fbpx
HotNewsTech

Tutte le novità di Android 12

Dall'interfaccia utente alla privacy, ecco tutte le novità di Android 12

Tra gli annunci del keynote di Google I/O 2021 uno tra tutti ha incuriosito il pubblico dell’evento: l’ultima beta di Android 12. Nel corso dell’evento, infatti, il colosso tecnologico ha presentato “il più grande cambiamento di design nella storia di Android“. A differenza di quanto accaduto finora, l’interfaccia utente sarà basata sul sistema “Material You“, che si contraddistingue per pulsanti grandi, colori cangianti e animazioni fluide. In questo modo il design sarà totalmente personalizzabile, così da garantire un’esperienza unica per ogni utente. Ma, come potete immaginare, questa non è la sola novità presentata da Google. Vediamo allora cos’altro dobbiamo aspettarci dal nuovo sistema operativo.

Android 12: tutte le novità annunciate al Google I/O 2021

Il nuovo design “Material You”

Come abbiamo già anticipato, Google ha annunciato un’interfaccia utente completamente personalizzabile grazie al sistema “Material You”. In particolare, ogni volta che l’utente cambia lo sfondo avrà anche la possibilità di cambiare in automatico i colori di sistema. Android 12, infatti, estrarrà dallo sfondo i colori dominanti e complementari per applicarli a pulsanti, colori e altro.

Android 12 Material You
Credits: Google

Ma non è finito qui. Anche la schermata di blocco presenta alcune modifiche di design: l’orologio, ad esempio, appare enorme e ben centrato se non sono presenti notifiche. E, al di pari degli altri elementi del sistema, si distingue per una nota di colore perfettamente complementare allo sfondo. Allo stesso modo, anche il sistema di widget sembra aver ottenuto una serie di miglioramenti nell’aspetto. I nuovi widget delle App, infatti, sono grandi e dall’aspetto divertente, contraddistinti dall’abilità di cambiare colore quando vengono trasferiti sullo sfondo, così da essere perfettamente complementari.

Al di là dei giochi di colori, un altro dei dettagli che colpisce di Android 12 è senza dubbio la presenza massiccia di animazioni. Quando si sblocca o si collega alla carica lo smartphone, ad esempio, sullo schermo compaiono incredibili giochi di luce ed ombre. Inoltre, sembra proprio che il sistema abbia anche un’animazione “overscroll” per avvisare l’utente quando non è più possibile scorrere una pagina perchè finita. Infine, Google ha annunciato una modifica alla funzione del pulsante di accensione dello smartphone: tenendolo premuto sarà ora possibile utilizzare Google Assistant. Un cambiamento che il colosso tecnologico ha definito necessario, considerando che l’assistente vocale avrà nuove funzionalità utili per gli utenti indipendentemente dalla schermata su cui si stanno concentrando. In fondo, Apple è già da un po’ che offre la possibilità di interfacciarsi con Siri premendo il pulsante di accensione, e Google non voleva certo sentirsi da meno.

Le nuove funzionalità per la privacy

Android 12 privacy

Stando a quanto annunciato da Google, Android 12 introduce nuove interessanti funzioni per la privacy degli utenti, soprattutto per quanto riguarda tre elementi chiave dell’uso dello smartphone: la localizzazione, la fotocamera e il microfono. In particolare, fotocamera e microfono segnaleranno di essere accesi mostrando un piccolo punto verde nella parte superiore destra dello schermo. Ma se gli utenti non sono interessati ad utilizzarli, possono comodamente disabilitarli dal pannello delle Impostazioni Rapide. E quando un’App avrà bisogno di utilizzare una delle due periferiche, il sistema chiederà all’utente di attivarla o meno. Nel caso in cui vogliate rifiutare, l’applicazione funzionerà pensando di avere accesso a fotocamera o microfono, ma non sarà possibile vedere o sentire nulla.

Discorso simile anche per la geolocalizzazione. A quanto riferito, “Android 12 consentirà di limitare l’accesso alla posizione a un’approssimazione“. Questo significa che, oltre a limitare l’accesso alla posizione una volta o solo quando l’App è aperta, ora gli utenti possono scegliere se concedere una posizione “approssimative” o “precisa”. Infine, per rendere tutto questo più gestibile, Google ha introdotto una nuova “Privacy Dashboard“. Qui l’utente può monitorare quante volte è stato eseguito l’accesso a localizzazione, fotocamera e microfono nelle ultime 24 ore, consultando anche il numero di App che lo ha effettuato. Infine, se necessario, la dashboard permette anche di modificare le impostazioni delle diverse applicazioni dello smartphone.

Tutte le nuove funzionalità in arrivo

Già da qualche tempo Google ha annunciato che la nuova beta di Android 12 avrebbe aggiunto “funzionalità di accessibilità migliorate per le persone con problemi di vista, schermate a scorrimento, widget di conversazione che portano le persone preferite sulla schermata iniziale“. Ma, a quanto pare, in occasione del Google I/O 2021 il colosso tecnologico ha annunciato qualche nuova interessante opzione in arrivo. A breve, infatti, Android avrà (finalmente) un telecomando integrato che funzionerà con i sistemi Android TV come Chromecast con Google TV o Sony TV. E, a quanto riferito da Google, entro la fine dell’anno sarà reso disponibile lo sblocco dell’auto tramite NFC e, se lo smartphone lo supporta, UWB.

Android 12 Chromebook
Credits: Google

Le altre novità riguardano invece i proprietari di Chromebook. Entro la fine dell’anno, i dispositivi Chrome OS potranno accedere immediatamente alle nuove foto nella libreria di uno smartphone Android tramite Wi-Fi Direct invece di attendere che si sincronizzino con il cloud di Google Foto. Certo, non è una funzionalità simile ad AirDrop, ma si tratta comunque di un grande passo in avanti per il sistema Android. Soprattutto se lo consideriamo inserito tra le tante novità presentate da Google.

Offerta
Google Pixel 5 5G (2020) GTT9Q 128GB Factory Unlocked...
  • 6.0" Inch, OLED Capacitive Touchscreen, 16M Colors, 1080 X 2340 Pixels, Corning Gorilla Glass 6
  • 2G : GSM 850 / 900 / 1800 / 1900 and/or 3G : UMTS/HSPA+/HSDPA 800(B6) / 800(B19) / 850(B5) / 900(B8) / 1700|2100(B4) /...
  • 128GB Storage, 8GB RAM

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button