto sopra, dove la cornice si fa più spessa per lasciare spazio alla fotocamera frontale, e sotto, dove invece abbiamo il logo di Acer. 

Ma com’è questo display? Si presenta con una risoluzione Full HD, una luminosità intorno ai 400 nit ed una copertura dello spazio sRGB prossima al 100%. Meno soddisfacenti i neri ma nel complesso si comporta piuttosto bene in qualsiasi situazione, dall’utilizzo di Photoshop alla color correction passando per la  visione di contenuti multimediali. 

Un unico appunto: niente touch quindi la gestione passa tutta da tastiera e touchpad

Acer Swift 3 recensione: tastiera e touchpad

Acer Swift 3 recensione tastieraPassiamo quindi alla parte bassa del notebook con la tastiera che a primo acchito vi sembrerà piuttosto insolita. I tasti infatti risultano molto morbidi, quasi gommati. Dopo qualche giorno però vi abituerete a questa strana sensazione ed inizierete persino ad apprezzarla. L’apparente duttilità dei tasti infatti li rende comodissimi sul lungo periodo oltre che piuttosto silenziosi. 

Ad essere convincenti sono anche l’ampia corsa e la retroilluminazione, che non prevede però alcun livello intermedio: si passa da spenta ad accesa, senza poter definire il grado di luminosità, cosa che potrebbe darvi fastidio lavorando al buio completo. 

Vi segnaliamo poi la posizione del tasto di accensione, situato nell’angolo in alto a destra della tastiera. All’inizio potrete confonderlo con il tasto Delete situato accanto ma, anche in questo caso, si tratta solo di abitudine. 

Il touchpad è ampio, compatibile con le gesture di Windows e piuttosto preciso, anche se il dito non scorre sempre perfettamente lungo la superficie. Insomma, fa il suo dovere ma non eccelle.

Promuoviamo invece a pieni voti il lettore d’impronte che si trova appena sotto la parte destra della tastiera. In un attimo sbloccherete il PC, senza dover quindi immettere la password. 

AMD Ryzen 7 4700U: può fare davvero tutto?

Acer Swift 3 recensione AMD Ryzen 4700uAcer Swift 3 si presenta in diverse configurazioni, che prevedono sia i processori Intel sia quelli AMD: Il nostro modello, come anticipato, è dotato di un processore AMD Ryzen 7 4700U, affiancato da 8 GB di RAM e da 512 GB di memoria interna su SSD. La GPU è integrata ed è la Radeon Vega di AMD.

Abbiamo messo alla prova il notebook nelle situazioni più disparate: ci ha fatto compagnia durante normali giornate lavorative (navigazione, scrittura ed email), l’abbiamo usato per editare fotografie su Photoshop e Lightroom, l’abbiamo stressato con il montaggio video su Premiere Pro ed utilizzato per guardare Netflix e Prime Video. Insomma, con lui abbiamo fatto un po’ di tutto e in tutte queste occasioni si è comportato piuttosto bene. Abbiamo registrato qualche accenno di rallentamento solo durante l’editing video con circa 100 GB di file .MOV in 4K con color correction inclusa ma nessun allarmante aumento di temperatura. Il sistema di raffreddamento quindi funziona davvero bene, agendo tempestivamente e nel quasi totale silenzio.

E il gaming? Beh, non è chiaramente per questo che è stato pensato ma può gestire titoli non troppo impegnativi dal punto di vista grafico. Ad esempio Fortnite gira bene in Full HD a 60 fps con dettagli grafici medi, il che vi consente di fare qualche partita occasionale senza troppe difficoltà. 

AMD Ryzen 7 4700U promosso!

Autonomia nella media

Acer dichiara 11,5 ore di autonomia ma in realtà è una stima piuttosto ottimistica. La batteria da 48 Wh garantisce in media 7 ore di attività che salgono a 8 con il solo Netflix e scendono vertiginosamente con Premiere Pro. In ogni caso sono ottimi risultati, che soddisfano le esigenze della maggior parte degli utenti nonostante le ore complessive siano lontane da quanto affermato dal produttore.

Acer Swift 3 recensione: un notebook per ogni occasione

Acer Swift 3 non è perfetto ma è sicuramente un buon portatile. È leggero, facilmente trasportabile, dotato di un discreto display da 14 pollici e soprattutto di un hardware al passo con le esigenze di chiunque. Il processore AMD Ryzen 7 4700U è infatti perfetto per ogni genere di compito, i 512 GB di memoria interna possono ospitare tutti i file di cui avete bisogno e la connettività è davvero completa, così potete navigare con il WiFi 6 oppure collegare un monitor esterno tramite la porta HDMI o quella Thuderbolt.

Come accennato nelle prime righe di questa recensione, al momento il modello preciso da noi provato non è disponibile sul mercato italiano ma potete comunque acquistare la variante con 16 GB di RAM nella colorazione Viola a 999 euro. Niente male visto quel che offre questo notebook.

Acer Swift 3

Pro Pros Icon
  • Scocca in lega alluminio-magnesio
  • Peso contenuto
  • Ottime prestazioni
  • Connettività al top
Contro Cons Icon
  • Touchpad migliorabile
  • Autonomia solo nella media

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link